Ingredienti animali…

veganlogo.jpgOgni persona che abbia a cuore il rispetto degli animali, dovrebbe controllare l’elenco INCI dei cosmetici acquistati per evitare di disperdere nell’ambiente sostanze poericolose e tossiche per ogni forma di vita… Ma come riconoscere le sostanze che addirittura vengono prodotte attraverso lo sfruttamento e l’uccisione di altri esseri viventi?
Ci viene in aiuto l’amica Lola che ha pensato bene di compilare una lista dettagliata di tali ingredienti con il nome INCI con cui vengono indicati tra gli ingredienti:
Grasso animale: TALLOW; eviteremo quindi tutte le diciture che contengono questa parola (ho controllato, ce ne saranno una settantina a occhio, troppe per riportarle qui) e i suoi composti tallowate; si trova specialmente nelle saponette e nei balsami per capelli.
Latte: LAC nelle sue declinazioni di sine adipe lac e lactis lipida; permessi tutti i lactic e i lactate perchè derivano dall’acido lattico che viene ottenuto per sintesi.
Yoghurt: alle volte si trova anche questo.
Miele: MEL
Cera d’api: cera alba (tutti gli altri tipi di cera invece vanno bene), beeswax e tutti i suoi composti
Lanolina: LANOLIN e tutti i suoi composti dove troverete scritto lanolate
Direttamente da scarti animali abbiamo:
Collagene: COLLAGEN
Elastina: ELASTIN con i composti elastinate
placenta: PLACENTAL quasi in disuso
Animali ma permessi:
sodium Hyaluronate specialmente nei cosmetici è di sicuro ottenuto da biotecnologia (allevamento di batteri che lo producono), mentre in qualche farmaco è ancora ottenuto da creste di gallo; per i cosmetici però siamo a posto.
Chitosan è un sostantivante ottenuto da gusci minuscoli di animali marini, che erano già passati a miglior vita per conto loro e si depositano sul fondo del mare.
Fonte: http://lola.forumup.it

  1. Grazie per le informazioni!!

    Reply
  2. Promiseland.it
    Promiseland.it 23 giugno 2008, 9:54 pm

    Per amore di completezza dell’informazione, segnaliamo che pata, nel forum di Lola, ci ricorda che anche Pappa reale e propoli sono ingredienti animali a volte utilizzati…

    Reply
  3. Non so molto di vegan.. mi piacerebbe saperne di piu’..
    nn credevo che il propoli danneggiasse gli animali e della cera d’ api poi ….che male c’ è ad usarla se per caso la trovassi?P.S. NN è 1 PROVOCAZIONE SOLO VOGLIA D’ IMPARARE!!!!
    in molte ricette per fare il sapone c’ è caspiterina….
    nn mi decido a farlo il sapone perchè ho un po’ paura…
    mi piacerebbe quello d’ oliva col metodo a freddo..
    ma ho paura che una volta sciolta nell’ acqua la soda sia troppo calda e metterla nell’ olio …anche se ha la stessa temperatura 45° nn è rischioso che schizza??????'(come se metti una goccia d’ acqua quando friggi le patate?)
    p.s. servono consigli
    grazie

    Reply
  4. per problemi personali, dopo il parto, il ginecologo mi prescrisse una crema omeopatica contenente:
    beta estradiolum d6
    ovarium suis d6
    placenta suis d6
    embryos totalis suis d6
    …. non vi dico quando ho letto gli ingredienti

    Reply
    • Ciao!!!!sto usando anke io quella crema omeopatica…..e vorrei sapere di preciso la provenienza degli ingredienti…:/help!!!!!;

      Reply
  5. ciao …mi date un consiglio vorrei sapere cosa usare per lavare i pavimenti e i sanitari,per disinfettare e sbiancare ,come fa la candeggina,…e se mi potete aiutare vorrei comprare prodotti per la persona (doccia,bagnioschiuma ,assorbenti e quant’altro)ecologici e non testati sugli animali ma qui nella mia città nn ci sono molti negozi anzi per niente,e se ci sono costano un botto…potete aiutarmi?

    Reply
  6. Addirittura il miele??
    Ma se fa un gran bene alla salute, pelle e caopelli… non capisco…

    Reply
  7. Promiseland.it
    Promiseland.it 10 marzo 2010, 11:52 pm

    Ciao Adiny,
    ùnon c’è alcuna cosa che possa fare il miele in un cosmetico che non possa essere ottenuto con altre sostanze che non hanno comportato lo sfruttamento e purtroppo l’uccisione di un certo numero di insetti…
    Lasciamo stare in pace le api e non sacchegiamole. Sono esseri che hanno il diritto di vivere e non di morire schiacciate nella raccolta del miele…
    🙂

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.












Vai alla barra degli strumenti