Un Iceberg da 5000 km quadrati


Gli studiosi la stanno monitorando da anni e quella enorme crepa in Antartide non smette di avanzare.
Da lì potrebbe formarsi il più grande iceberg mai staccatosi da una piattaforma. Un’enorme massa di ghiaccio, grande 5000 chilometri quadrati, potrebbe staccarsi nel giro di pochi mesi, vista la piccola porzione di 20 km che la tiene ancora attaccata al ghiaccio della piattaforma Larsen C.

Secondo i ricercatori, la frattura del ghiaccio dipende da diversi fattori, molti dei quali non ancora noti, come ancora imprevedibile è il giorno in cui l’iceberg si staccherà del tutto.
“Il team del progetto Midas sta studiando questi effetti attraverso osservazioni satellitari e simulazioni al computer della piattaforma di ghiaccio e del suo clima. La frattura del ghiaccio, spiega il team, dipende da numerosi fattori, molti dei quali sconosciuti e quando ci sarà il distacco è abbastanza imprevedibile. I ricercatori del progetto – che fa capo alle università di Swansea e Aberystwyth in Galles, con il supporto del British Antarctic Survey e altri partner sia in Gran Bretagna sia internazionali – ritengono che il distacco dell’iceberg non provocherà l’innalzamento del mare. O comunque potrebbe essere nell’ordine di millimetri all’anno.”
Fonte ANSA
www.promiseland.it

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.












Vai alla barra degli strumenti