VeganOK-EXPO: tiriamo le somme

Solo pochi giorni fa si concludeva il ciclo dei VeganOK-EXPO partito a settembre da Bologna.
Eccoci dunque a tirare le somme di questi tre intensi eventi.
L’idea di partenza era nata per fare qualcosa che desse visibilità allo stile di vita vegan, ma che fosse complementare ed in netta contrapposizione con quello che succede al VeganFest.
Infatti è cominciato tutto al primo, mitico, VeganFest di Camaiore: ad aprile di quest’anno. L’edizione 2011 del VeganFest è stata un successone, una festa vegan aperta a tutti, che ha attirato migliaia di persone in una location d’eccezione. I VeganOK-EXPO hanno avuto l’impulso contrario: siamo stati noi vegan ad andare incontro ai non vegan, laddove c’erano situazioni ritenute interessanti per mostrare cosa significa essere vegan. È con questo spirito che sono stati organizzati questi eventi nell’evento.
Siamo partiti subito alla grande con Bologna e la nostra partecipazione al Salone SANA: 800 metri quadrati di area dedicata vegan, con conferenze, espositori, prodotti, presentazioni, incontri, associazioni. Giorni intensi di passaggio di persone, quasi tutti non vegan, ma anche occasione per incontrare gli amici che sono venuti a trovarci. Il SANA di Bologna è un salone che attira decine di migliaia di persone ogni anno, un appuntamento che si ripete da più di vent’anni, imperdibile per tutti gli operatori del settore che arrivano numerosi anche dall’estero.
Pochi giorni dopo eravamo a Milano, allo YogaFestival, atmosfera completamente diversa, pubblico completamente differente. Pensavamo di trovare una maggiore conoscenza della realtà vegan da parte dei visitatori di questo salone, essendo un evento incentrato sulle discipline Yoga, dove il buddismo la fa da padrone. Invece con grande sorpresa ci siamo resi conto che anche lì c’è molto da fare, da diffondere, da raccontare. A Milano l’evento è stato anche gradita occasione per tenere un corso di cucina vegan free, che ha avuto un grande successo. Durante il corso più di due terzi dei partecipanti non erano veg e hanno quindi avuto diritto ad un intenso scambio di opinioni e l’occasione è stata colta al volo per sfatare miti e leggende (ma se la mucca la tratto bene posso prenderle il latte?).
Gli appuntamenti si sono susseguiti incalzanti, dopo altre due settimane eravamo a Carrara per l’ultimo VeganOK-EXPO al Festival dell’Oriente, anche in quel caso area vegan, associazioni, prodotti, dimostrazioni culinarie gratuite, assaggi free… All’interno di un evento dedicato alle arti marziali e all’oriente in genere, abbiamo passato dei giorni ricchi di novità e occasioni di incontro, poter parlare con le persone dal vivo è la cosa più coinvolgente e quello che fa di più capire agli altri cosa significa essere vegan, cosa facciamo concretamente nella nostra vita per portare avanti i nostri ideali.
I VeganOK-EXPO sono stati pensati proprio per questo: andare incontro alle persone, anche quando loro non si sognano di venire a cercarci, di certo i frequentatori dei vari saloni non si aspettavano di incontrare dei vegan in quelle circostanze, ma questa apertura verso un pubblico che, ammettiamolo, spesso non sa neanche cosa vuol dire la parola vegan, da molte soddisfazioni. Si creano possibilità di scambio di opinioni, si da visibilità al nostro stile di vita, si diffonde quello che è per noi così importante: l’etica e il diritto alla vita degli animali. Sensibilizzare le persone in questo senso è un lavoro che richiede pazienza e perseveranza e con tutte le nostre iniziative siamo proiettati in questa direzione. Il tempo ed i risultati ci stanno dando ragione: siamo sulla strada giusta, questo ci conforta per le fatiche fatte e ci conferma nella nostra volontà di proseguire!
Quindi ora più che mai siamo determinati ad andare avanti, con fermezza e sempre col sorriso sulle labbra stiamo organizzando quello che sarà il secondo bellissimo VeganFestEXPO’2012: GO VEGAN!
Ecco qui di seguito i link a tutti gli articoli in cui avevamo fatto i reportage giornalieri dei vari eventi:
Bologna
Primo giorno: http://www.promiseland.it/2011/09/09/giovedi-8-settembre/
Secondo giorno: http://www.promiseland.it/2011/09/11/entusiasmo-al-veganok-expo/
Terzo giorno: http://www.promiseland.it/2011/09/11/veganok-expo-sabato-vegan/
Quarto giorno: http://www.promiseland.it/2011/09/12/domenica-successo-al-veganok-expo/
Milano
Primo giorno: http://www.promiseland.it/2011/10/15/apertura-veganok-expo/
Secondo giorno: http://www.promiseland.it/2011/10/17/secondo-giorno-al-veganok-expo/
Terzo giorno: http://www.promiseland.it/2011/10/19/terzo-giorno-a-milano/
Carrara
Primo giorno: http://www.promiseland.it/2011/10/28/veganok-expo-in-oriente/
Secondo giorno: http://www.promiseland.it/2011/10/29/veganok-expo-secondo-giorno/
Terzo giorno: http://www.promiseland.it/2011/10/30/veganok-expo-ultimo-giorno/
(Foto di Proca © per Promiseland)

  1. Giornate intense sì! Ma che bello riuscire a parlare con così tante persone! A presto per nuovi incontri! 🙂

    Reply
  2. Avatar

    Questo bel tris di eventi così importanti è una cosa di cui andremo fieri per molto tempo… E stiamo già lavorando anche alle prossime edizioni!!!
    Ma per ora concentriamoci sul http://www.veganfest.it che sarà un evento ancora più grande della passata edizione… Un qualcosa di veramente enorme!
    🙂

    Reply
  3. Avatar

    Personalmente, non ho un’idea poi così positiva dei “vegan”, da quando mi sono sentito apostrofare con gentilezze tipo “ti disprezzo” o “fai schifo”, “sei un animale” o altre amenità sulla medesma falsariga, solo perchè seguo un regime alimentare diverso dal loro. Solitamente, sono una persona aperta e tollerante ma dopo queste (innumerevoli) gentilezze, ho cominciato a pensare che gli unici vegani buoni siano quelli che, negli anni settanta, volevano sconfiggere Goldrake.

    Reply
    • Ciao Macs 😯 che brutta esperienza! 🙁
      Certo che non predispone positivamente! Quello che posso garantirti è che noi non “trattiamo” così le persone. Vegan o non vegan che siano.
      È una questione di rispetto basico: non si possono amare-rispettare gli animali e non gli esseri animali-umani. Sia qui che sul Forum vogliamo che il clima sia sereno e di scambio, non di attacco o pregiudizio. Purtroppo nel mondo non siamo tutti uguali e ti garantisco che le persone aggressive lo sono indipendentemente dal fatto di essere vegan, cioè i vegan che hai conosciuto tu sarebbero maleducati anche se non fossero vegan. Anzi essere vegan dovrebbe di suo portare verso una maggiore calma, consapevolezza, compassione e predisposizione-apertura verso il prossimo. Almeno: questo è quello che portiamo avanti noi come pensiero e il successo delle nostre iniziative, dei nostri interventi e di questo stesso sito ci confermano che siamo sulla strada giusta.
      Spero che leggendoci potrai ricrederti sui vegan! 🙂

      Reply
  4. Avatar

    Ciao Macs,
    ovviamente in ogni ambiente puoi trovare cordialità e rispetto oppure maleducazione ed arroganza, non vedo perché il mondo Vegan dovrebbe fare eccezione.
    Ma ti invito a leggere i nostri reportage e guardare tutti gli eventi Vegan che organizziamo e che hanno visto la partecipazione di decine di migliaia di persone… troverai sempre e solo volontà di confrontarsi civilmente, nel rispetto di ogni scelta.
    Al tempo stesso, ti invitiamo a riflettere sul fatto che la scelta Vegan almeno per come viene vissuta dalla maggior parte dei Vegan e anche da noi, non è un “regime alimentare” ma una “scelta etica” di rispetto della vita di ogni essere vivente…
    Un abbraccio e speriamo di averti ospite ai nostri prossimi eventi… Hai visto mai…
    🙂

    Reply
  5. Avatar

    Siamo una cosa sola! 🙂

    Reply
  6. Avatar

    Per quanto le critiche su vegan ok ormai si sprechino, ci tengo a fare i complimenti a sauro e tutto il suo team x la professionalità dimostrata in questi eventi. E’ inutile voler essere settoriali e stare tra di noi vegani, perchè non andiamo da nessuna parte. Dobbiamo essere presenti in tutte le fiere energetiche, quelle in cui si parla di alternativo.. solo coì possiamo fare educazione a chi parla di pace ed energia e poi mangia la carne …

    Reply
    • Esatto Raffaella: le critiche non sono mai evitabili e a volte sono anche utili.
      Il fatto di credere in quello che facciamo e di farlo al meglio delle nostre possibilità da i suoi bei risultati e ci ripaga di ogni fatica.
      Se ci chiudiamo a coltivare il nostro orticello non miglioreremo niente: viviamo su questo Pianeta e questo Pianeta dobbiamo migliorare.
      Fino a pochi anni fa ero anch’io dall’altra parte a mangiare carne, se non avessi trovato sulla mia strada dei vegan amichevoli che mi hanno aperto gli occhi e consigliato Veganblog ora non sarei qui a fare quello che faccio: pensa cosa avrei perso!!!
      È chi si chiude in sé stesso e gira la faccia che perde qualcosa… 🙂

      Reply
  7. Avatar

    Ciao Raffaella e grazie dei complimenti al nostro lavoro.
    In effetti qui siamo tutti soddisfatti dei risulatti ottenuti da VeganOK in termini di sensibilizzazione agli aspetti etici della scelta Vegan ed anche il fatto di essere di concreto aiuto alle aziende che hanno fatto precise scelte in cui tutti ci riconosciamo è per noi motivo di orgoglio.
    Abbiamo concentrato tutte le nostre energie nell’organizzare eventi puntando tutto sull’approfondimento e sul confronto portando a tenere conferenze alcune delle più importanti organizzazioni animaliste ed umanitarie in ambiti dove prima del nostro intervento, tutto ciò sarebbe stato impossibile…
    Come sempre…
    Go Vegan!!!
    🙂

    Reply
  8. Avatar

    Leggendo il commento di Macs mi è venuto da pensare che quei vegani fossero del genere “integralisti”, vi sono, come in ogni gruppo, e hanno atteggiamenti di intransigenza o addirittura intolleranza fino al fanatismo, non fanno altro che allontanare chiunque voglia confrontarsi per conoscere e approfondire…un rigore del tutto inappropriato a ciò che è la vera linea V., uguale a vita e rispetto di essa, si propone. Da parte mia ho amici di ogni tipo e proprio nella convivialità si scopre quanto è facile stare dalla parte di chi cerca di aiutare la vita di ogni essere senziente, scambiando informazioni approfondite, riflettendo sulle parole ed azioni…

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Skip to toolbar