Soppresso il cucciolo "aiutato" dai turisti

bisonte
Un giovanissimo bisonte è stato soppresso allo Yellowstone National Park, dopo che alcuni turisti, credendolo solo ed infreddolito, l’avevano fatto salire nella loro automobile.
La notizia arriva una settimana dopo l’annuncio del Presidente Barack Obama, il quale aveva nominato il bisonte il mammifero nazionale degli Stati Uniti.
Il cucciolo, rimasto distante dal gruppo è stato caricato in macchina da due turisti che, preoccupati per le sorti del piccolo, non hanno pensato alle conseguenze del loro gesto.
Una volta riportato al branco dai rangers del parco, però, esso non ha riconosciuto più l’odore del piccolo bisonte e lo ha rifiutato.
Molto probabilmente non era necessario abbattere il cucciolo, anche se i rangers hanno provato in tutte le maniere a riavvicinare il piccolo alla madre prima di prendere questa decisione.
L’empatia nei confronti delle altre creature, animali o umani che siano, è un sentimento nobile, ma bisogna ricordarci che, nel caso degli animali, spesso la scelta giusta è quella di far intervenire degli esperti.
Incidenti di questo tipo ne accadono spesso. Mossi da compassione e pensando di far del bene, in natura, spesso, si rischia invece di ottenere l’effetto contrario.
 
www.promiseland.it

  1. Esistono diverse alternative all’abbattimento..
    Ma si sceglie l’abbattimento perche’ e’ semplicemente piu’ facile.
    Le altre alternative farebbero perdere piu’ tempo a quell’essere bestiale chiamato uomo , sempre capace di dare il peggio di se’. .

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.












Vai alla barra degli strumenti