"Solar Impulse"

Solar Impulse, prende il volo il primo aereo a energia solare 

Le sue ali sono avvolte da una specie di pelle fatta di celle solari ultrassotili.

Il primo aereo a energia solare si chiama "Solar Impulse" e debutta, con la presentazione ufficiale, durante una conferenza stampa all’aeroporto di Dubendorf, in Svizzera, tenuta dal suo ideatore Bertrand Piccard.

L’idea viene da lontano. Il progetto ha infatti mosso i primi passi nel 2003, con uno studio di fattibilitá. Fra il 2004 e il 2006 è stato sviluppato il concept; fra il 2007 e il 2009 è stato progettato e prodotto il prototipo Hb-Sia (di 61 metri). Nel 2010 è previsto il test e la prima notte di volo. Il percorso a tappe, però, continuerà. Nel 2011 sará costruito un aereo con un’apertura alare di 80 metri e con una cabina pressurizzata che consentirá missioni non stop, di lunga distanza, come la traversata continentale e quella dell’oceano Atlantico.

Il prototipo Hb-Sia, presentato a Dubendorf in Svizzera, ha una apertura alare di 61 metri. È equipaggiato di una cabina non pressurizzata per convalidare le tecnologie selezionate. Mai prima d’ora un velivolo di questo tipo era riuscito a volare di notte con un pilota a bordo. La missione, di 36 ore, sará la prima in assoluto.

Il decollo avverrá nel 2012, volando vicino all’equatore ma essenzialmente nell’emisfero boreale. Sono previsti cinque scali per sostituire il pilota e per presentare questo esperimento al pubblico, alle istituzioni politiche e scientifiche. Ogni tratta durerá 3 o 4 giorni, considerato il tempo massimo di resistenza di un singolo pilota. Quando l’efficienza delle batterie consentirá la riduzione del peso, nel velivolo potranno sedere due piloti per voli ancora più lunghi e non stop: a questo punto si potrá prevedere il giro del mondo.

Riguardo la tecnologia aeronautica, Solar Impulse ha un design rivoluzionario e una larghezza inusuale rispetto al suo peso: l’apertura alare del suo modello definitivo misurerá 80 metri di lunghezza (simile a quella dell’Airbus A-380), in modo da disporre di una superficie abbastanza larga per le cellule fotovoltaiche.

Sará il primo aereo di tali dimensioni ad affrontare una sfida del genere. Le ali saranno avvolte da una pellicola di cellule solari ultra-sottili, incapsulate e flessibili, in modo da sopportare i colpi e le distorsioni. Riprendendo il precedente paragone, mentre Airbus A-380 pesa 560 tonnellate, Solar Impulse peserá solo 2 tonnellate.

IL VIDEO

LE IMMAGINI

www.ilsole24ore.com

—————————–

Commenta e approfondisci questa notizia sul nostro FORUM

News Inserita da Daria Mazzali Redazione Promiseland.it

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti