Marijuana online

Per i cultori della cannabis, meglio nota come marjiuana, ora c\’è anche un sito Internet (effettoserra.com) dove acquistare semi delle specie più ricercate.
Per sole 110 mila lire si potranno ordinare i preziosi semini, accompagnati da curiosità, consigli per una coltivazione eccellente sia al sole, sia negli sgabuzzini (esemplare il \”metodo per il triplo raccolto\”), parametri di resa, specie consigliate e corretta illuminazione artificiale.
Il tutto è perfettamente legale: la spiegazione è fornita nello stesso sito.

\”I semi – si legge- separati da materiale contenente tetra-hydro-cannabiniolo (il \”principio attivo\” della droga), secondo la legge italiana sono equiparati ad altri sementi\” e possono essere venduti ed acquistati senza alcun rischio.
La differenza scatta nel germoglio, per il quale il sito avverte, senza tuttavia apparire troppo credibile, \”non coltivate i semi acquistati\”.
Pagato pegno alla legalità, il sito entra nel vivo della trattazione, presentando specie, immagini, fasi della coltivazione, resa e \”cura\” delle foglie.
A catalogo anche alcuni manuali, uno in offerta speciale per 60 mila lire, inclusi i primi 50 semi.

Una dettagliata classifica delle specie maggiormente richieste in Italia e due pacchetti consigliati a seconda del clima: \”offerta tris primavera\” per l\’Italia del Nord e le comunità montane (700 metri), un insieme di early special, durban poison e afghaan, e il \”centro\” per l\’Italia centrale e meridionale con semi di early misty, durban poison e hawaii navi.
Entrambi i pacchetti contengono 125 semi e costano 110 mila lire italiane, pari a 57 euro, da pagare anticipatamente ad un indirizzo di Amsterdam indicato nel sito.
Per gli ordini sotto le 50 mila lire è possibile inviare contante direttamente in busta.
I semi vengono recapitati in circa due settimane in \”innocentissime\” buste intestate \”effettoserra.com\”, camuffati con promozioni ambientaliste che li rendono \”innocui\” agli occhi delle mamme, o di occhi estranei ancor più minacciosi.

Fonte: www.tgcom.it

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti