Locali pubblici e interior design: i social media ne decidono le sorti?

Bar, caffetterie, ristoranti sembrano somigliarsi sempre un po’ di più. Da un articolo andato online su osservatorioveganok.com scopriamo il perché si “accusano” i social media di “dettare le regole” di allestimento dei locali pubblici di food.

Chi trovandosi a mangiare cornetto e cappuccino vegan in un bar o una cena in un ristorante non ha fotografato il suo pasto o si è fatto un bel selfie e l’ha condiviso sui social? Pochi, pochissimissimi! Tu che stai leggendo, sono certa, l’avrai fatto almeno una volta nella vita, ma forse anche dieci, cento o mille!

È interessante come da un articolo su osservatorioveganok.com venga fuori che proprio a causa del fenomeno FOTOGRAFIA/CONDIVISIONE tutti i locali si stiano somigliando sempre un po’ di più.

Ma vediamo perché…

“I luoghi concepiti per essere ritratti e postati sulle piattaforme social sono pensati per essere instagrammabili ci dice l’articolo di Osservatorio VEGANOK e continua “devono avere un’immagine di freschezza e pulizia molto precisa. Devono essere l’espressione di un ideale di vita semplice e raffinata allo stesso tempo”, perché è questo che pare prendere più like!

Ed ecco che i locali cominciano ad essere sempre più “verdi”: piante e ornamenti che ricordano la natura sono sempre una gioia per gli occhi di chi entrando ha già il suo smartphone in mano pronto per fotografare! Non mancano poi legni naturali, sedie vintage, grandi finestre da cui entra tanta luce naturale e quando fuori è buio ci pensano le lampadine un po’ retrò a fare da padrone alla scena, illuminandola con luci calde!

La riflessione che dobbiamo fare a questo punto è: sono i social che plasmano i locali o siamo noi che attraverso i social stiamo esprimendo cosa desideriamo vivere quando frequentiamo un locale…?

Cambiare la prospettiva ti permette di comprendere che una “macchina” resta un mero strumento dell’umano. Non è di per se autrice di cambiamenti. Strano a dirsi, ma è proprio così! Attraverso un mondo irreale (strumento tecnologico) chiediamo qual è il mondo reale di cui vogliamo fare esperienza.

Se prima avremmo fatto sondaggi su carta o telefonici per conoscere i gusti maggiori di una data popolazione, oggi basta usare i social! Nuovi strumenti di indagine, nulla più! I social non hanno nessun potere intrinseco.

La riflessione che condivido con voi, come responsabile della fotografia e visual comunication di VEGANOK Network è quindi questa: i social non stanno plasmando la realtà, ma siamo noi che stiamo utilizzando i social come una cassa di risonanza per diffondere a gran voce (tanti like) ciò che è più vicino ai gusti della maggioranza.

 

Leggi qui l’articolo di ispirazione su osservatorioveganok.com!

  1. Benedetti Maledetti social…
    🙂

    Reply
  2. Si io ho fotografato più è più volte il locale che offre L’alternativa Vegan proprio per diffonderne il nome e “premiare” il titolare che viene incontro alle esigenze di tutti. Più che altro però ho fotografato cappuccino e cornetto 😜

    Reply
  3. Avatar

    Io amo godermi il posto… raramente uso fotografare il luogo in cui mi trovo. Mi distoglie l’attenzione..

    Reply
  4. Io personalmente non uso il cellulare per fare fotografie nei locali ma l’articolo esamina un aspetto concreto e rispecchia la realtà.

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Skip to toolbar