Essere umano e dieta vegana

Perché scegliere di cambiare stile di vita, preferendone uno vegano? Quali sono le motivazioni per le quali sempre più persone decidono di abbandonare un’alimentazione basata sul consumo di cibi di origine animale? Quanto la nostra dieta influisce sul nostro benessere e quello del nostro pianeta? Il dott. Vasco Merciadri, medico chirurgo e membro del comitato scientifico dell’Associazione Vegani Italiani Onlus, ci ha dato un po’ di risposte.

“In un mondo sempre più globalizzato, con problemi ambientali, climatici e sociali sempre più gravi, in cui 7 miliardi di individui frugivori, cioè noi Esseri Umani che dovremmo quindi nutrirci di alimenti di origine vegetale: frutta, verdure, radici, legumi, cereali integrali e che invece uccidono circa 100 miliardi di animali l’anno per una loro alimentazione fisiologicamente errata e che ha portato all’incremento di temibili malattie, quali la famigerata triade metabolica costituita da diabete, ipertensione, obesità, con l’aumento di malattie croniche, quali neoplasie e malattie autoimmunitario, è fondamentale che persone consapevoli, lavorino perché l’umanità divenga consapevole di questi gravi problemi che la portano alla rovina.
Tutti noi assistiamo giornalmente ad un cambio drastico del clima, con arretramento e scomparsa di tutti i ghiacciai delle nostre montagne, con periodi siccitosi e periodi di eccessi di precipitazioni atmosferiche che anticamente non avvenivano. La distruzione di vaste foreste e zone verdi come la foresta amazzonica e le foreste della Malesia, che vengono disboscate per fare luogo a terreni da coltivare con mais e soia transgenici per l’alimentazione degli animali da allevamento porta alla rovina il pianeta. L’anidride carbonica nell’aria è raddoppiata in pochi decenni, il metano ed altri gas derivati dal complesso bovino stanno letteralmente distruggendo l’atmosfera.

Indubbiamente un ruolo di queste gravissime alterazioni è giocato anche dalle industrie e dai trasporti con il consumo di combustibili fossili, ma la parte del leone è giocata dagli allevamenti per la nostra nutrizione. L’eccesso di acidi grassi saturi, proteine animali, che sono acide, alimenti raffinati e privi di fibre e nutrienti ci stanno spingendo su di una china molto pericolosa anche per la nostra salute.
Ad esempio, nel nostro paese, in cui la durata della vita media è costantemente aumentata per decenni, ormai da alcuni anni ha iniziato di nuovo a declinare, complice l’alimentazione incongrua e lo stile di vita sempre meno naturale. Le persone obese sono purtroppo sempre più comuni e questo ci avvicina sempre di più alla situazione epidemiologica del Nord Europa e del Nord America, Messico compreso, con aumento di diabete e ipertensione.
L’Italia ha addirittura il triste primato del maggior numero di bambini obesi d’Europa. Almeno un bambino italiano ogni due che nasca oggi, ad un certo punto della sua vita si ammalerà di diabete ed uno su tre morirà di tumore.
Bisogna spezzare questa triste catena di malattia, sofferenza, dolore e morte, ma questo si può fare solo con un cambiamento drastico del nostro stile di vita.

Purtroppo le autorità sanitarie e politiche non si interessano di questo gravissimo problema ed anzi propugnano il consumo di carne, uova, latticini, pesce e derivati. Ricordiamo che l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha pubblicato tramite l’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro una monografia il 26 Ottobre 2015. Tale monografia che è il risultato dello studio di 22 scienziati di dieci paesi diversi che hanno preso in considerazione circa 800 lavori tra i più importanti pubblicati nelle riviste mediche più prestigiose negli ultimi venti anni, che dimostrano in modo incontrovertibile come tutta la carne una volta cucinata sia senza ombra di dubbio cancerogena per l’uomo. Addirittura la carne rossa è risultata cancerogena anche da crudo.
L’uomo non essendo carnivoro ha un intestino troppo lungo, una secrezione gastrica insufficiente, e un ambiente intestinale alcalino non idoneo alla digestione di prodotti animali e derivati. Molti medici stanno iniziando a comprendere l’importanza della sana alimentazione vegana, costituita da frutta, verdure, radici, legumi, cereali integrali perché è l’unico modo per prevenire gran parte delle malattie e rinforzare il nostro sistema immunitario.
Del resto, quando seguiamo uno stile di vita sano anche il modo di essere diventa etico.
L’Etica è l’aspetto sociale ed ambientale della buona salute. Non può esistere salute, con sfruttamento degli animali, danneggiamento dell’ambiente e consumo di prodotti chimici dannosi. 
Facciamo parte di un’unica grande vita che occupa la superficie esterna del nostro pianeta ed è conosciuta come biosfera. Siamo profondamente immersi in essa e condividiamo il nostro essere umani con molti altri esseri del nostro mondo al punto che nel nostro corpo fisico si trova un numero altissimo di batteri benefici. Per questo oggi non si parla più di organismo umano bensì di super organismo in cui condividono la loro esistenza moltissime altre forme di vita che vivono in armonia ed in collaborazione con le nostre cellule. Quindi il rispetto della nostra vita è nello stesso tempo rispetto di tutta l’umanità, degli animali, dell’ambiente e di tutta la terra.
Dott. Vasco Merciadri”
www.assovegan.it

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti