Covid-19: come cambiano le abitudini dei cittadini

Da un’ndagine di Nielsen Global Connect scopriamo come cambiano le scelte di acquisto dei cittadini. L’Osservatorio VEGANOK ha svolto un approfondimento in merito e a quanto pare sacrificio, preoccupazione e fiducia nel ripristino della normalità in tempi brevi sono i principali sentimenti che emergono dalla ricerca sull’evoluzione delle abitudini e degli stati d’animo dei cittadini italiani.

Dall’esame di un campione di 2000 italiani sopra i 18 anni si evincono sentimenti propositivi per la maggiore, ma scopriamo attraverso l’Osservatorio VEGANOK più nel dettaglio cosa si evince dall’indagine di Nielsen Global Connect.

A quanto pare nonostante l’aumento dei contagi, resta stabile la percentuale degli ottimisti (37%) che auspica un recupero entro le 4 settimane in linea con le manovre restrittive imposte dal governo. Ulteriore segnale positivo arriva dal ridimensionamento dei pessimisti (sono solo il 9%, -5pp), ovvero di chi ritiene che serviranno più di 5 mesi. Cresce, invece, la percentuale di italiani che ipotizza tempi di recupero per il resto del mondo superiori ai 2 mesi (88% +6pp).

Lo stile di vita degli italiani cambia al variare delle disposizioni governative.  Ben il 58% della popolazione ritiene i provvedimenti governativi corretti e solo il 5% li ritiene esagerati. Il 73% giudica inoltre blandi quelli finora intrapresi dagli altri Paesi.

Continua l’approfondimento:

Covid-19: Indagine di Nielsen Global Connect. Come cambiano le abitudini e il sentiment dei cittadini italiani?

  1. Siamo per fortuna un popolo di ottimisti 🙏🏻

    Reply
  2. Avatar

    Noi Italiani siano in grado di superare ogni crisi anche grave con’è questa

    Reply
  3. Noi siamo un Paese straordinario… certo le pecore nere sono ovunque , ma la nostra indole è quella di risollevarci sempre ed imparare oltre che come sempre : essere un esempio mondiale !
    W l’Italia!

    Reply
  4. Avatar

    oggi ho letto che il contagio sta cominciando a rallentare e la curva comincia a scendere forse si vede la luce

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti