Un emendamento può salvare le gabbie per i conigli

“Un emendamento dell’ultimo minuto mette a rischio la possibilità che il Parlamento europeo voti per l’abolizione dell’uso delle gabbie per i conigli negli allevamenti”. Lo scrive in un comunicato la ong CIWF Italia (Compassion in World Farming ), che si batte per garantire una vita migliore agli animali allevati a scopo alimentare, pur non essendo contraria al loro esser destinati alla macellazione. 

L’associazione “invita i cittadini a twittare e scrivere ai parlamentari italiani del Parlamento europeo affinché votino a favore del benessere dei conigli e non degli interessi dell’industria cunicola”.
Oggi, martedì 14 marzo il Parlamento europeo voterà un report che potrebbe portare alla graduale dismissione delle gabbie negli allevamenti di conigli in UE. Ma l’introduzione di un emendamento dell’ultimo minuto, sostiene CIWF, “potrebbe cancellare la volontà di oltre 600.000 cittadini europei che hanno firmato chiedendo l’abolizione delle gabbie”.
Queste infliggono terribili sofferenze ai conigli, costringendoli a trascorrere tutta la vita in uno spazio equivalente a quello di un foglio A4. I 320 milioni di conigli allevati ogni anno in UE non hanno attualmente nessuna norma specifica che li tuteli.
“Se venisse votato – scrive CIWF – questo emendamento “salva-gabbie” potrebbe portare al passaggio a gabbie “arricchite”, vale a dire a delle gabbie di poco più grandi di quelle di batteria”. Secondo la ong, una gabbia non può in nessun modo assicurare benessere ad un animale.
Fonte ANSA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.












Vai alla barra degli strumenti