Cresce il mercato della frutta secca, attenzione però agli additivi

L’aumento delle richieste di frutta secca facilita l’aumento della proposta, sono tante infatti le nuove piantagioni, nel periodo festivo poi la domanda è davvero altissima, ma siamo certi di conoscerne qualità e caratteristiche? Osservatorio VEGANOK ci offre una panoramica su questi prodotti.

Grazie anche all’aumento delle piantagioni il mercato della frutta secca è in continua crescita, in questi giorni di festa poi sembra che l’interesse per consumare questo cibo sia ancora più alto.

Su Osservatorio VEGANOK a proposito della frutta secca e della scelta vegan si legge che sono diverse le cose da sapere prima di consumarla, tra queste proprio se si tratta di un prodotto vegetale o vegan? Ma soprattutto sapere riconoscere un prodotto che contiene additivi. Nel dettaglio sul sito si legge:

Per quanto riguarda la frutta secca ed essiccata, però, c’è un ulteriore problema legato agli additivi: se il prodotto non è naturale, è possibile che venga aggiunta anidride solforosa (E220 – su cui si possono reperire maggiori informazioni su BioDizionario.it) per il mantenimento o cere di origine animale.

Frutta secca: mercato in crescita nonostante la pandemia, ma attenzione agli additivi

L’Osservatorio VEGANOK è un progetto di divulgazione destinato ad aziende e consumatori, il cui focus è fornire aggiornamenti sull’impatto dei prodotti vegetali nel mercato, pubblicare i dati delle analisi di mercato e tendenze di consumo più autorevoli, monitorare il consolidamento del mondo vegan in tutte le sue declinazioni.  www.osservatorioveganok.com

Sostieni anche tu la libera informazione!

Scegli per i tuoi acquisti prodotti certificati VEGANOK e invita i tuoi conoscenti a fare lo stesso.
Solo con la partecipazione di tutti potremo fare la differenza per la salvaguardia del pianeta.

  1. Avatar

    Essendo vegetariana io la frutta secca la mangio come spuntino quando ho fame oppure quando devo fare sport.. .. Mi fa sentire energica….. 😃

    Reply
  2. Attenzione alla dicitura “contiene solfiti” sulle confezioni di frutta secca!!!

    Reply
  3. Avatar
    Gian Maria Cavalieri 29 Dicembre 2020, 10:19 am

    Incredibile come anche la frutta secca possa contenere componenti di origine animale (la cera)!

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti