AND: Ribadita la Position Paper del 2009 sulle diete veg!

position-paper
L’Academy of Nutrition and Dietetics (AND), in passato conosciuta come ADA, ha di recente pubblicato la versione aggiornata della propria posizione sulle diete veg. L’AND è la più grande associazione al mondo, per numero di iscritti, e sin dal 1987 pubblica la propria posizione a favore delle diete a prevalente o esclusiva base vegetale.
Nell’abstract della position paper, datata dicembre 2016, si legge (tradotto dall’inglese):
“È la posizione dell’Accademia di Nutrizione e Dietetica che le diete vegetariane appropriatamente pianificate, incluse quelle vegan, sono salutari, nutrizionalmente adeguate e forniscono benefici in relazione alla prevenzione e al trattamento di alcune malattie. Queste diete sono appropriate per tutte le fasi della vita, inclusi gravidanza, allattamento, prima e seconda infanzia, adolescenza, adulti, anziani e atleti.
Le diete a base vegetale sono più sostenibili per l’ambiente rispetto alle diete ricche di prodotti animali perchè utilizzano minori risorse naturali e sono associate a danno ambientale molto inferiore.
Vegetariani e vegan hanno un ridotto rischio di alcune malattie tra cui: ischemia cardiaca, diabete tipo 2, alcuni tipi di cancro e obesità. Bassi introiti di grassi saturi ed elevati consumi di verdura, frutta, cereali integrali, legumi, prodotti della soia, frutta a guscio e semi oleaginosi (ricchi in fibre e fitochimici) sono caratteristici delle diete vegetariane e vegan e determinano minori livelli sierici di colesterolo totale e LDL e un miglior controllo glicemico. Questi fattori contribuiscono a ridurre le malattie croniche. I vegan necessitano un’integrazione di vitamina B12, provenienti da alimenti fortificati oppure integratori.”
Scarica da QUI la versione integrale
Nel documento AND, come riferimento per la organizzazione qualitativa e quantitativa della dieta vegan, viene indicato un piatto definito “The plant plate”. Di seguito il piatto vegan.
messina-plant-plate-copia
Ulteriore conferma che, anche nutrizionalmente ed ecologicamente, siamo sulla buona strada. La migliore!
Sabina Bietolini, biologa nutrizionista e membro del comitato scientifico dell’Associazione Vegani Italiani Onlus.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.












Vai alla barra degli strumenti