Senato approva proroga divieto test su animali


L’entrata in vigore della Legge che vietava i test sugli animali per dimostrare la pericolosità e le conseguenze dell’assunzione di alcol, fumo e droghe, dal 2017, è slittata al 2020.
Il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin ha infatti concesso, prima, un anno di proroga ed espresso poi il suo parere favorevole nei confronti di un emendamento, votato oggi al Senato, a maggioranza Pd-Ncd-Forza Italia-Gal-Autonomie (contrari Sel-Misto-M5s), con il quale i test andranno avanti ancora per tre anni.
“Ogni giorno migliaia di animali sono costretti a subire i test degli effetti dannosi delle sostanze d’abuso: come a fumare l’equivalente di 266 sigarette al giorno o a inalare i vapori dell’alcol costretti immobili per ore. Questi esperimenti, inutili e crudeli, potrebbero continuare per altri 5 anni uccidendo ancora molti animali.”

La LAV, lega antivivisezione, con la petizione #fallismettere, lanciata dall’artista Donatella Rettore, aveva chiesto al Ministro della Salute Beatrice Lorenzin di rispettare l’impegno (sancito nel decreto legislativo n° 26/2014) che mette al bando i test sulle sostanze d’abuso condotti sugli animali, quelli finalizzati ai trapianti di organi tra specie diverse (gli xenotrapianti) e il “riutilizzo” di alcuni animali in alcune sperimentazioni particolarmente dolorose.
Il Ministro della Salute Lorenzin, basandosi solo su un parere di parte, ha aperto la strada alle sofferenze e alle uccisioni di altre decine di migliaia di animali, con iniezioni di droghe nell’addome o nel cervello, shock acustici o tattili con pinze e piastre ustionanti, contraddicendo una Legge del 2014 firmata da lei stessa come Ministro già tre anni fa – afferma la LAV – in Senato poi hanno prevalso gli interessi di pochi e superati sperimentatori di Università che, volutamente sordi ai metodi sostituivi di ricerca come già praticati in altri Paesi del mondo, vogliono continuare a usare animali e senza nessun beneficio per gli esseri umani, e questo a spese del contribuente
Per maggiori informazioni su sperimentazione animale e le alternative già esistenti, rivedi la puntata del VeganFest LIVE 2016, dedicata proprio alla “sperimentazione sostitutiva”.

 
www.promiseland.it

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.












Vai alla barra degli strumenti