Home » Dalla redazione... » Migrazione rospi Bufo bufo

Migrazione rospi Bufo bufo

Il rospo comune (Bufo bufo Linnaeus, 1758) è protetto dalla Convenzione di Berna per la salvaguardia della fauna minore.

Prevalentemente notturno, di giorno tende a nascondersi in buche o anfratti, sotto le pietre o comunque in luoghi riparati dalla luce. Per riprodursi tende a tornare sempre nella stessa pozza d’acqua, percorrendo, a volte, anche diversi km. ed è durante questi spostamenti che molti individui riproduttori vengono uccisi dalle automobili. A causa di ciò, oltre che alla scomparsa dei siti riproduttivi, questo animale tende a scomparire dalle zone più antropizzate.

I rospi Bufo bufo sono animali molto sensibili. Essi, ad esempio, sapevano che L’Aquila sarebbe stata devastata da un sisma. Cinque giorni prima del terremoto del 6 aprile, pur essendo in piena “stagione dell’amore”, sono, infatti, scappati tutti dal loro sito di accoppiamento.
Testimone involontaria dell’evento è stata Rachel Grant della Open University di Milton Keynes, che da anni studia il comportamento riproduttivo dei rospi e che era impegnata in una delle sue ricerche a 74 chilometri dall’epicentro del sisma aquilano tra il 27 marzo e il 24 aprile 2009. “Stavamo osservando il comportamento riproduttivo dei rospi – ha spiegato la Grant intervistata dall’ANSA – presso il lago di San Ruffino nelle Marche, contando ogni sera, su un percorso di 2,5 km vicino alla zona, il numero di rospi maschi e di rospi accoppiati.
Ed ecco che improvvisamente, cinque giorni prima del disastro aquilano, il 96% dei maschi e’ scappato senza accoppiasi. Nessuna traccia neppure di coppie di rospi”. I rospi, infatti, sono dotati di molti recettori geomagnetici sul corpo e usano il geomagnetismo per orientarsi; potrebbero, inoltre, aver sentito cambiamenti nella ionosfera, lo strato più alto dell’atmosfera, prodotti da gas o da onde gravitazionali.


Con l’innalzamento delle temperature di fine inverno e l’arrivo delle prime piogge primaverili, si assite quindi, ogni anno al risveglio dal letargo, e alla migrazione, dei rospi e di molte altre specie di anfibi.
«Migliaia di questi piccoli animaletti, preziosi indicatori di un ambiente non ancora compromesso, effettuano degli spostamenti per raggiungere gli stagni dove riprodursi deponendo le uova.

Ogni anno i volontari della LAC, dell’ENPA e molti volenterosi cittadini partecipano al salvataggio dei rospi comuni (Bufo bufo) in provincia di Treviso, nel comprensorio del Montello (Comuni di Crocetta, Montebelluna, Volpago e Nervesa), dei Laghi di Revine (Comune di Revine, Cison di Valmarino) e Segusino, in seguito alla loro migrazione che di norma avviene a marzo, per sottrarli alle stragi causate dalle automobili mentre attraversano le strade.

I rospi comuni (Bufo bufo) di norma a fine inverno nel raggiungere gli stagni e i corsi d’acqua attraversano le strade rimanendo spesso vittime delle automobili; infatti questi anfibi migratori, si muovono in particolari periodi dell’anno e in particolari fasce orarie, quando i valori della temperatura e dell’umidità si alzano con le prime piogge, uscendo dal letargo invernale alla ricerca di stagni e pozze dove deporre le uova; ciò accade tra fine febbraio e aprile, nella fascia oraria che va dalle 18.00 alle 23.00.
Svolte le loro funzioni riproduttive ritornano nelle aree di origine seguiti, quattro mesi dopo, dai piccoli, che per la prima volta raggiungono un luogo adatto per rimanervi fino al raggiungimento dell’età adulta pari a 5 anni: solo allora cominceranno a loro volta le annuali migrazioni che possono arrivare a distanze di 2-3 chilometri.

I rospi sono gli anfibi che maggiormente diventano vittime del traffico, ciò a causa del loro attaccamento al luogo d’origine, ai percorsi di migrazione, alla lentezza dei movimenti e soprattutto al fatto che attraversando la strada, al contatto con l’asfalto ancora caldo, si fermano quasi inebriati.
In questi giorni i volontari iniziano ad installare nei vari siti centinaia di reti di protezione utili per fermare i rospi prima di attraversare la strada.

LAC ed ENPA svolgono in provincia di Treviso questa attività ininterrottamente dal 2003, solo nel 2010 sono stati salvati 28.900 animaletti, mentre il quantitativo complessivo dal 2003 al 2010 è pari a 200.393 soggetti.

Tra poche settimane inizierà, quindi, la migrazione dei rospi e le conseguenti operazioni di salvataggio dei volontari. Andrea Zanoni presidente della LAC del Veneto ha dichiarato: “Invitiamo tutti i cittadini che amano la natura e l’ambiente ad attivarsi munendosi di guanti in lattice, secchi, torce elettriche e giubbini rifrangenti per intervenire nei luoghi di migrazione di questi animaletti, si tratta di una esperienza unica che può riservare sorprese e dare molte soddisfazioni. Invito poi le associazioni ed i cittadini a monitorare questo fenomeno che molto probabilmente sarà comune a moltissime province italiane al fine di organizzare ovunque quanto facciamo da anni qui in provincia di Treviso”».

Gli interessati e aspiranti salva rospi  possono scrivere a: lacveneto@ecorete.it o telefonare direttamente ai coordinatori di zona:  MONTELLO (TV) Alessandra 349.6641147 – REVINE (TV) Adriano 347.5931683 – SEGUSINO (TV) Cinzia 338 6030879.

LAC Lega Abolizione Caccia – Sezione del Veneto – Via Cadore, 15/C int.1 – 31100 Treviso – Info: 347 9385856 email lacveneto@ecorete.it – web www.lacveneto.it
http://www.laquilanuova.org/2010/03/30/terremoto-i-rospi-lhanno-avvertito-5-gg-prima/

Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0.

3 Commenti per “Migrazione rospi Bufo bufo”

  1. massimo parrini

    Anche il WWF Firenze effettua, ormai da una quindicina di anni, quest’operazione di salvataggio dei rospi. E non solo del rospo comune, ma anche del rospo smeraldino (insieme a rane, raganelle e tritoni), andando nei cantieri aperti nella Piana fiorentina.

    Tra l’altro in Toscana siamo anche riusciti a far realizzare un paio di viadotti per evitare il passaggio su strade dei rospi.

    Ciao!
    Massimo Parrini

    • Annalisa Ruffo

      Grazie Massimo!
      Pubblico anche questa segnalazione di AgireOra:

      13 marzo – Cappriglio (AT)
      In aiuto dei rospi innamorati
      Segnalazione di Silvia – silvia.voltolini@gmail.com

      La migrazione dei “rospi innamorati” e’ iniziata e come sempre siti e’
      per loro molto pericolosa… stiamo raccogliendo volontari per domenica
      13 marzo ore 16 presso via Serra a Cappriglio (AT) per posizionare le
      protezioni provvisorie in NYLON sul bordo strada, che ci permetteranno
      di fermare l’avanzare dei Rospi “Bufo Bufo” sulla strada fino all’arrivo
      dei volontari. E’ un lavoro di poche ore ma piu’ siamo prima facciamo!!

      Il lavoro consiste in posizionare sul bordo strada una barriera alta 30
      cm di nylon che conterra’ i rospi da entrambi i lati della strada e
      all’interno scavare un paio di buche in cui poter posizionare dei vasi
      alti almeno 40 cm in cui i rospi cadranno; ogni sera almeno una persona
      dovra’ andare a prenderli dai vasi e farli attraversare per
      l’accoppiamento, e questo fino a fine mese.

      VI ASPETTIAMO!
      Vi chiedo solo di darmi le presenze cosi’ da poterci organizzare bene al
      numeroo 333 2303697
      Chi ha la possibita’ di aiutarmi con il recupero del materiale
      neccesario sarebbe molto ben accetto.

      Se avete consigli o domande io sono qui.
      Silvia – silvia.voltolini@gmail.com

  2. filomena

    con mio marito, amanti di tutti gli animali e soprattutto degli anfibi…qualcosina la abbiamo fatta…una buca profonda, un telo di plastica. piante axquatiche…un picccìolo laghetto dove ogni anno i girini vi trovano vita. Si può…

Lascia un commento

Ultimi commenti














Promiseland.it


© NRG30 S.r.l.
P.IVA 06741431008
tel. +39 0636491957
fax +39 0636491958

Info

chi siamo
contattaci
feed RSS feed rss

Show Biz Network

ziogiorgio.it
zioforum.it
ziomusic.it
integrationmag.it

 

ziogiorgio.com
ziogiorgio.de
ziogiorgio.es
ziogiorgio.fr

 

lightsoundjournal.com
musicusata.it

VeganOK Network

promiseland.it
veganfest.it
veganok.com
veganok.tv
biodizionario.it

 

veganblog.it
veganwiz.fr
veganwiz.es
veganwiz.com