Vivere Sostenibile Febbraio 2019

IO VOGLIO… 101 desideri, per dare alla nostra vita la promessa di un nuovo avvenire.

Molti anni fa, in un villaggio sulle colline, un boscaiolo passava la vita tra il suo duro lavoro e la sua casa molto povera e spoglia. Amava il suo lavoro e i suoi boschi. Sapeva che ciò che faceva, era utile al Re e ai sudditi che vivevano nella città a valle. Viveva con poco, ma credeva in ciò che faceva ed era certo che, prima o poi, sarebbe arrivata la ricompensa di tante fatiche. Una mattina particolarmente fredda, l’uomo che era a digiuno già da due giorni e nulla aveva da dare da mangiare neanche ai quattro suoi figli e alla sua compagna, pensò che se il Re fosse passato dalla sua valle e lo avesse ricompensato dei tanti anni di lavoro, la sua vita sarebbe cambiata e molti dei suoi problemi si sarebbero sciolti come la neve a primavera.

In quel momento sentì un gran trambusto venire da in fondo alla valle. Si affacciò sulla porta della sua stamberga e, con enorme stupore, vide risalire la valle un lungo e rumoroso corteo di cavalieri in armi, che scortavano la carrozza del Re.

Quasi come se il suo desiderio fosse stato un ordine dato al cielo, il lungo corteo si fermò sul poggiolo, davanti alla sua porta e il boscaiolo vide l’austera figura del Re, elegantemente vestito, scendere dalla carrozza e avvicinarsi. Il monarca, gli sorrise e gli porse una pesante borsa, poi lo salutò con un cenno della mano, risalì in carrozza e il corteo ripartì di gran carriera, verso il fondo della valle dove, dopo pochi minuti, sparì.

Incapace di muoversi, al pover uomo, servì un poco di tempo per riprendersi, rientrare in casa e appoggiare la borsa, dalla quale uscì una cascata di monete, sulla tavola, intorno alla quale erano seduti i suoi figli impietriti dallo stupore. Finalmente ora la loro vita sarebbe cambiata. La giusta ricompensa era arrivata. Fame e miseria erano finite per sempre!

Se da una parte dobbiamo avere fiducia nel futuro e avere un atteggiamento positivo, esprimendo con chiarezza a noi stessi ciò che vogliamo, dall’altra è necessario avere la forza di assumerci la responsabilità piena delle conseguenze delle nostre scelte quotidiane.

Quando viviamo una vita che non ci soddisfa pienamente in uno dei suoi ambiti, che siano il lavoro, le relazioni, la salute, l’amore, la famiglia, tendiamo sempre a esprimere questo disagio, lamentandoci in modo piuttosto sterile. Per cambiare davvero, bisogna avere chiaro in mente ciò che vogliamo e cosa comporterà questo cambiamento, su quali aspetti della nostra vita impatterà e in che modo. Dobbiamo sapere che le azioni derivanti dalle nostre decisioni, coinvolgeranno altre persone, impattando sulle loro vite e questo succederà anche se la decisione sarà quella di non fare nulla, magari continuando solo a lamentarci per la nostra sfortuna o per la cattiveria del prossimo. Se tutto questo non ci è davvero chiaro, le contraddizioni e le paure, avranno sempre la meglio e ci auto saboteremo da soli, trovando mille scuse al nostro fallimento. Ma se siamo davvero disposti ad assumerci pienamente la responsabilità di TUTTE le conseguenze che il nostro processo di cambiamento provocherà, allora è il momento di agire e di esprimere dentro di noi i 101 desideri che cambieranno la nostra vita (magari scrivendoli, come insegna Igor Sibaldi).

Io l’ho fatto alcuni anni fa e ho constatato che, con una sola manciata di desideri, diventati volontà e infine azioni concrete, la mia vita è profondamente cambiata. La buona notizia è che immaginare 101 desideri, per poi mettersi all’opera per cambiare la nostra vita, è il regalo più bello che possiamo fare a noi stessi, alle persone che amiamo e a tutto ciò che ci circonda, per iniziare questo nuovo anno!

Iniziare l’anno con il piede giusto: diventiamo vegan?
Questo il titolo dell’articolo di Renata Balducci, presidente di AssoVegan.

Buona lettura del numero di Febbraio e buon “io voglio” a tutti!

Ricevi ogni mese gratis il pdf, iscrivendoti su:
http://www.viveresostenibile.net/richiedi-rivista.php

Buona lettura!

  1. Bell’articolo! Complimenti Renata!

    Reply
  2. Brava Renata, bell’articolo.. un bel obiettivo per tutti: diventare vegan. A quel punto gli Animali saranno liberi e gli esseri umani impareranno profondamente cos’è il rispetto. Grazie <3

    Reply
  3. È sempre pieno di notizie curiose e interessanti, veramente un piacere ogni volta. L’articolo di Renata come sempre pieno di riflessioni illuminate.

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti