Home » Dalla redazione... » Proteine animali?Superate da un pezzo!

Proteine animali?Superate da un pezzo!

Sei vegano?E le proteine?Come fai se non mangi carne? Il fisico non regge… Quanti di voi si sono sentiti chiedere una cosa del genere o quanti di voi hanno fatto queste domande?!

Ebbene toglietevi dalla testa l’immagine dei vegani come persone graciline e smunte: atleti com Brazier Brendan, Roll Rich e Jimi Sitko (ed altri atleti già in passato prima di loro), hanno cambiato i vecchi stereotipi negativi sui vegani, dimostrando che le proteine di origine vegetale non solo sostituiscono in maniera eccellente quelle di origine animale, ma sono ottime alleate per mantenere un vegano in ottima salute e capace di prestazioni atletiche direi degne di Olimpiade!

Ma perché le verdure hanno le proteine?
Una tazza di spinaci cotti contiene circa 7 grammi di proteine. La stessa porzione di fagiolini ne ha circa 13 grammi. Due tazze di cavolo verde cotto? 5 grammi! Una tazza di piselli lessati?9 grammi. Questo solo per farvi un idea di come un pugno di verdure sia un risorsa di proteine… a portata di mano!

E le proteine del latte..eh quelle dove le trovi?
Una sola tazza di latte di soia (o di mandorla) contiene dai 7 ai 9 grammi di proteine. Aggiungendo dei fiocchi di avena e una manciata di frutti rossi avrete una colazione totalmente vegan friendly e proteica, senza bisogno di mungere nessuno. Per non parlare del tofu: 100 grammi apportano 9 grammi di proteine e tengono a bada il colesterolo cattivo.
Sostituite la classica merenda a base di “pane burro e marmellata” con pane integrale, burro di arachidi (o di mandorle o anacardi) ed un filo di agave: lo snack é servito! Cruelty free, sano e proteico capace di apportare al vostro organismo circa 8 grammi di proteine che possono arrivare sino a 18, se riuscite a sostituire il classico panino integrale con un atipico pane integrale di germogli (una piccola pagnotta apporta 10 grammi di proteine).

Ancora non vi basta? Ecco a voi 18 grammi di proteine purissime in una sola tazza di lenticchie cotte con le quali potrete inoltre preparare hamburger e polpette vegane oltre a deliziose minestre e risotti. E che dire dei fagioli?Sono veramente magici come quelli della fiaba: una tazza di fagioli rossi ad esempio contiene circa 13 grammi di proteine!

E poi abbiamo la quinoa che oltre ad essere altamente digeribile e senza glutine fornisce 9 grammi di proteine per porzione; il tempeh che contiene 30 grammi di proteine  pari a quelle di 5 uova; ed infine la canapa (di recente introdotta anche sul mercato italiano): 30 grammi di polvere di semi di canapa contengono circa 11 grammi di proteine.

E potrei continuare all’infinito. Qui ho citato solo alcune delle fonti di proteine vegetali reperibili in commercio e maggiormente usate, ma solo per dare un’idea, uno spunto di riflessione ovvero che mangiare vegano è tutt’altro che una scelta limitante: state dando a voi stessi la possibilità di esplorare nuovi gusti e di incontrare nuove culture oltre che di rispettare gli altri esseri viventi che con voi condividono questo pianeta. Tutto questo andra’ a vantaggio non solo del vostro corpo ma anche della vostra mente.

 (Foto prideandvegudice sul Flickr)

Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0.

8 Commenti per “Proteine animali?Superate da un pezzo!”

  1. erika

    Mi permetto di aggiungere una proteina vegetale che spesso i vegani non conoscono, la Spirulina.
    Dal 2010 viene coltivata in Italia. E’ dunque un prodotto puro, perchè non ‘allungato con farine di riso o pesce’ (come quelle d’importazione), sano, perchè allevata in acqua dolce pura, ecocompatibile perchè non ha inutili costi d’impotazine ed ha ‘solamente’ il 70% di proteine, ferro e vitamina B12.
    Sono sufficienti 2gr al giorno per avere tutte le proteine necessarie in una dita priva di proteine animali :-)

    • angiola

      io, pur non essendo vegana (almeno per ora mangio quasi sempre vegetariano) uso la spirulina. sono alla ricerca di una ditta che la produca col metodo bio…. a prezzi accessibili!!!! per favore mi dici quale usi ???? grazie. -angiola petrella

  2. Filippo

    Buongiorno Erika,confesso che non conoscevo la spirulina,appena letto il tuo post che accenna alla vitamina B12 mi sono documentato e credo che posso fare a meno dei confetti vita bi12 della solgar.
    Prendo infatti questo integratore perchè essendo vegano e ignorando altre fonti non avevo altra scelta.Tra l’altro sono donatore di sangue e ogni tre mesi prelevo 450ml di sangue.
    A tal proposito debbo dire che il valore dell’emoglobina non raggiunge il valore14 (indispensabile per il prelievo)mi è stato detto di mangiare più legumi per apportare più ferro(anche qui la spirulina aiuta)ma non ne mangio abbastanza.
    Credi che avrò difficoltà a reperirla?Quale il nome della ditta che la produce?Bio?
    Ti ringrazio!

  3. Filippo

    grazie per le info.
    Buona giornata.

  4. Riccardo Scarpellini

    Carissimi, la fonte più potente di tutto quello che serve all’uomo per mantersi in forma è l’olio extra vergine prodotto con le OLIVE VERDI ! Studi americani (come al solito ) hanno dimostrato che l’uso dell’olio extra vergine prodotto con le OLIVE VERDI aiuta a:

    Crescere meglio i nostri figli
    Vivere più a lungo ( combatte l’alzhaimer )
    Rinforza le difese immunitare
    Ci da energia
    Aiuta a dimagrire
    Migliora la perfomance sessuale
    Aiuta a prevenire, cancro della pelle, ictus e infarti

    Cordiali saluti
    Riccardo Scarpellini

  5. erika

    Un’altra fonte potente, come dice Riccardo, è lo zafferano, che può essere usato non solo per fare il risotto ;-) ma anche con le verdure, i legumi, la pasta, etc.
    Dal persiano za’faran, significa oro, luce, saggezza rivelata.
    Noto fin dall’antichità per i suoi effetti benefici sull’organismo, è stato riscoperto in tempi recenti dalla scienza come uno degli antiossidanti più potenti in natura, capace di risvegliare tutte le energie.
    Mezzo grammo di zafferano, infatti, fornisce al nostro organismo la stessa quantità di antiossidanti, gli antiruggine dell’età, contenuti in tre etti di pomodoro, due di carote, tre di peperoni e due di spinaci.
    In minuscole quantità, lo zafferano contiene una straordinaria concentrazione di vitamine, sali minerali e oligoelementi preziosi per la salute.
    È il caso dei caroteni, sostanze che il nostro organismo trasforma in vitamina A, noti per le loro proprietà antitumorali e stimolatrici del sistema immunitario: lo zafferano ne contiene l’8%, mentre le carote solo lo 0,008%
    Il suo valore può essere misurato anche attraverso le sue innumerevoli proprietà curative come stimolare il sistema immunitario, proteggendo l’organismo dall’aggressione di virus e batteri, prevenire lo sviluppo di tumori e malattie degenerative, ostacolando l’azione distruttiva dei radicali liberi,proteggere il cuore e le arterie, riducendo ipertensione e ipercolesterolemia, proteggere l’apparato respiratorio, alleviando i sintomi di tosse e asma, ridurre i dolori mestruali, grazie al contenuto di crocetina, aumentare la concentrazione, mitigare la depressione, alleviare il mal di denti, proteggere il fegato e stimolare la digestione.
    E’ allo studio l’ipotesi che lo zafferano sia in grado di inibire il deposito di alcune proteine presenti nel cervello umano quando si è in presenza della malattia di Alzheimer.
    È il caso dei caroteni, sostanze che il nostro organismo trasforma in vitamina A, noti per le loro proprietà antitumorali e stimolatrici del sistema immunitario: lo zafferano ne contiene l’8%, mentre le carote solo lo 0,008%.
    Fonte zafferanobio.it :-)

    Per tutti questi motivi, lo zafferano è un rimedio naturale tanto prezioso quanto raro.
    Basti sapere che si ottiene da tre piccoli filamenti presenti nella corolla di un fiore, il crocus sativus: per ottenerne una modica quantità occorrono migliaia di piante e molte ore di lavoro manuale.

    Ecco dunque spiegato perchè, in natura, lo zafferano viene paragonato all’oro.

    Il suo valore può essere misurato anche attraverso le sue innumerevoli proprietà curative come stimolare il sistema immunitario, proteggendo l’organismo dall’aggressione di virus e batteri, prevenire lo sviluppo di tumori e malattie degenerative, ostacolando l’azione distruttiva dei radicali liberi,proteggere il cuore e le arterie, riducendo ipertensione e ipercolesterolemia, proteggere l’apparato respiratorio, alleviando i sintomi di tosse e asma, ridurre i dolori mestruali, grazie al contenuto di crocetina, aumentare la concentrazione, mitigare la depressione, alleviare il mal di denti, proteggere il fegato e stimolare la digestione.
    E’ allo studio l’ipotesi che lo zafferano sia in grado di inibire il deposito di alcune proteine presenti nel cervello umano quando si è in presenza della malattia di Alzheimer.

  6. lucia

    perchè è importante classificare gli alimenti?Per stabilire le combinazioni alimentari.L’identificazione delle diverse proprietà enzimatiche del ns sistema digestivo implica diverse secrezioni per ogni forma d nutrimento.
    La digestione è più efficace e più rapida se durante lo stesso pasto viene consumato un solo tipo d alimento.Un cibo unito ad un’altro complica la digestione e la rende più difficile(addirittura si producono tossine anzichè nutrienti).è importante,dunque,scegliere cibi della stessa categoria ed aventi le stesse proprietà enzimatiche quando se ne consumano di diversi nel corso del medesimo pasto.

Lascia un commento

Ultimi commenti














Promiseland.it


© NRG30 S.r.l.
P.IVA 06741431008
tel. +39 0636491957
fax +39 0636491958

Info

chi siamo
contattaci
feed RSS feed rss

Show Biz Network

ziogiorgio.it
zioforum.it
ziomusic.it
integrationmag.it

 

ziogiorgio.com
ziogiorgio.de
ziogiorgio.es
ziogiorgio.fr

 

lightsoundjournal.com
musicusata.it

VeganOK Network

promiseland.it
veganfest.it
veganok.com
veganok.tv
biodizionario.it

 

veganblog.it
veganwiz.fr
veganwiz.es
veganwiz.com