Olio da massaggio al Rosmarino

oliorosmarino.jpgPrepariamo oggi un Olio da massaggio al rosmarino.
Questo olio si presta molto bene all’antica arte del massaggio, per le sue proprietà rinfrescanti, tonificanti e purificanti della pelle. Oltre a dare un aiuto per i dolori articolari.
L’olio base su cui optiamo per questo preparato è L’olio di Oliva, che assicura un ottima tenuta al massaggio, oltre a donare le sue oramai note proprietà nutrienti ed idratanti…
Il profumo intenso di rosmarino di questo olio è molto aromatico e penetrante.
Vediamone la semplicissima preparazione:
Ingredienti:
-500ml di Olio di Oliva
-Rami freschi di rosmarino fioriti sino a coprire l’olio
Preparazione:
Pulire i rami di rosmarino da eventuali impurità, prendere un barattolo a chiusura ermetica e lasciare macerare i rametti nell’olio per 15 giorni circa. Trascorso il tempo indicato filtrare l’olio con un colino a trama fine o un tessuto di cotone.
Mettere in una bottiglia di vetro scuro e conservare in luogo fresco. L’olio per massaggio è pronto!

  1. bellissima idea mi pare faccia bene anche per la cellulite, in erboristeria me lo avevano venduto quindi in previsione dell’estate un bel massaggio nei punti critici! e il rosmarino nell’orto è in abbondanza 🙂
    buona giornata!

    Reply
  2. Volevo solo aggiungere che questo olio è adattissimo per dolori muscolari e artritici. Se ne avete bisogno nell’immediato potete ottenere l’equivalente mettendo 6 gocce di olio essenziale di rosmarino in un bicchiere di olio d’oliva. Se i dolori sono insistenti mescolate 4 gocce di o.e. di rosmarino a della comunissima vasellina acquistabile in farmacia (chi vuole può usare lo strutto al posto della vasellina) spalmate sull’articolazione dolente fasciate con una garza senza stringere e possibilmente tenete la fasciatura durante la notte. Prometto effetti miracolosi!

    Reply
  3. Ciao Cristina,
    lo strutto proprio no… Questo è un blog Vegan e putilizzo di sostanze di origine animali non è certo indicato… Le soluzioni vegetali vanno più che bene…
    🙂

    Reply
  4. Bioecomen.blogspot.com 13 maggio 2008, 6:05 pm

    Ciao Cristina! come già detto da BioContessa, questo è un sito vegan, quindi niente ingredienti origine animale. Ed essendo un blog EcoBiologico non si usa nemmeno la vasellina che è derivata direttamente dal petrolio 🙂
    per lo scopo possiamo optare per del buon burro di mandorle, o di cacao che hanno una consistenza simile.Ma comunque non otterremo lo stesso risultato perchè il rosmarino ha altre sostanze utili che lascia nell’olio,non solo l’essenziale.

    Reply
  5. Ma può andar bene anche per prevenire le smagliature in gravidanza? Io l’olio di oliva lo produco (per la mia famiglia) e me ne avanza pure…alla fine sarebbe più conveniente usarlo così che spendere magari 8 euro per 100ml di olio di altre cose….
    Datemi un consiglio!

    Reply
  6. Bioecomen.blogspot.com 14 maggio 2008, 4:04 pm

    Certo che va bene per prevenire le smagliature 🙂 basta massaggiare ogni giorno dopo la doccia le parti critiche, come pancia, braccia, zona ascellare e inizio coscia.

    Reply
  7. Ma allora si può aromatizzare anche con qualcos’altro? avete qualche idea? Scusate la domanda ma non sono una grande esperta!

    Reply
  8. Bioecomen.blogspot.com 15 maggio 2008, 3:44 pm

    Si possono fare tantissimi oli diversi. Questa ricetta è specifica per Olio da massaggio al rosmarino. Non è questione di aroma, è questione di componenti diversi. Per esempio se metti nell’olio la camomilla ottieni un olio diverso, non solo il profumo.

    Reply
  9. scusa bioecomen, ma non è un po’ pesante da massaggiare l’olio di oliva? mi è stato sempre consigliato olio di mandorle, di noci, di semi…dicendo che quello di oliva è un po’ pesante da stendere e molto untuoso…tu che ne dici?
    ciao

    Reply
  10. Bioecomen.blogspot.com 16 maggio 2008, 10:31 pm

    L’olio di Oliva va bene per massaggi, si assorbe durante il trattamento. Il suo essere untuoso all’inizio può favorire determinati tipi di massaggi veloci ecc. Non si usano oli di mandorle e di semi generalmente perchè vanno a male durante la macerazione.

    Reply
  11. si, il fatto che si deteriorino velocemente è vero, infatti consigliavano di aggiungervi dell’olio di germe di grano che ne ritarda l’irrancidimento…però in effetti il miscuglio consigliato è con altri oli essenziali, non con piante da macerare…
    🙂
    ciao ciao

    Reply
  12. Ma con cosa si può “profumare” l’olio d’oliva?

    Reply
  13. prova a mettere qualche rametto di menta fresca (io lo faccio per l’estate: sulle gambe pesanti è un vero toccasana!!) o anche altre piantine come, timo, salvia, alloro, fiori di lavanda, fiori di gelsomino!!

    Reply
  14. gazzania un bacio per questa ricetta,sempre per le gambe e la circolazione si possono
    far macerare le castegne dell’ippocastano ?
    spesso in erboristeria prendo la t.m.ad uso interno
    avete ricette facili sull’argomento?
    grazie luisa

    Reply
  15. non ti so dire: con l’ippocastano non ho mai provato… vedrai che con la menta troverai giovamento (io ho visto la diferrenza, specie in estate, quando sono costretta a trascorrere tante ore in piedi o a spostarmi a piedi per qualche km.. la sera di solito facevo così: pediluvio con acqua fresca e bicarbonato, seguito da un bell’automassaggio partendo dalla pianta del piede salendo lungo la gamba… non solo mi sentivo gambe più leggere (dovuto anche all’azione meccanica del massaggio) ma anche i piedi ne traevano benficio: tallone morbidi e piedi profumati!!
    per me questo olietto è irrinunciabile (e trovo che si differenzi dall’olio addizionato con oe di menta che, su di me risulta troppo “forte” e un tantino irritante)

    Reply
  16. grazie,l’ho già preparato!
    quanto tempo devo lasciare la menta in infusione?
    luisa

    Reply
  17. Che ne dite anche dell’olio di neem adesso che arriva l’estate e quindi anche le zanzare?
    Io lo uso spesso puro. Mi avete fatto venire in mente l’idea di provare a metterci dentro dei fiori di calendula e camomilla per un’azione lenitiva sulla pelle!

    Reply
  18. io lascio sempre almeno 20 gg: poi ti regoli “a naso”!!!

    Reply
  19. nn rovinate l’ olio di neem guardate da solo quante proprieta’ ha!!!!!!
    Attività principali:
    immunostimolante, antinfiammatorio, antibatterico, regolatore della glicemia; uso topico: antimicrobico, antisettico, antiparassitario, insetto-repellente, antipediculosi, idratante, ristrutturante.
    Impiego terapeutico:
    infezioni batteriche e virali, parassiti intestinali, candida ed infezioni fungine, ulcera gastroduodenale, problemi della pelle (psoriasi, acne, allergie, orticaria, pruriti), diabete e squilibri della glicemia, soprappeso, disturbi del cavo orale, carie, piorrea, febbre, dolori muscolari. Uso topico: bruciore, prurito, scottature, pelle sensibile, eczema, herpes, emorroidi, forfora .
    p.s. per la signora incinta è meglio usare un buon olio di mandorle dolci per prevenire le smagliature oppure il burro di karitè puro!!!
    grazie Rita

    Reply
  20. p.s. sapete come si fa’ il burro di mandorle ? e il burro di cacao?
    io ho preparato un burro di cocco 🙂 è venuto benino..sara’ lo stesso procedimento?
    un grazie anticipato

    Reply
  21. Bioecomen.blogspot.com 1 luglio 2008, 4:02 pm

    E se facciamo un olio al rosmarino con olio di neem perderebbe le sue proprietà?
    ovviamente no, anzi, acquisisce anche le proprietà del rosmarino in questo caso.
    Stiamo andando a far macerare dei rametti nell’olio, non stiamo andando a friggere.

    Reply
  22. Nome botanico latino. Rosmarinus officinalis L.
    Parti usate. Le foglie secche con i rametti e i fiori. Raramente la foglia fresca (usata come condimento).
    Composizione chimica. Canfene, pinene, cineolo, acetato di bornile, essenze. Olio essenziale e tannino.
    Azione farmacodinamica. Eccitante e tonico aromatico, diuretico, diaforetico, emmenagogo, irritante cutaneo, antispasmodico.
    Applicazioni terapeutiche. Giova nella dispepsia atonica, nelle gastralgie, negli stati di languore. Preso a piccole dosi provoca afflusso di sangue agli organi addominali e stimola la secrezione dei succhi dello stomaco e dell’intestino, della bile. Facilita le mestruazioni. Esternamente come linimento o bagno aromatico è stimolante ed elimina i parassiti.
    http://erboristeriaemedicina.org/content/view/120/27/
    p.s.Preso a piccole dosi provoca afflusso di sangue agli organi addominali …
    e se una è in dolce attesa..nn son sicura che faccia bene …..
    L’ OLIO ALLE MANDORLE è ELASTICIZZANTE E SI è SEMPRE USATO IN GRAVIDANZA CONTRO LE SMAGLIATURE…che io sappia senza controindicazioni …questo è quello che volevo sottintendere.

    Reply
  23. Rita, gli OE vanno evitati se possibile in gravidanza e allattamento, perchè entrano in circolo sanguigno anche solo ad essere spalmati sulla pelle. Ce ne sono alcuni che poi sono proprio controindicati, come anice, basilico, canfora, cannella, cedro rosso, cipresso, citronella chiodi di garofano, citronella, coriandolo, cumino, ginepro, issopo, maggiorana, mirra, noce moscata, rosmarino, salvia sclarea, salvia officinale, semi di sedano, timo, tuia, verbena.
    Lily: l’olio di oliva viene buonissimo e prede il suo odore alimentare accoppiato ad OE di arancio o limone. Ricordati che sono fototossici, quindi non esporti al sole prima di quattro ore dall’applicazione.

    Reply
  24. GRAZIE LOLA
    sei l’ unica che ha capito al volo cio’ che ho tentato di scrivere.
    Con molte erbe ci lavoro,ma chiedo sempre al mio maestro …
    prima di rischiare di combinare danni…
    sai Lola ti leggo spesso.. a volte volevo rispondere..ma nn ci sono riuscita…
    Sto’ provando qualche ricetta letta qui e la’.. ..
    grazie a tutti anche x la compagnia oltre che x le informazioni
    ho preparato il burro di cocco (stumendo ma nn profuma)
    un lava mani :farina di mandorle ,olio di mandorle,stock e limone (forse ho sbagliato qualcosa ed è un po’ troppo morbido),
    sapone fatto a scaglie per sapone liquido(pulisce bene era un panetto chante clair , ormai me l’ avevano affibbiato..ma nn è bio
    e ho provato anche succo di limone puro per levare macchie di ruggine sul pavimento ottimo il risultato sulle piastrelle !!!!!!!!
    Ciao a tutti

    Reply
  25. ‘Olys’, il primo olio da cereali e frutti, ultimo arrivato nella numerosa famiglia Carapelli.
    è X CASO QUESTO l’ olys famoso che usate per fare gli oleoliti ??????
    lola l’ avevo letto sul tuo sito..,
    olys d’ oliva nn lo trovo …
    al supermercato c’ è quello d’ oliva normale…o extra ma l’ odore è troppo forte x me e nn uso oe perchè con i farmaci che prendo non sono consentiti ..rischio allergie
    grazie

    Reply
  26. Non esiste olys d’oliva, tranquilla! Olys è un nome di fantasia che la Carapelli ha dato al suo olio di cereali e frutti. Odore leggerissimo, sa vagamente di nocciolina; ottima valenza cosmetica e ottimo prezzo.

    Reply
  27. Grazie mille lola
    in attesa che qualcuno divida con me la spesa per 12 bottiglie di olio di sesamo…che mi arriverebbero dal nord( nn va a male lo so’ è bio e lo consumero’..ma la spesa iniziale è tanta tutta insieme in questo momento)…
    provero’ a farne 1 intanto con questo olys di oleolito…..
    volevo farlo all’iperico ,curcuma,camomilla ,calendula,lavanda,spezie…
    ciao

    Reply
  28. Bioecomen.blogspot.com
    E se facciamo un olio al rosmarino con olio di neem perderebbe le sue proprietà?
    p.s avevi ragione ha pensato anche neemitalia la stessa cosa ,ho visto stasera il sito,sono ancora principiante abbi pazienza…

