VEGANOK AWARD alla memoria di Tiziano Terzani

Sarà consegnato durante Bologna VeganFest e in occasione dell’80° anniversario della sua nascita il premio VEGANOK AWARD alla memoria di Tiziano Terzani. Dal palco di Bologna VeganFest, ritirerà il premio il figlio, Folco Terzani.

“Tutta la nostra società è fatta per dare spazio alla violenza, e allora violenza produce violenza, non c’è niente da fare. Per questo anche il mio essere vegetariano è una scelta morale. Ma come si può allevare la vita per ucciderla e mangiarsela? Come si può tenere in delle spaventose gabbie, migliaia e migliaia di polli a cui si deve tagliare il becco perché non becchino, impazziti come sono, le galline che gli stanno avanti? Come si può allevare un vitello – che è bello, no? – un piccolo vitello, chiuderlo in una scatola di ferro, in una gabbia di ferro, perché cresca anchilosato dentro e la sua carne rimanga bianca?Tutto per ingrassare, tutto perché possiamo avere anche noi parte di questa realtà, ce la possiamo mangiare. Hai mai sentito gli urli di un macello di maiali? E come puoi mangiare il maiale, poi? È impossibile. Quella che chiamiamo eufemisticamente “carne” sono in verità pezzi di cadaveri, di animali morti, morti ammazzati. Perché fare del nostro stomaco un cimitero?

Così affermava Tiziano Terzani in una delle celebri interviste in cui raccontava l’amore profondo per il Creato, la Natura, un Amore senza condizioni che non lascia spazio alla violenza di qualsiasi genere, verso animali ed umani. Scrittore e giornalista, corrispondente in Asia del settimanale Der Spiegel e per i quotidiani Il Giorno, Il Corriere della Sera e La Repubblica, Terzani è una figura fondamentale nel mondo del veganesimo, del vegetarianesimo, del pacifismo e della non violenza.

Convinto pacifista e uno tra i primi personaggi pubblici vegetariani italiani, aveva maturato questo profondo senso di compassione nei confronti di ogni essere vivente grazie ai numerosi viaggi intrapresi per il suo lavoro da giornalista come corrispondente in India e Asia, definiva un bel modo per fare qualcosa contro la violenza: decidere di non mangiare più altri esseri viventi.
A che vale predicare la non violenza se si continua a profittare del violento sistema dell’economia di mercato? Non si può immaginare la non-violenza, la pace senza che prima si faccia pace con gli altri esseri viventi a partire dai nostri carrelli della spesa, dalle nostre tavole, dai nostri stomachi: finché ci saranno esseri senzienti, animali, in gabbia, sfruttati, uccisi, torturati, derisi, non sarà possibile un mondo di pace e di non violenza.

Terzani ha puntato dritto al cuore di ogni uomo e ogni donna per riflettere sul senso della vita. E non è forse il riconoscere alla vita stessa dignità, meraviglia e libertà che le dà un senso? 

Un uomo dal coraggio straordinario, così tanto da poter dichiarare che “(…) non c’è futuro nella violenza. Vi esorto a educare i vostri figli alla non-violenza, a educarli al rispetto della vita, di tutta la vita, (…)” e che dice non uccidere, senza fare eccezioni. (…) Ai vostri figli insegnate altri valori. (…) Insegnategli a rispettare gli animali, insegnategli a essere parte della natura anziché a vedere la natura come qualcosa che l’uomo domina.”

Nella sua ricerca della verità, filosofica e spirituale, attraverso l’avvicinamento alle filosofie orientali, l’AMORE domina ogni sua riflessione: “L’amore è una forma di schiavitù stupenda…” raccontava. Ed è da qui che vogliamo dare inizio ai festeggiamenti per l’80° anniversario dalla sua nascita.

Vogliamo festeggiare alla memoria di Tiziano Terzani ricordando queste parole: “L’uomo deve sviluppare una nuova coscienza di sé, del suo essere al mondo, dei suoi rapporti con gli altri uomini e con gli altri esseri viventi. Dobbiamo creare un movimento che alzi, in ogni modo possibile, il livello della coscienza umana verso la interbeing consciouness, la coscienza dell’interdipendenza di tutti gli esseri viventi”.

“Guardavo quei bei pesci muoversi nell’acqua, guardavo i maialini appesi agli uncini e pensavo a come, a parte la miseria e la fame, l’uomo ha sempre trovato strane giustificazioni per la sua violenza carnivora nei confronti degli altri esseri viventi”.

Da Un altro giro di giostra, 2004

In Un altro giro di giostra ci descrive come il cambiamento radicale debba partire dall’interno delle persone e dunque nella propria vita e nel rapporto con il mondo esterno: una rivoluzione “non armata”, che possiamo fare ogni giorno attraverso le nostre scelte quotidiane. Certo, cambiare è una delle cose più difficili da fare. Il cambiamento ci fa paura, è difficile correggere il proprio modo di vivere ma una cosa è certa, si può! È veramente possibile! Basta volerlo!

Terzani, per il suo modo di pensare, di essere, ma soprattutto di fare, è stato, è e sarà un pilastro forte e inamovibile per chiunque creda fortemente che la salvezza della Terra e dell’umanità, derivi dal rispetto incontrastato di ogni essere vivente. È per queste e per molte, molte altre ragioni comprensibili a noi tutti che durante Bologna VeganFest, dal 7 al 10 settembre 2018, sarà consegnato a Tiziano Terzani il VEGANOK AWARD in occasione dell’80° anniversario della sua nascita.

Il premio sarà ritirato dal palco del VeganFest dal figlio Folco Terzani, già ospite in varie edizioni dell’evento, non ultimo a Lucca VeganFest dove ha ricordato la figura del padre e i suoi insegnamenti, che ha ritratto nel film dedicato alla biografia La fine è il mio iniziodi cui ha curato la sceneggiatura.

Sauro Martella, fondatore di VEGANOK Network e Renata Balducci, presidente di AssoVegan, dichiarano: “Il VEGANOK AWARD, è il premio dedicato alle personalità di spicco del mondo vegan che si sono distinte per particolari qualità o iniziative ed è stato istituito nel 2011, nell’ambito del primo VeganFest e quest’anno lo dedichiamo a Terzani! Abbiamo da tempo desiderato di rendere omaggio al maestro, per aver dedicato la sua esistenza all’amore e al rispetto della vita di ogni essere senziente”.

Curiosi di vedere i tanti ospiti che saranno protagonisti del VeganFest?
Consulta il programma!

La XII edizione del VeganFest ti aspetta a Bologna
dal 7 al 10 settembre 2018 nell’ambito di Sana!

Sei un’azienda e vuoi essere dei nostri?
Contattaci a [email protected]

SEGUICI SU
www.facebook.com/veganfest.it
www.veganfest.it

 

  1. E’ un onore prendere parte a questo riconoscimento.
    Moltissime persone dovrebbero ascoltare e leggere le parole di Tiziano Terzani e farne tesoro.
    Ci auguriamo che il riconoscimento che consegneremo al figlio Folco l’ultimo giorno del Bologna VeganFest, serva anche a questo.

    Reply
  2. Roberto Contestabile 18 maggio 2018, 10:01 pm

    Veramente una bellissima iniziativa che servirà a molti per identificarsi in una nuova e piena consapevolezza.

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Vai alla barra degli strumenti