Home » Associazioni, Sea Shepherd » Sea Shepherd: prendono il largo due nuove campagne

Sea Shepherd: prendono il largo due nuove campagne

CONDIVIDI


Sea Shepherd è inarrestabile: dal successo dell’operazione Siracusa all’impegno costante della Campagna Jairo-Mediterraneo.

Le parole d’ordine sono INVESTIGARE, DOCUMENTARE, AGIRE. Questa è da sempre la missione di Sea Shepherd il cui impegno costante, assicura la sopravvivenza degli ecosistemi marini e impedisce le attività illegali.

È questo il caso dell’OPERAZIONE SIRACUSA a tutela dell’Area Marina Protetta (AMP) del Plemmirio, le cui specie simbolo da proteggere sono la cernia bruna e il riccio di mare.
I pattugliamenti diurni e notturni a cui ha preso parte anche il Capitano Peter Hammarstedt, direttore delle operazioni navali di Sea Shepherd Global, hanno subito garantito grandi successi. I primi bracconieri infatti sono stati individuati e denunciati: collocavano attrezzature da pesca illegali all’interno dell’area A della riserva marina. Ora saranno consegnati alla giustizia.

Da Siracusa al Cilento, i volontari dell’organizzazione hanno dato il via anche alla “CAMPAGNA JAIRO-MEDITERRANEO” per la salvaguardia delle tartarughe marine.
Insieme allo staff della Stazione Zoologica Anton Dohrn di Napoli, l’obiettivo è realizzare due mesi di monitoraggio delle spiagge del Cilento nel periodo di massima probabilità di nidificazione.
I volontari avranno l’importantissimo compito di individuare tutti i tentativi di nidificazione che avverranno nell’area monitorata.
Se da un lato infatti si è registrato che, nel corso di pochi anni, le nidificazioni di tartaruga marina sono aumentate esponenzialmente (da un nido ogni due/tre anni a dieci in una sola stagione), dall’altro lato, dati recenti dimostrano che, in aree prive dell’adeguata protezione, le uova sono esposte a notevoli rischi, dovuti principalmente all’intensa fruizione turistica dell’area provocando una mortalità anche superiore al 60%.
Per questo motivo il ruolo di monitoraggio è molto delicato ed estremamente rilevante.
Le segnalazioni saranno poi trasferite alla Stazione Zoologica Anton Dohrn di Napoli che, metterà in atto le misure per la protezione del sito.
La Campagna vedrà anche la collaborazione dei volontari ENPA di Salerno che lavoreranno fianco a fianco con i volontari di Sea Shepherd.

 

Fonte: www.promiseland.it

 

CONDIVIDI


Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0.

Lascia un commento

VeganOK TG News














Veganok.com


VEGANOK S.R.L. - Società Benefit
P.IVA 13693571005
tel. +39 063291366
fax +39 0692912710

Info

chi siamo
contattaci
privacy e cookie policy
feed RSS feed rss

VeganOK Network

promiseland.it
veganblog.it
veganok.com
biodizionario.it

 

veganwiz.com
veganwiz.es
veganwiz.fr