ENPA si appella a regioni per emergenza maltempo


Enpa chiede ai presidenti delle Regioni di fermare per quest’anno l’attività venatoria applicando, come è loro facoltà, l’articolo 19 della Legge 157/92 “per sopravvenute particolari condizioni ambientali stagionali o climatiche”, a causa dell’ondata di gelo e neve che si è abbattuta in questi giorni su tutta l’Italia con effetti pesantissimi sulla fauna, già in estrema difficoltà per freddo e fame.
L’Ente Nazionale Protezione Animali chiede anche maggiori controlli per quanto riguarda il bracconaggio, fenomeno in crescita che causa ogni anno la perdita di milioni di animali selvatici.
Con l’ondata di gelo di questi giorni l’associazione rivolge un appello alle Regioni e ai Sindaci perché rafforzino la vigilanza e gli interventi finalizzati al salvataggio di animali in difficoltà per il freddo.
Enpa ringrazia il presidente Emiliano per l’attenzione a tutte le situazioni di pericolo in Puglia, e per avere assicurato la riapertura della strada e garantito l’accesso dei volontari al canile di Laterza (Taranto).

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.












Vai alla barra degli strumenti