    Reply
  29. Ciao a tutti.
    Io sono una massaggiatrice e come tale vi assicuro che lavoro solo ed esclusivamente con l’olio d’oliva (possibilmente extravergine).
    Usandolo come base, preparo degli olii efficaci per molti tipi di massaggi.
    Inoltre con un preparato di sale marino grosso e olio d’oliva e con l’aggiunta di qualche rametto di rosmarino si può creare un’efficacissimo peeling che dà effetti meravigliosi.
    Se volete saperne di più chiedete pure:
    [email protected]
    A presto

    Reply
  30. ciao bioecom
    ho due oli dell’ aromaterapia -cioccolato e cioccolato e peperoncino per cellulite presi in fiera ad aprile “la cremeria”(linea professionale)
    l’ inci è scritto troppo piccolo a fine etichetta ,nn riesco a riportarlo…
    nn so se posso metterci la vitamina E …per avere il tempo di consumarlo..o pensi sia meglio buttarlo?
    gli sento un odore diverso ..nn rancido ma siamo su quella direzione
    l’ ho usato..nn si sente addosso odore strano,ma neanche la pelle l’ assorbe,nn scivola neanche per massaggiarlo..cosa posso fare?
    grazie

    Reply
  31. ciao tara benvenuta a bordo 🙂

    Reply
  32. Bioecomen.blogspot.com 21 luglio 2008, 3:35 pm

    Rita se è rancido buttalo subito. E poi discutibile la scelta di prendere oli al cioccolato….. Totalmente off in materia di eco cosmesi naturale.

    Reply
  33. ok butto
    ma quando li ho comprati non sapevo tante cose che ho letto nei vostri forum/blog,è poco che vi leggo …ora anche l’ alimentazione sta’ cambiando e comincio a sentirmi un po’ meglio con le verdure/zuppe-cereali ecc…ho paura a dirlo troppo presto …
    noto mal di testa meno frequenti con i cibi vegetariani
    son riuscita a mangiare indiano(troppo piccante/speziato)
    ho voglia di rifare pero’la loro zuppa di lenticchie e
    le melanzane in agrodolce col sugo fatte a mouse da leccarsi i baffi.

    Reply
  34. Io uso la Lavanda e la Menta.
    Veramente notevole.
    pratico il massaggio Osho Rebalancing (www.oshorebalancing.it) – dove si
    usa poco olio, ma è importante poter scivolare con delicatezza e attenzione
    sulla schiena ed in altri punti del corpo dove ci sono grandi gruppi muscolari.
    Proverò il Rosmarino…grazie per questa info!

    Reply
  35. scusa luisa se tirispomdo solo ora (che il tuo olietto sarà pronto) :l’ultima volta l’ho lasciata 20 gg ma credo che bastino anche 15 (ti regoli in base all’aroma dìche esce dal barattolo 😉 )…
    dimmi se ti piace eh…. io lo sto usando con grande entusiasmo come post doccia: mi rimane quel profumo fresco, estivo….
    vorrei provare, invece, a fare dell’oleolito di camomilla (da usare come post depilazione o per dolori mestruali da massaggiare sulla pancia aggiungendo della vit. E che è un vero toccasana per questi disturbi 😉 ) ma, non avendo a disposizione la pianta fresca, si possono usare le “bustine” che si usano per la tisana?? qualcuno ha mai provato??

    Reply
  36. vorrei raccontarvi come con uso quotidiano di olio di mandorle e olio di germe di grano, io sia riuscita a non avere nessuma smagliatura in gravidanza, pur avendone avute tante in giovinezza per un aumento di peso.
    attualmente uso per idratare il corpo la sera (così eventuali residui di olio si assorbono la notte) e per pulirmi il viso, olio extravergine di oliva, con qualche goccia di olio essenziale di lavanda, mi pare che funzioni bene ed è rilassante.

    Reply
  37. cosa usi la sera per idratare?
    sono piena di smagliature sulla pancia,ormai non ho piu speranze .

    Reply
  38. Ma quest’oluo posso anche utilizzarlo per la cura della forfora? ho letto parecchi articoli che dicevano di usarlo, ma quello gia confezionato non questo fatto in casa..è la stessa cosa?

    Reply
  39. ciao grazie x le ricette, olio di neem…mai sentito..posso mischiare olio di rosmarino con burro di karitè? grazie ..qlc di voi mi darebbe ricette x sapone al rosmarino? grazieeee ciao ciao a tutti

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.












Vai alla barra degli strumenti