Maratona di solidarietà per salvare 200 capre

Sta facendo il giro del web l’evento solidale “A Pasqua regala la vita a 200 capre”, una meritevole iniziativa di Associazione Animalisti Onlus, il cui presidente Alessandro Mosso è venuto a conoscenza che nel Lazio un allevamento di capre era prossimo alla definitiva chiusura e 120 capre, 3 caproni, 85 capretti, un’asinella e una scrofa sarebbero andati a breve al macello.

Il primo passo dell’associazione è stato quello di creare sui social un evento di raccolta fondi diventato virale anche grazie al videoclip con l’appello di Red Canzian che, sensibile alla causa degli animali ha prestato la sua immagine per questa emergenza.
https://www.youtube.com/watch?v=OqIvfrsmtsg&feature=youtu.be
La cifra da raggiungere per rimborsare l’allevatore è di 15.000 euro ai quali si aggiungono di 3.000 mila euro di spese di trasferimento in un santuario per animali dove potranno finalmente vivere in libertà e sicurezza.
Hanno aderito facendo una donazione e diffondendendo l’iniziativa: LEAL Lega Antivivisezionista, che ha anche adottato l’asinella, Animalisti Italiani e LAV.
Manca poco alla chiusura dell’allevamento e abbiamo ricevuto l’aiuto di tanti singoli cittadini, ma il nostro impegno non finisce qui – spiega Alessandro Mosso – mancano ancora poche migliaia di euro alla cifra pattuita che ci permetterà di salvare tutti gli animali dell’azienda agricola. Ricordo che non avremmo mai contribuito al reddito di un allevatore, finanziando quindi la sua attività, per farci cedere degli animali che sarebbero poi stati rimpiazzati da altre vittime, questa è una eccezione, dopo esserci accertati presso la ASL competente della effettiva chiusura dell’esercizio“.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.












Vai alla barra degli strumenti