Da Burger King arriva il Burger quasi vegetale!

Era solo questione di tempo. L’onda vegan è così forte che nessuno vuole e può restare indietro. Adesso è il momento del Rebel Whopper di Burger King.

Anche il Italia Burger King offre il Rebel Whopper.

Parliamo di un panino senza carne, farcito con burger di soia, pomodoro, insalata, cipolla, cetriolini e maionese tradizionale (che può essere omessa in fase di ordinazione, rendendo così il panino 100% vegetale).

Ma maionese a parte è adatto ai vegani?

In un approfondimento su Osservatorio VEGANOK appiano scoperto che senza la maionese è 100% vegetale, ma questo non vuol dire vegan. A dichiararlo è la stessa azienda. Di fatto non può essere dichiarato vegan perché non ci sono garanzie sulla pulizia della piastra in cui viene cucinato.

Di fatto siamo quindi davanti ad una proposta per quel pubblico di consumatori sempre più crescente che sceglie vegetale per salute e ambiente. Ma naturalmente la redazione confida in una nuova politica aziendale in cui la maionese diventa vegan e la piastra per la cottura dedicata.

Leggi articolo di approfondimento:

Burger King: arriva anche in Europa (Italia compresa) il panino senza carne

 

  1. Più che Onda Vegan, direi Onda Vegetale.
    Qui la scelta vegan non c’entra nulla, ma è comunque un indice importantissimo su cosa sta accadendo all’industria della morte.

    Reply
  2. E che sia un altro esempio .. tutti aprono gli occhi e il proprio settore produttivo si prodotti 100% vegetali , quindi per vegani e per chi ha capito l’importanza di una alimentazione sostenibile per il pianeta per la salute per il rispetto della vita !

    Reply
  3. Meglio tardi che mai! Questi burger sono destinati agli onnivori curiosi e indecisi, a quelli che ci stanno pensando ma non vogliono esporsi, a quelli che hanno letto e che vogliono provare, a quelli che sentono che è’ il momento di cambiare.

    Reply
  4. Ottima alternativa vegetale per gli onnivori curiosi o in fase di transizione.
    È evidente che se questi colossi stanno cominciando a proporre questi prodotti è perché c’è sempre più richiesta.

    Reply
  5. Inarrestabile! Il cambiamento è inarrestabile! Ogni giorno ci sono notizie di questo tipo e questo è prova di come indipendentemente dai vari motivi vegan piace a tutti!

    Reply
  6. Anche le grosse multinazionali sono costrette ad adattarsi alla nuova richiesta per raggiungere sempre maggior clientela.

    Reply
  7. Ottima notizia, segno che il mercato sta davvero cambiando e il futuro è vegan!

    Reply
  8. Avatar

    Come per tutte le novità, sarei molto tentata a provarlo, ma sinceramente dopo la brutta esperienza in un’hamburgheria dove mi è stato offerto un burger vegan completamente zuppo di grasso animale, tendo a diffidare di questi posti dove l’alternativa vegan viene inevitabilmente cotta nelle stesse piastre dell’alternativa animale. E’ comunque un ottimo segnale e una bella opportunità per chi vuole avvicinarsi al mondo delle alternative plantbased.

    Reply
  9. Avatar
    Gianluca Marco ADAMO 20 Novembre 2019, 2:50 pm

    Come per la “Beyond Meat”, il peggio dell’economia planetaria continuerà cmq i suoi nefasti sistemi.
    Penso che il vero dato entusiasmante sia quello di vedere locali vegani con offerta molto più salubre letteralmente presi d’assalto, in orari tipici di pasto, da onnivori curiosi.

    Reply
  10. Avatar

    Il fatto che molti produttori non hanno capito la differenza tra VEGAN e Vegetale non mi sorprende. Quello che invece mi sorprende e mi dispiace che non lo hanno capito nemmeno molti consumatori…

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti