BioVeganFest 2010: 1

Ed eccoci finalmente qui, a pochi giorni dalla fine di questa nostra prima edizione del BioVeganFest, a tirare le somme di un evento dalle caratteristiche uniche per l’intero mondo Vegan italiano.

Innanzitutto sono doverosi i ringraziamenti a tutti coloro che hanno partecipato alla riuscita dell’evento. Ci riferiamo a tutti i volontari, i collaboratori esterni, i fornitori, i relatori dei tantissimi workshop ed ovviamente le aziende Etiche che con la loro numerosa presenza hanno premiato l’idea di creare un evento di riferimento per il mondo Vegan.
I fisiologici problemi che accompagnano sempre ogni prima edizione, sono stati tutto sommato affrontati e risolti e nonostante per due giorni la pioggia abbia battuto incessantemente al zona creando anche problemi gravi ed in alcuni casi inondazioni  a poche decine di chilometri di distanza, i numeri generati dal BioVeganFest sono stati di tutto rispetto. Stiamo parlando di circa 8.000 visitatori e di un programma di eventi senza paragoni per qualità e quantità.
Villa Rezzonico Borella, la location scelta per il BioVeganFest, si è dimostrata un luogo bellissimo e adatto a presentare al meglio tutti i prodotti Vegani esposti, nonchè ad ospitare i numerosissimi eventi nelle diverse zone a disposizione dei visitatori. Ed è proprio con una serie di immagini scattate nelle diverse zone del Festival, che andremo ad effettuare il nostro reportage attraverso diversi articoli che pubblicheremo giorno per giorno…
Seguiteci…
Iniziamo la nostra visita dall’ingresso principale:

L’ingresso al BioVeganFest
Alcune delle persone che si sono alternate al servizio di biglietteria

La cartellonistica della LAV ha caratterizzato molti degli spazi presenti

Anche il parco della villa è molto bello e si è adattato benissimo alle esigenze del BioVeganFest
I loggiati che caratterizzavano le ali laterali della villa ospitavano espositori e servizi…






Ma ciò che probabilmente ha più suggestionato i visitatori, è la bellezza delle sale interne di Villa Rezzonico
 

 
Ed ecco la bellissima sala interna “Profumi d’Altri Tempi” dedicata ad Essenze, Oli ed Acque di Profumo, curata da Francesco Scaglione


 







Uno scorcio dall’alto di una delle sale della villa

Ed ecco altre immagini dei prodotti Vegan esposti e dei visitatori presenti


































Due simpatici amici che hanno intrattenuto i molti bambini presenti

Vista la numerosa presenza di aziende che presentavano i loro prodotti certificati VeganOK ed in considerazione che l’evento stesso era organizzato e certificato da VeganOK, non poteva mancare una presenza istituzionale di quella che è ormai la certificazione Etica di riferimento per tutto il mondo Vegan in Italia ed in continua crescita in molti Paesi Europei.
Anche Veganblog.it era presente con un proprio spazio e tantissimi sono stati gli chef Vegan presenti… Ma per tutto ciò che riguarda la presenza di Veganblog.it al BioVeganFest, dovrete aspettare un prossimo articolo che, promettiamo, sarà assai esauriente!

Una delle sale interne dove si sono svolti i corsi di cucina (Il laboratorio di formaggi Vegan è stato un vero successo).
Anche su questi aspetti troverete tutti gli approfondimenti nei prossimi articoli che saranno online da domani…
Ecco, questo era solo un primo assaggio di ciò che è successo in questi giorni di BioVeganFest… Da domani, ogni giorno, troverete su Promiseland.it le altre puntate del nostro reportage. Continuate a seguirci perchè le cose che il BioVeganFest ha proposto sono ancora moltissime…
Vi ricordiamo che sul sito www.bioveganfest.it troverete l’elenco completo di tutti gli espositori presenti oltre al programma del ricchissimo calendario di eventi che hanno caratterizzato il BioVeganFest.

Un ringraziamento veramente particolare va alle aziende che fin dall’inizio hanno creduto nel progetto ed hanno scelto di essere “Official Partner”  del BioVeganFest.
Non è affatto un caso che siano 4 aziende certificate VeganOK ed anche per questo motivo il loro coinvolgimento assume un valore ancora più alto.
www.conbio.it
www.fitocose.it
www.argital.it
www.teina-adam.com

  1. Oooooooooo che meraviglia! Cosa mi sono persa! Quanto shopping avrei potuto fareeee!!! Ma che bravi che sono ‘sti vegani! Che bel posto e che belle “bancarelle”… Non vedo l’ora di vedere il seguito della favola!!!

    Reply
  2. Wowo che giorni intensi e vitali! Davvero bellissimo! Aspetto di vedere quello di veganblog con tutte le ricette e le persone ammassate per vedere le preparazioni!!! 🙂

    Reply
  3. Avatar

    ..èh sì, cara Barbara hai proprio ragione, non essere presenti a tanta ricchezza è come perdersi l’occasione di respirare quell’aria e ancor di più viverla :))
    Ci consoleremo con i prossimi reportage dalla redazione che già è tanto.
    Resto in attesa, come i bambini, la notte di Natale! :))
    Grazie
    Mo’

    Reply
  4. Avatar

    Forse è stato meglio che non ci fossi avrei speso un capitale 🙂 No non è vero mi è dispiaciuto davvero tanto non esserci 🙁

    Reply
  5. Avatar

    Waw, ma ci sarà il prossimo anno, sempre con la stessa data e lo stesso luogo? Vorrei non mancare.
    Ma questi eventi non si potrebberò organizzare in Sardegna? Potrei garantire per il clima.

    Reply
  6. Avatar

    @Barbara @Chicca Che Bello Spendere senza Ritegno sapendo che Nessuno abbia Sofferto…eheheh…!!!
    Affittiamo la Villa x una Canetta “Intima”?!!!!!…ehhehe…!!!
    Complimentissimi x le Foto… quella dei Profumi e delle Spezie rendono Tantissimo….!!! Attenderemo il Seguito…!!!
    complimentissimi x Tutto…!!!

    Reply
  7. Avatar

    Spero che queste manifestazioni siano sempre più frequenti e sempre più frequentate! a vedere dai numeri, il futuro si prospetta roseo, anche se l’organizzazione è sempre impegnativa e richiede tanto sforzo.
    un “bravo” a tutti quelli che si sono impegnati così a fondo e che portano avanti “la causa” con tanta energia.
    Laura

    Reply
  8. Col mio commento mi sono accorta che ho messo in evidenza il lato consumistico dell’evento… non era proprio la mia intenzione… volevo piuttosto esprimere il fatto che in un posto così anche i vegani possono approfittare del fatto di poter fare “scorta” di prodotti che non trovano facilmente (qui in Francia per es. non ho mai visto il muscolo di grano…), non volevo incitare a acquisti complusivi! Ma a un sano rifornimento in un clima di serenità! Alla prossima… 🙂

    Reply
  9. Avatar
    Massimo The Scientist Simonetto 7 November 2010, 6:24 pm

    Complimenti a tutti!

    Reply
  10. Avatar

    che bello! 🙂 ci sono anche io nelle fotoo 😀 …peccato sono riuscita a venire solo il lunedì.. e pioveva, il prossimo anno me lo voglio godere tutto compreso fare i vari laboratori proposti!! 😀

    Reply
  11. Avatar

    Ciao Beatrice (Beatrice è il clown dal nome Skatoletta che vedere all’interno del reportage)… Ci ha fatto veramente puiacere conoscerti… Rimaniamo in contatto così ti ospitiamo anche per la prossima edizione!
    🙂

    Reply
  12. Avatar

    Che bravi! Stupendo, meraviglioso… vedere finalmente queste tematiche, questi prodotti, ecc promossi in un evento di grandi dimensioni, in una location così bella e visibile, ecc… Forse è la volta buona che il cibo veg non verrà più considerato roba da sfigati!:)))

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Skip to toolbar