Home » Associazione Vegani Italiani » Recital di poesie, teatro da camera e veganesimo

Recital di poesie, teatro da camera e veganesimo

CONDIVIDI


L’arte in alcuni casi è sicuramente il mezzo più efficace per far arrivare a più persone dei messaggi. Nell’occasione del Recital di Poesie organizzato a novembre a Grottaglie, la dott.ssa Tiziana Annicchiarico, educatrice e membro del comitato etico di AssoVegan, proprio attraverso l’arte della poesia ha coinvolto i presenti sensibilizzandoli al tema dei diritti degli animali.

Il 4 novembre 2016, la compagnia d’Arte Padre Corcione, presso lo studio GraficArte di Grottaglie, ha presentato al pubblico grottagliese un “RECITAL DI POESIE” , uno spettacolo focalizzato sul teatro da camera, con animazione teorica e pratica di poesie, azione teatrale tra pensieri d’amore, poesie e canti popolari, tra arte e cibo puro completamente vegetale.

Media partner dell’evento sono stati l’Associazione Vegani Italiani Onlus e VEGANOK.

Le voci principali sono rappresentate da:

Daniele Galeone, Professore, il quale si occupa di teatro multimediale contemporaneo, performance, azione teatrale, tradizioni popolari mediterranee. Esperto in arte ceramica e pittorica. Osserva il mondo attraverso le sue “Finestre Mediterranee”. Carità, fede, giustizia sociale, bene comune, solidarietà, radici, amore, speranza, uomo, madre, Dio, risorto, vita. Queste sono alcune delle parole che, singolarmente appaiono nei suoi quadri.

La Dott.ssa Tiziana Annicchiarico membro del Comitato Etico di AssoVegan, ambasciatrice della regione Puglia, da sempre nutre un grande ed incondizionato amore per gli animali ed una profonda determinazione nel dare il suo massimo contributo per la cura e il rispetto degli animali e dell’ambiente. Attivista, appassionata di cucina vegan, utilizza il cibo vegetale come strumento educativo. Ha realizzato diversi progetti che prevedono le modalità di sviluppo di un processo educativo in un contesto di apprendimento atto a realizzare delle finalità educative mediante il raggiungimento di specifici obiettivi, nel campo della disabilità, devianza, tra cui il primo progetto educativo in Italia di cucina vegan (Etica e Gusto) realizzato nella Casa Circondariale di Bari, all’interno della sezione femminile. Ha realizzato anche un progetto educativo, ricreativo, formativo di etica e cucina vegana rivolto ai migranti, per migliorarne l’integrazione e il benessere psicosociale e per favorire la prevenzione del disagio, promosso da APS LunaCometa nell’ambito del progetto SPRAR “Cittàccoglienza” presso Cerignola (Foggia).

Nella rappresentazione teatrale hanno partecipato anche :

Avv.Salvatore Carrozzo, Giudice di pace, attore, artista, pittore della natura.

Maria Bradascio, Francesca Quaranta, volontarie dell’Associazione Lavoro e Cultura.

I temi affrontati durante il dibattito sono focalizzati sul veganismo, l’ambiente, la storia remota e vicina dell’uomo, l’intercultura, interpretazione di alcune poesie di Antonio De Curtis in arte Totò, “A Livella”, “Il mio cane Dick”.

Tiziana Annicchiarico afferma che l’educazione per mezzo del teatro diventa uno strumento fondamentale per la formazione dell’uomo, attraverso la sicurezza espressiva e la padronanza della lingua e per ispirare buoni sentimenti negli spettatori. Il teatro, diviene strumento comunicativo di grande efficacia, La pratica del teatro è un’attività formativa fondamentale poiché tende ad educare le persone alla comunicazione, alla socializzazione e all’apprendimento delle nozioni riguardanti l’ambito artistico.

L’animazione teatrale, svolge un ruolo sociale fondamentale nei processi d’individuazione, lettura, analisi dei bisogni, desideri e nell’attivazione di percorsi in cui persone e organizzazioni possano riconoscersi e valorizzare il proprio potere d’azione in relazione a se stesse e al proprio contesto di vita, riscoprendo significati e prospettive dell’azione collettiva.

Tiziana Annicchiarico attraverso il teatro ha cercato di sensibilizzare il pubblico, ponendo al centro dell’attenzione il rispetto della vita di ogni essere vivente. Ha spiegato le motivazioni del veganismo, presentando un discorso etico e morale facendo dei collegamenti significativi con il Cantico delle Creature “Dolce Sentire” di San Francesco D’Assisi.

Il Cantico delle Creature ci permette di avere una visione positiva della natura, da ciò deriva un senso di fratellanza fra l’uomo e tutto il creato, ormai cani e gatti, fanno parte della nostra vita e vengono considerati come veri e propri membri della nostra famiglia.

Come consideriamo invece gli altri animali?

Animali dimenticati pur facendo parte del Canto delle Creature di S. Francesco. Animali che quotidianamente vengono imprigionati, picchiati, marchiati a fuoco, sgozzati e fatti a pezzi. Gandhi diceva che la grandezza di una nazione, il suo progresso etico, spirituale, morale si vede dal modo in cui tratta gli animali.

Le mucche, i vitelli, i maiali, i conigli, le galline, ecc, tutti gli animali considerati scarto, tutti gli animali considerati carne da macello, proprio come i vostri cani, proprio come tutti voi, manifestano le loro emozioni, amano, soffrono, esprimono le loro preferenze.

Noi mangiamo carne per abitudine, tradizione, non per necessità, ma quello che dobbiamo comprendere è che solo perché abbiamo una tradizione, questo non vuol dire che sia moralmente accettabile. Spesso tradizione e moralità non sempre si accompagnano. Dobbiamo comprendere che alla base della nostra alimentazione c’è una violenza legalizzata, noi siamo delle persone che supportiamo direttamente o indirettamente il martirio degli animali. La produzione della carne è una delle pratiche più violente della storia umana, la violenza del carnismo è arrivata ad un punto tale che anche la più potente difesa di questo pianeta vacillerà. Ma noi abbiamo il potere e il dovere morale di cambiare le cose e fermare l’orrore. Attraverso un alimentazione completamente vegetale possiamo migliorare il mondo .

I partecipanti hanno potuto gustare un buffet vegan preparato dalla Dott.ssa Tiziana Annicchiarico composto da tantissimi dolci, frittate, polpette, focacce, ecc

La sola rivoluzione che è possibile fare è dentro di noi: solo cambiando noi stessi potremo operare una trasformazione anche all’esterno ed il mondo cambia con il nostro esempio. GO VEGAN !

Ecco una galleria della serata, clicca sulle immagini per ingrandirle:

www.assovegan.it

CONDIVIDI


Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0.

Lascia un commento

VeganOK TG News














Promiseland.it


VEGANOK S.R.L. SOCIETÁ BENEFIT
P.IVA 13693571005
tel. +39 063291366
fax +39 0692912710

Info

chi siamo
contattaci
condizioni d'uso
privacy e cookie policy
feed RSS feed rss

VeganOK Network

promiseland.it
veganblog.it
veganok.com
biodizionario.it

 

veganwiz.com
veganwiz.es
veganwiz.fr