Home » Diritti Animali » Giustizia per Angelo: oggi sentenza storica

Giustizia per Angelo: oggi sentenza storica

CONDIVIDI


Condannati a 16 mesi. Il Giudice accoglie la richiesta del PM dando la pena massima prevista per l’uccisione di animale in Italia.

Sono stati condannati a 16 mesi di carcere i quattro assassini di Angelo, il cane randagio di Sangineto, in provincia di Cosenza, divenuto il simbolo della lotta per la modifica delle leggi relative al reato di maltrattamento ed uccisione di animali.

I fatti risalgono al 24 giugno 2016 quando i quattro aguzzini torturarono e uccisero Angelo, filmando e pubblicando sul web tale barbarie. Nella scorsa udienza il Pubblico Ministero aveva chiesto il massimo della pena prevista: due anni di reclusione che, con il rito abbreviato, erano stati ridotti a 16 mesi.

Oggi il giudice accoglie la richiesta del PM e condanna gli imputati a 16 mesi. I quattro condannati non sconteranno però neanche un giorno in cella, poiché è prevista la sospensione della pena, subordinata all’esecuzione di sei mesi di lavori di pubblica utilità presso associazioni a tutela degli animali.

Questa è una sentenza storica. E’ la prima volta che in Italia viene applicata la pena massima per il maltrattamento e l’uccisione di animali. Una sentenza accolta con soddisfazione dalle associazioni animaliste ma che non mette la parola fine a questo caso.

Come afferma Piera Rosati – Presidente di Lega Nazionale per la Difesa del Cane “se da un lato c’è soddisfazione per una condanna che farà storia, dall’altro c’è l’amara consapevolezza che gli assassini non faranno un solo giorno di reclusione. Dopo questa vittoria è ancora più importante continuare a battersi affinché il legislatore capisca che è ora di inasprire le pene per i reati contro gli animali. Chi mostra un tale disprezzo per la vita deve essere punito e non può cavarsela con i lavori socialmente utili”.

Il mondo animalista continuerà a lottare per il riconoscimento dei diritti degli animali non umani e a chiedere l’inasprimento delle pene previste per il loro maltrattamento e assassinio.

 
Sottolinea Renata Balducci, Presidente di Associazione Vegani Italiani Onlus: “Milioni di cittadini hanno seguito con il fiato sospeso l’iter giudiziario degli assassini del cane Angelo. Siamo consapevoli che il Giudice del Tribunale di Paola abbia applicato le leggi ma ci lascia perplessi il fatto che i colpevoli di un reato così efferato siano stati messi “alla prova” senza scontare un giorno di carcere e assurdamente messi a contatto con animali. Come Associazione Vegani Italiani ci batteremo e ci affianchiamo a chi tutela i diritti dei più deboli e sosteniamo chi chiede l’inasprimento e la certezza delle pene per chi commette reati nei confronti degli animali”.

 

Fonte: www.promiseland.it

CONDIVIDI


Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0.

4 Commenti per “Giustizia per Angelo: oggi sentenza storica”

  1. Lidia

    Solo 16mesi!!! Non mi sembra una giusta pena tenuto conto che l’essere era il più debole.
    Condivido pienamente il documento di Renata Balducci.

  2. Luigi Dell'Aquila

    E’ un passetto in più, ma siamo ancora lontani dalla Vera Giustizia. Bisogna cambiare le leggi e inasprirle: uccidere è uccidere e basta!
    Quello però che non mi vede assolutamente d’accordo è l’aver affidato questi soggetti ai lavori socialmente utili per sei mesi presso un canile: è come dire che chi viene condannato per pedofilia deve lavorare in un asilo.

  3. Gina

    Da parte del Giudice e’ stata applicata la massima pena che la legge italiana prevede attualmente!! Quindi …meglio di cosi’ non si poteva fare…!!
    Il problema e’ che la pena attuale per chi commmette reati cosi’ criminali deve cambiare perche’ e’ troppo obsoleta se rapportata ai tempi in cui viviamo .
    Chi commette questi crimini deve andare in carcere con pena certa!!
    E questo dovra’ divenire presto una realta’

  4. Gina

    “Nello stesso istante in cui gli occhi di chi ha ucciso Angelo , avranno modo di riflettersi negli occhi innocenti e nobili di molti cani, il pentimento dei ragazzi raggiungera’ con forza e prepotenza anche le loro anime …!
    E tutto cambiera’ ” !!!!

Lascia un commento

VeganOK TG News














Veganok.com


VEGANOK S.R.L. - Società Benefit
P.IVA 13693571005
tel. +39 063291366
fax +39 0692912710

Info

chi siamo
contattaci
privacy e cookie policy
feed RSS feed rss

VeganOK Network

promiseland.it
veganblog.it
veganok.com
biodizionario.it

 

veganwiz.com
veganwiz.es
veganwiz.fr