IV edizione del Vegan Day a Catania: il reportage!

Si è conclusa domenica sera la IV edizione del Vegan Day a Catania, iniziativa realizzata da Universo Natura in partnership con Associazione Vegani Italiani Onlus. Ecco il reportage di una giornata all’insegna dell'”onda vegan” che da sempre contraddistingue questo evento, che in questa edizione ha visto ospiti come la dott.ssa Michela De Petris, il coach vegano e atleta Walter Varano, la biologa nutrizionista dott.ssa Antonella Stimoli, la fotografa e grafica Nicolina La Ciura in veste di ambasciatrice di AssoVegan Sicilia, il dott. Roberto Favata.

E ancora l’insegnante di yoga Marianna di Gregorio, l’insegnante di danze orientali Layla Emir, il cooking show dello chef William Cioffi, la musica degli Eugenio e gli Zoomarket.

Il tutto completato dal massaggio shiatsu a cura di Deina Garigale, il massaggio sonoro e con campane tibetane a cura dell’operatore olistico Nello Spampinato, le attività creative per bambini dell’Associazione Namastè, l’area ristoro con le deliziose pietanze preparate da Just Veggie e Zenzero e Salvia, e le numerose aziende vegan ed associazioni che hanno aderito all’iniziativa. E ovviamente il pubblico che vi ha aderito numeroso!

Abbiamo colto l’occasione per fare qualche domanda a Mirko Maricchiolo, titolare di Universo Natura ed ambasciatore AssoVegan Sicilia, promotore ed organizzatore dell’evento.

Come è andata questa 4 edizione del Vegan day?

È andata molto bene, in generale sono molto soddisfatto, nonostante le elezioni politiche ed il caldo la gente è venuta numerosa a sentire le conferenze e a partecipare alla giornata. Io ovviamente da perfezionista già so cosa fare per migliorare il prossimo anno….

Sono ormai 4 anni che realizzate questa manifestazione: hai notato un cambiamento negli stili di vita delle persone a Catania?

Si piano piano si sta dando sempre più importanza ai cibi di qualità e alla cucina di una volta…più genuina. Io lavoro da quattro anni sul territorio dando informazione alle persone, poi ognuno fa la sua scelta.

Leccornie al Vegan Day

L’immaginario comune fa pensare alla Sicilia come ad una terra in cui è difficile riuscire ad esser vegan: con questa manifestazione avete dato buone prove del contrario?

Si, si pensa che in Sicilia non sia facile, ma credo che Catania sia una delle città in Italia con più vegani. Sicuramente tra le prime dieci. E sempre più locali sono interessati ad inserire menù ed alternative vegan.

Ci sono cose che vorreste cambiare/ migliorare?

Si come detto dopo ogni edizione da buon perfezionista, noto subito quello che si può migliorare. E quindi già da ora mi metterò al lavoro per farlo.

Uno stand della zona olistica del Vegan Day

Come ha recepito il pubblico questa edizione ?

Il pubblico come sempre risponde con grande entusiasmo, la cosa più bella per me sono i continui ringraziamenti che ricevo dalle persone per il Vegan Day. Questo è ciò che mi ripaga maggiormente: vedere la gente contenta di partecipare a questa manifestazione, hanno molta fame di eventi, e mi invitano ad organizzarne altri, anche in altre città….vedremo di accontentarli…

Piccoli vegani crescono…e dipingono al Vegan Day!

Leggendo in giro pare che alcuni vogliano un Vegan dayS di più di un giorno, o sperano in altre iniziative sulla penisola, a sud di Bologna, dove ovviamente si terrà il VegaFest: che ne pensate? Potrebbe essere un’idea per il futuro?

Volevo già farlo quest’anno di due giorni, ma non è stato possibile. Ma per l’anno prossimo ci saranno veramente grandi stravolgimenti e posso già dire da ora che non sarà un giorno solo…..infatti hai indovinato: sarà un Vegan Days !!!!
Ma ci sarà anche molto di più, non voglio anticipare troppo ora, ci sto già lavorando. Intanto mi godrò il VeganFest di Bologna a Settembre e poi annuncerò il nuovo Vegan DayS di Catania !!!!
Nuove date e sicuramente nuova location: anche se Villa Di Bella è veramente magica, bisogna dare sempre novità al pubblico !

GUARDA IL PHOTOREPORTAGE!

https://archive.veganok.com/Vegan-Day-Catania/2018/

 

 

  1. Buon lavoro ! Se l’obbiettivo è salute eliminare tutto da soia e anche derivati come tofu, tempeh, seithan. salse, bevande, dolci etc.

    Reply
  2. Ciao Antonio,
    Gli obiettivi sono molti, quello della scelta VEGAN è essenzialmente etico quindi ogni comportamento si cerca di ricondurlo al non provocare sofferenza, umiliazione e detenzione ad altre vite senzienti.
    Per quanto riguarda poi la corretta alimentazione, ci sono molte scuole di pensiero, certo è che una alimentazione quanto più è varia, evitando comunque tutte le sostanze tossiche animali come carne e derivati del latte, meglio è.
    Personalmente non amo i derivati della soia in quanto trovo che abbiano poco a che fare con la tradizione mediterranea, con la mia tradizione e con i miei valori, ma ovviamente niente di male se chi la pensa diversamente sceglie di utilizzarla per le sue preparazioni… io stesso, ogni tanto mi trovo ad usare Tofu o latte di soia, per specifiche preparazioni e in quei rari casi, ci stanno proprio bene.

    Reply
  3. Ma perché a Palermo non si fa nulla? E mai possibile che una città grande come la nostra ci siano così pochi vegani?

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.












Vai alla barra degli strumenti