VeganOK-EXPO sabato vegan

Sabato è stata la terza intensa giornata di questo primo, bellissimo, VeganOK-EXPO.
Ne abbiamo approfittato per prenderci qualche minuto e fare un giro nel salone prima dell’apertura delle porte. Ci sono moltissimi espositori:
Ki Group aveva tutte le linee complete di prodotti esposte in bell’ordine.
 Uno stand pieno di mulini casalinghi, un po’ come essere nel paese delle favole…
Gli imballi per alimenti prodotti in foglie di palma caduche.
Una piccola parte del salone visto dall’alto.
La prima conferenza di sabato è stata sull’argomento “Aroma terapia olistica”:
Renato Tittarelli, presentato da Igor Bragato ci ha parlato del suo libro, dal titolo appunto “Aroma terapia olistica”.
A mezzogiorno è stato presentato il libro di Biocontessa Renata Balducci: “Nobili Scorpacciate Vegan”.
Visto l’enorme successo riscontrato la tradizione dell’aperitivo è stata mantenuta e proseguirà per tutti e quattro i giorni.
Sono le aziende Vegusto, Ki Group, Sapormundi, Verde & Bio che lo hanno gentilmente offerto.
Marco Urbisci ci ha presentato il suo libro appena uscito dal titolo “DEA Dieta Energia Alta”, recentemente certificato VeganOK.
Anche questa interessantissima presentazione è stata molto seguita.
Anche qui a Bologna abbiamo colto l’occasione per organizzare un incontro tra gli Chef di Veganblog.it, essendo in una zona diversa dello stivale abbiamo potuto conoscere persone nuove che non avevano mai partecipato prima ad un raduno. Abbiamo parlato dunque di progetti futuri, chi ci ha raccontato che aprirà un lounge bar vegano, chi diventerà sommelier e si occuperà dell’abbinamento vini-piatti veg, chi coraggiosamente è venuto da Modena in bicicletta, facendo 54 km all’andata ed altrettanti al ritorno pedalando: se non è voglia di stare insieme questa! Grandi i ragazzi di Veganblog!
In seguito Igor Bragato di Quantic Publishing ha presentato nuovamente la bellissima agenda vegan EthicPlan:
Questi libri certificati VeganOK sono anche esposti nell’area “Novità” del salone SANA di Bologna:
Questa vasta zona presentava esposti tutti i nuovi prodotti di questo ultimo anno.
Nel primo pomeriggio il pubblico presente ha potuto assistere alla conferenza congiunta di Amnesty International, Animal Asia e UNHCR. In questa foto Igor Bragato presenta Paolo Lazzarini di A.I.
Irene de Vitti era presente per Animal Asia, ci ha raccontato da cosa è partita la sua scelta etica e in cosa consiste il suo lavoro.
Laura Perotta è intervenuta in rappresentanza di UNHCR.
Foto di gruppo per i rappresentanti di queste importanti associazioni che ringraziamo sentitamente per la loro partecipazione.
Il pubblico è stato sempre numeroso e molto attento e la cosa ci ha veramente resi felici perché la maggior parte del pubblico del salone non è vegan, quindi la possibilità di sensibilizzare un grande pubblico è stata veramente importante.
L’ultima conferenza è stata tenuta da Enrico Ceccaroni: “Aspetti etici/ecologici del consumo di carne” e da Marilena Bogazzi intervenuti per l’Associazione Cattolici Vegetariani.
Anche questo terzo giorno di salone si è svolto benissimo, siamo tutti molto soddisfatti dal clima, dall’ambiente, l’entusiasmo che abbiamo messo nell’organizzare l’evento ci è stato restituito dalla partecipazione delle persone, l’energia impiegata ci è tornata indietro grazie agli incontri sempre stimolanti, anche questa terza giornata ci ha dato mille conferme e soddisfazioni.

  1. Avatar

    Tornata da poco da questa bellissima esperienza. Felice di aver condiviso un momento tanto importante, di scambio e grande partecipazione. Un bel clima, una bella atmosfera, tanto interesse da parte di tutti, vegan e non vegan.
    Grazie a tutti quelli che hanno partecipato al raduno degli Chef di Veganblog: è stata un’occasione per conoscere di persona quelli che fino ad ora erano amici “virtuali”. Alla prossima!

    Reply
  2. Avatar

    Si, davvero non ci sono parole per descrivere l’entusiasmo di tutti i partecipanti…
    Grazie a tutti!!!!
    🙂

    Reply
  3. Avatar

    Grazie dell’accoglienza!!!

    Reply
  4. Avatar

    dove trovo uno di quei mulini casalinghi, che ho visto in foto

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Skip to toolbar