LEAL e LAV: diritto di obiezione di coscienza

LEAL Lega Antivivisezionista e LAV distribuiranno volantini contro la vivisezione e per l’obiezione di coscienza giovedì 6 aprile dalle ore 8.30 alle ore 11.00 davanti all’Università di Ferrara in via Mortara.

Le responsabili delle sezioni ferraresi Leal e Lav, saranno davanti all’Università di Ferrara tristemente famosa per i suoi crudeli esperimenti sui macachi e su altre specie animali. Distribuiranno volantini agli studenti e faranno informazione sui metodi sostituivi e sul diritto di obiezione di coscienza a sperimentare in vivo sugli animali.

Il tema della nostra giornata informativa sarà l’ obiezione di coscienza nella ricerca scientifica che fa uso di animali e la ricerca sostitutiva. In Italia fino all’approvazione della Legge 413/93 la pratica della dissezione di animali da laboratorio era parte integrante obbligatoria del curriculum di studenti universitari intenzionati a diventare medici o ricercatori. Cani e gatti, topi e altri roditori, capre, maiali, furetti, conigli, scimmie, pesci erano vittime di esperimenti dimostrativi effettuati dai docenti e di esercitazioni pratiche degli studenti.Non c’ è bisogno di animali per insegnare i principi della medicina e della biologia agli studenti universitari! Grazie alla Legge 413/93 ci può avvalere del diritto di obiezione di coscienza. Il messaggio che vogliamo dare agli studenti è di aprire gli occhi, la mente e il cuore“.

Leal e LAV, oltre a denunciare l’efferatezza e inutilità della sperimentazione animale, si impegnano congiuntamente e concretamente a sostenere una scienza giusta sia per gli animali che per la salute di tutti.
Da molti anni LEAL e LAV finanziano la ricerca senza animali e ultimamente stanno sostenendo progetti per lo sviluppo di metodi sostitutivi nelle Università Italiane e in diversi Centri di Ricerca.
Ognuno di essi è una speranza in più per milioni di animali e per le persone malate che attendono una cura.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.












Vai alla barra degli strumenti