Vivere Scalzo a Milano

Ho scoperto Vivere Scalzo al VeganOK-EXPO di Bologna esattamente un mese fa.
Da allora non ho potuto fare diversamente. Sì: da un mese mi sono liberata, finalmente, dalle scarpe, ma questo poco importa, quello di cui vorrei parlarvi oggi è la semplicità con la quale si presenta Giorgio Curreli di Vivere Scalzo. Come dice lui: una proposta per una vita più semplice.
Quando lo incontrate quasi non ve ne accorgete che è scalzo, perché si comporta in maniera così naturale che questo dettaglio passa inosservato.
La sua conferenza a Bologna ha segnato per me e per altre persone un cambiamento, chi non avesse avuto occasione di esserci può recuperare l’occasione mancata allo YogaFestival di Milano: il 15 ottobre alle 11, nell’area VeganOK-EXPO ci sarà un’altra conferenza di Vivere Scalzo, non mancate, potreste ascoltare delle cose che vi cambieranno la vita!

  1. Mi spiace, ma penso che camminare scalzi in città sia una follia…non so a Milano, ma a Roma tocca camminare con gli occhi a terra per non pestare qualcosa di immondo…
    Purtroppo qui, oltre a defezioni varie, vetri rotti etc, nessuno vieta di sputare per terra, gettare di tutto (sarebbe vietato ma non c’è nessuno a farlo rispettare), in pratica camminare scalzi sarebbe MOLTO pericoloso.
    Certo che il mondo è bello perchè e vario…

    Reply
    • Ciao Gabriella, io vivo scalza a Parigi, altri hanno la fortuna di farlo in zone più bucoliche… anch’io prima di cominciare la pensavo come te, poi la voglia di libertà è stata più forte ed eccomi qui a pestare marciapiedi zozzi, ma non più carichi di batteri dei carrelli della spesa, delle maniglie etc. che tocchiamo quotidianamente, mettendoci poi le mani negli occhi e in bocca, quindi portando allegramenti ed inconsapevolmente i batteri all’interno del nostro corpo.
      Ma non voglio obbligare nessuno, penso che vivere scalzi sia una scelta, come chi decide di mettere le scarpe col tacco o senza, ecco: io metto le scarpe che la natura mi ha fornito. 🙂

      Reply
  2. Io credo che vivere scalzi sia uno dei modi per, diciamo così, tornare alle origini.
    E l’idea mi piace.
    Ma credo anche sia impossibile farlo in città, quindi sono d’accordo con Gabriella. Se potessi vivere in campagna, senza dovermi rinchiudere in un grigio ufficio dove non entra mai un raggio di sole in centro città, allora vivrei scalza anch’io. Non d’inverno o quando piove (l’idea però dei piedi nudi su un marciapidede freddo o bagnato non mi entusiasma), ma quando ne sento il bisogno sto spesso scalza, mi piace molto, mi è sempre piaciuto fin da bambina.
    Credo però che farlo in città stoni un pochino e non abbia molto senso. In teoria lo stare scalzo dovrebbe portarci ad un avvicinamento con la Natura ma non vedo come questo possa accadere in città. L’unico avvicinamento è quello a sputi, escrementi e sporcizia. Ovviamente questo è solo il mio pensiero perchè io rispetto ogni forma di pensiero e di scelta, purchè siano sinceri, spontanei e mai forzati.

    Reply
    • Infatti Ale qui non impone niente nessuno altrimenti non c’è bellezza. Solo che spesso le persone non ci pensano che possono andare scalze e anche quando potrebbero farlo tengono le scarpe lo stesso: ricordiamoglielo noi di toglierle il più spesso possibile!!!!
      E poi tu non ti lamentare: ricordati che se sono arrivata a questo punto è partito tutto da te! Potevi fare a meno di farmi diventare vegana! Tiè 😉

      Reply
  3. ahhhhhhh………..ho creato un mostro!!!!!!!!!!!!!!!! : )

    Reply
  4. Personalmente posso testimoniare di camminare permanentemente scalzo ormai di più di 8 anni dovunque, sia in città, che in campagna ed ovviamente a casa. nessun problema nè per quanto riguarda la sicurezza, nè per l’igiene che in ambedue i casi è ampiamente superiore da scalzi…
    🙂

    Reply
  5. ….ecco questo mi lascia un po’ perplessa…..ci sto pensando da qualche giorno a questa storia del vivere scalzi….sì come ha scritto Ale, il messaggio simbolico di un liberarsi del superfluo mi piace molto…ma nella realtà faccio davvero fatica a pensare ad una vita scalzi non solo nel senso metaforico del termine! ammiro chi ha fatto questa scelta,cerco di essere “open minded” ma mi sento un po’ “chiusa”….non capisco fino in fondo la cosa…la prima volta che ne ho sentito parlare , al vegan fest a camaiore, pensavo si trattasse tipo di una sorta di terapia tipo camminiamo qualche ora scalzi nel prato e sentiamone i benefici e questo lo capisco benissimo, ma vivere scalzi è parso di primo acchito come una una sofferenza e una punizione!
    sarà che ho sempre odiato un po’ i miei piedi perchè sono piatti , sarà che io porto stivali anche in estate ( lo so ….faccio orrore …soprattutto a chi si è liberato delle scarpe !!!!)
    sto provando però a vedere la cosa sotto un altro aspetto e mi è tornato in mente qualche anno fa ( tanti!) che facevo la hostess per le fiere e dovevo portare i tacchi….ecco una sera, ad una fiera per l’ultimo giorno mi erano venuti a prendere degli amici e io non ce la facevo più a usare i tacchi e ho girato per bologna scalza….in effetti se ripenso a quel momento ho provato delle belle sensazioni, mi sentivo molto libera e non mi interessava la gente che mi guardava stranita ..a parte il fatto che avevo un tremendo male ai piedi con le scarpe e quindi tutto sarebbe stato meglio che tenerle!!!!ahahahhahahah
    niente , era solo per dire che mi avete dato un ennesimo spunto di riflessione!
    ….domanda pratica:ma come fate a non avere freddo ai piedi ????!?!?? i miei sono sempre gelati !!!!!! ecco il freddo , e non l’igiene , sarebbe forse per me l’ostacolo maggiore!!!

    Reply
  6. Ciao Frankie, in effetti anch’io prima di iniziare a stare scalzo permanentemente avevo sempre freddo ai piedi (tantissimo) e in inverno avevo sempre i calzini doppi e le scarpe pesanti. Da quando cammino scalzo, il freddo è sparito anche in inverno ed anche le gambe stanno più calde… Pe rnon parlare degli evidneti giovamenti alla schiena ed alla postura…, Ma è soprattutto l’avere i piedi sempre puliti, morbidi e mai freddi che ti dà la maggiore soddisfazione… 🙂

    Reply
  7. Mi incuriosisce questo camminare scalzi, voglio proprio provare, non per città ma intanto in casa e in giardino, poi vi saprò dire.
    Poi chissà…

    Reply
  8. ciao!io adoro andare in giro jeans e scalzo,sono di Roma,se qualcuna volesse scrivermi per magari una passeggiata jeans e scalzi puo’farlo.ciao!
    [email protected]

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti