Agnello a Pasqua: tradizione o massacro? (TO)

Si terrà a Torino, in via Roma 4, il 9 aprile, dalle 15.00 alle 18.00, l’evento scenografico organizzato da Animal Renegades “mangiare l’agnello a Pasqua è una tradizione o autentico massacro?”

Le cifre che documentano questo massacro sono spaventose: poveri cuccioli che a meno di un mese di vita sono costretti a subire sofferenze indicibili e gratuite in ossequio a una anacronistica e crudele tradizione. La Pasqua cristiana, infatti, non ha nulla a che fare con la strage di milioni di agnellini in quanto Cristo, vero agnello pasquale, ha immolato se stesso per riscattarci dalla malvagità, dall’ingiustizia e da altri mali che affliggono l’uomo e il creato. Ed è per questo motivo che, proprio nella Domenica delle Palme, Animal Renegades organizza un evento scenografico per chiedere ai passanti che intendono cibarsi delle loro giovani carne di fermarsi a riflettere e di riconoscere in quel “cibo” degli esseri senzienti, sensibili e sofferenti e quindi di voler risparmiare la loro vita, quale importante primo passo verso un’alimentazione etica che non implichi la morte di nessuna vita.
Una ventina degli attivisti presenti vestiranno di bianco con cartelli con il disegno di un agnello e un palloncino bianco. Nel corso dell’evento un attivista inscenerà l’uccisione dell’agnello pugnalando il palloncino, ci sarà la registrazione audio prima di agnelli felici che giocano e poi i terribili versi al mattatoio. Un sottofondo musicale sottolineerà per tutto l’evento la solennità del tema.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.












Vai alla barra degli strumenti