Home » Diritti Animali, No Vivisezione » Primo trapianto di testa su una scimmia

Primo trapianto di testa su una scimmia

CONDIVIDI


E’ stato eseguito da un italiano il primo trapianto di testa su una scimmia.

Il neurochirurgo Sergio Canavero ha affermato che il povero animale è sopravvissuto all’intervento senza alcun danno neurologico per 20 ore, ma è stato poi soppresso per evitargli “inutili sofferenze”.

Crudeltà degne dei peggiori film dell’orrore  avvengono ogni giorno nei laboratori di tutto il mondo a danno dei milioni di animali utilizzati nella ricerca dagli esseri umani.

Il neurochirurgo italiano ha annunciato di aver effettuato con successo un trapianto di testa su una scimmia.

Tutto ciò è accaduto nella clinica universitaria di Harbin, in Cina, dove il dottore lavora per poter trovare un modo di ripetere l’operazione su un essere umano nel giro di due anni.

E’ importante che la gente smetta di pensare che sia impossibile perché è assolutamente possibile, ci stiamo lavorando“. Valery Spiridonov, affetto da una rara malattia genetica, si è già candidato, ma il neurochirurgo ha affermato che in Cina non sarà possibile effettuare il trapianto per ragioni “etiche e biologiche”.

L’appello per il finanziamento dell’operazione è già partito, il dott. Canavero sta infatti cercando supporto da parte dei “miliardari russi” e del fondatore di Facebook, Mark Zuckerberg, invitandoli a “investire fondi per rendere possibile il primo trapianto di testa nella storia del pianeta.

CONDIVIDI


Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0.

4 Commenti per “Primo trapianto di testa su una scimmia”

  1. Paolo Barbon

    Terribile mostro!
    Perché non se la fa trapiantare lui la testa?
    Tanto cosi….per prova!

    • Raul

      che disgusto e imbarazzo nel sapere che tutto ciò avviene quotidianamente senza che nessuno (o quasi) muova un dito

  2. Ste

    Questo pazzo criminale dovrebbe essere abbattuto come il peggiore dei criminali nazisti e invece sta lì a chiedere fondi…

    • Marco Piervenanzi

      La violenza esercitata sugli animali non umani è l’anticamera della violenza esercitata sugli animali umani. Certe connessioni sono evidenti.
      Alcune sono legali, altre generano disapprovazione generalizzata.
      Questo è lo specismo. Atti identici, diverso giudizio.

Lascia un commento

VeganOK TG News














Veganok.com


VEGANOK S.R.L. - Società Benefit
P.IVA 13693571005
tel. +39 063291366
fax +39 0692912710

Info

chi siamo
contattaci
privacy e cookie policy
feed RSS feed rss

VeganOK Network

promiseland.it
veganblog.it
veganok.com
biodizionario.it

 

veganwiz.com
veganwiz.es
veganwiz.fr