Panettone Vegan: il corso con Eddy Pellegrino

Domenica 9 dicembre 2018, dalle ore 15 alle 19, con Chef Eddy Pellegrino docente VEGANOK Academy, potrai imparare a realizzare il tuo panettone vegan!

Per le feste il panettone è d’obbligo e naturalmente vegan è più buono, di gusto e di cuore!

Il cibo cucinato insieme è tutto di natura vegetale e biologico, verranno rilasciate le dispense delle ricette, il cibo preparato verrà portato via dai partecipanti.

Conduce il corso:

Eddy Pellegrino – Vegan Chef docente della VEGANOK Academy, Diplomato come cuoco e consulente in Alimentazione Naturale e Macrobiotica, III° livello “Arts of Life School” presso “Kushi Institute of Europe” in Olanda. Seminarista e conferenziere. Studioso di Alchimia e Scienze Esoteriche, divulgatore della Via del cibo come risveglio della coscienza.

www.laviadelluno.it
www.veganokacademy.com

Domenica 9 dicembre 2018 ore 15-19

Ogni partecipante avrà la sua postazione.

Costo dell’incontro 50 euro + 3 euro tessera associativa.

Per info e prenotazioni:
Laura 3339915491
[email protected]

Segui l’evento sulla pagina facebook!

LOCANDINA EVENTO

 

  1. Ormai il panettone se non è VEGAN non è un vero panettone !!!!
    🙂

    Reply
  2. Attenzione i panettoni vegani per legge non possono chiamarsi panettoni ma solo dolci di Natale

    Reply
    • Salve, si sappiamo bene che su un prodotto commercializzato non è possibile usare la parola panettone vegan. Ma qui riteniamo opportuno farlo perché di più facile diffusione.
      Resta il fatto che si tratta di una legge assurda e che confidiamo venga prima o poi cancellata!

      Reply
    • Non diciamo sciocchezze. Un panettone è un panettone e quelli vegani hanno mediamente ingredienti più salubri di quei mattoni chimici che troviamo ammassati nei supermercati e svenduti sottoprezzo.
      La legge che fa divieto di scrivere sulle etichette “Panettone” sui panettoni vegan è un’idiozia come quella che permette invece di scrivere “olio di oliva” sull’olio che invece è di sansa… sono truffe ai danni dei consumatori.
      Viva i panettoni vegani, più buoni, più naturali e più sani di quelli invece pieni di ingredienti tossici.

      Reply
  3. Compimenti allo Chef Eddy Pellegrino !
    La sua cucina vegan va ancora un po’ oltre il gusto e si spinge verso attenzione pura alla salute fisica e non solo essendo macrobiotica!
    Direi di approfittare e non perdere questo corso , c’è semlre davvero un sacco da imparare !

    Reply
  4. Fantastico Eddy, un’idea straordinaria questo corso!
    Io lo chiamo e lo chiamerò sempre PANETTONE VEGAN, in Italia invece che “blindare” i nomi delle cose soprattutto del mercato vegano, pensassero a risolvere problemi ben più seri!

    Reply
  5. Bravissimo Eddy Pellegrino! Il panettone vegan sta conquistando anche i più scettici! A coloro che “non chiamatelo panettone” vorrei ricordare che il linguaggio comune e le diciture commerciali sono due cose diverse! Non sarà che ora anche le parole diventano illegali?! Ma siamo alla follia?

    Reply
  6. Noveg, intanto che significa questo nome ? Che lei è contro i vegani e vegetariani, quindi il suo pensiero sinceramente non interessa molto anche perché , come hanno già spiegato le “ manipolazioni “ delle etichette a scopo non troppo chiaro le fanno eccome !
    Questo Vegan è IL PANETTONE e non fateci ridere con queste questioni ridicole

    Reply
  7. i panettoni vegani sono migliorati ma quelli tradizionali sono ancora migliori e più soffici
    perchè cercare di imitare un dolce classico della tradizione italiana eliminando gli ingredienti principali?

    Reply
  8. Se in giro si sente dire ad esempio per dei film “il cine-panettone” 😁😁😁 perche il nostro panettone non può essere etichettato in quanto tale? Il panettone di Eddy è un signore panettone ingredienti come lo yin e lo yang nessuno li può avere

    Reply
  9. Grazie a tutto lo staff di promisland per questo bellissimo articolo e per i commenti , sì il panettone vegan che propongo è un gran lavoro di studio in tanti anni, non ha niente da invidiare al panettone classico ed è più salutare. Un lavoro minuzioso, come richiede il mondo della pasticceria con la sua precisione fatta di grammi…. grazie ancora e w il panettone vegan!! 🙂

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti