Emanuele Di Biase spiazza il Prof. Piretta in diretta su Rai 1

Ospite ad “Italia Si”, in onda su Rai 1, Emanuele Di Biase, Direttore della VEGANOK Academy, porta la sua testimonianza di come il cibo vegan e gustoso è fattibile. Ma il suo intervento è soprattutto in difesa di una verità che spesso viene celata e confusa da chi difende l’indifendibile per i troppi interessi commerciali, messi sempre più a rischio da un mondo che cambia.

La diffusione della consapevolezza è veramente una “brutta malattia” per chi ci vuole far credere una cosa rispetto un’altra, celandola dietro false verità o discorsi contorti che dicono tutto e il contrario di tutto.

Ma questa volta su Italia Sì a controbattere il Prof. Piretta c’era Emanuele Di Biase, il quale ha lasciato che tutti si esprimessero senza interrompere, dimostrando l’educazione e l’eleganza di chi non ha bisogno di agitarsi per far valere la sua voce, e nel momento giusto ha sferrato il “colpo basso”, dal quale il Prof. Piretta non ha saputo difendersi se non acconsentendo nella confusione di parole quasi in accordo, ma esaminiamo meglio cosa è successo.

Il Prof, Piretta porta a sostegno della dieta “carnivora” le seguenti parole “da uno studio di The Lancet, Dieta e Rischio di Mortalità, dati di 195 paesi, al primo posto c’è la dieta ricca di sale, al secondo la dieta povera in cereali integrali, al terzo quella povera in frutta, al quarto quella povera in vegetali e continua “quinto posto le diete povere in legumi ecc…” e cita questo studio come a dire: vedete non c’è al primo posto di rischio di mortalità la dieta carnivora (meglio chiamarla onnivora), ma ci chiediamo e chiediamo al professore veramente ha creduto che il pubblico sia ottuso?

Veramente ha creduto che nessuno lo contraddicesse? Che nessuno gli facesse notare che quello che stava di fatto dicendo è che una dieta sana è quella dove il sale (ricco negli insaccati di carne) non va bene, dove la povertà di cereali integrali, frutta, vegetali, legumi ecc… è deleterio per la salute e che quindi la dieta giusta è quella ricca di queste sostanze, in pratica quella vegan!

Povero Prof. Piretta, non ha compreso che questa volta in studio c’era una persona sveglia, il Maestro Di Biase, che con poche parole giuste l’ha subito messo in difficoltà.

Un plauso a Di Biase per le “poche parole”, perché spesso, ai vegani, in questo genere di trasmissioni, il tempo che viene consentito è veramente poco. Questo Emanuele lo sapeva bene ed ha saputo infatti ascoltare con serenità, mentre elaborava la risposta giusta nel minor numero di parole ma dirette, comprensibili al pubblico in studio e a casa che di fatto lo applaude!

Poche parole, pensate, semplici e dirette affinché non si venga interrotti senza l’opportunità di spiazzare chi fa cattiva informazione e comincia accusando gli altri di tale fare è il giusto approccio a questi accadimenti.

Guarda il video della puntata su VEGANOK TV

Altre info:

VEGANOK Academy sotto la guida del Maestro Emanuele Di Biase organizza corsi di alto livello professionale di cucina vegan ed è pensata per offrire a ogni singolo iscritto formazione, professionalità e immediato inserimento nel mondo del lavoro.
È l’unica struttura formativa i cui corsi sono patrocinati da Associazione Vegani Italiani Onlus. Tra i docenti sono presenti i più autorevoli nutrizionisti vegan d’Italia, membri del Comitato Scientifico dell’Associazione.
L’offerta didattica è ampia, si snoda attraverso corsi professionali, amatoriali, aziendali, laboratori monografici e di approfondimento.

 

 

 

  1. Dibattiti il più delle volte inesistenti, commenti sterili anche quando ci sarebbe veramente bisogno di approfondire fornendo un servizio di informazione trasparente. È il teatrino trito e ritrito dell’onnivoro contro il vegano, della lotta combattuta a colpi di luoghi comuni. Dobbiamo uscire da questa impostazione e io pretendo che la tv pubblica fornisca una vera informazione invece che mostrare il lato grottesco si sè. Bravo Emanuele Di Biase ad aver argomentato il suo punto di vista in maniera costruttiva!

    Reply
  2. Complimenti davvero al Maestro Emanuele Di Biase.
    La cattiva informazione in TV si combatte proprio con la tranquillità e la professionalità.
    Citare documenti scientifici travisandone il significato è un vecchio trucco che grazie a Emanuele non ha funzionato.
    Lo pseudo esperto di turno puó tornarsene a casa con la coda tra le gambe.
    🙂

    Reply
  3. La Rai dovrebbe chiedere scusa ai suoi telespettatori che pagano obbligatoriamente il canone, e quindi il consulente Piretta, per la intenzionale interpretazione al contrario di uno studio che dice “indiscutibilmente”, che la dieta più equilibrata e sana e’ quella Vegan.

    Reply
  4. Avatar

    Sei un grande in tutti i sensi👏👏👏👏

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti