Sayve sceglie VEGANOK per i formaggi di Emanuele Di Biase!

Formaggi vegetali a base di ceci da una ricetta del Maestro Pastry Chef Emanuele Di Biase.

Emanuele nasce a Prato il 9 Giugno 1975. Appassionato di cucina e pasticceria fin da bambino, comincia a mettere le “mani in pasta” all’età di 8 anni. Nel 1989 diventa apprendista pasticcere presso la pasticceria Jolly di Prato e contemporaneamente frequenta la scuola professionale di pasticceria e cucina IAPAF di Firenze, dove raggiunge il Diploma in un solo anno, invece dei 5 richiesti! Oggi è esperto di formulazioni per il food, nonché direttore della VEGANOK Academy e da poco ideatore del suo Home Restaurant sul lago Trasimeno.

Conosciamo i formaggi:

Prodotto biologico a base di ceci

Formaggio Vegetale a base di Ceci e Peperoncino

Prodotto biologico a base di ceci e noci

Formaggio Vegetale a base di Ceci e Tartufo

 

“Il capolavoro più grande? La Vita stessa…”
Emanuele Di Biase.

ID Azienda VEGANOK 0904

Sayve d.o.o.
Parmova ul.53 – 1000 – Ljubljana, Slovenia

Sayve

  1. Ho avuto la fortuna è l’onore di seguire ogni passo dello sviluppo di questi formaggi vegan straordinari.
    Posso affermare tranquillamente che si tratta del miglior formaggio vegan mai assaggiato. Il fatto che sia stato ideato e sviluppato dall’amico e cofondatore della VEGANOK Academy, è un ulteriore aspetto positivo.
    Il mondo vegan accoglie con entusiasmo questa vera e propria rivoluzione !!!!

    Reply
  2. Con grande piacere accolgo questa notizia perché sono stato uno dei primi ad assaggiare i primi prototipi di questi formaggi vegetali. Da subito ho scoperto la loro duttilità in cucina e sapire…Sayve è un altra scelta alternativa, la migliore credo, oggi sul mercato… Bravissimo Emanuele

    Reply
  3. Emanuele ha lavorato giorno e notte per quasi 3 anni per riuscire a trovare una formula che potesse arrivare a soddisfare il palato degli amanti del formaggio. Onnivori e vegetariani non avete più scuse è arrivato Sayve! Davvero un prodotto unico provare per credere!

    Reply
  4. Suggerisco di lasciarli qualche giorno in frigo a “stagionare” per assaggiarli anche in versione più asciutta e secondo me ancora più buoni 🙂

    Reply
  5. Eccezionale! Non vedo l’ora di inserirli nel nostro menù!!

    Reply
  6. Dove li possiamo acquistare?

    Reply
  7. Li ho assaggiati a Lucca e li ho trovati deliziosi, dove si possono acquistare? Grazie dell’informazione.

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti