Elefanti avvelenati dall'olio di palma

elephantLa foto è straziante. Un cucciolo di elefante spaventato ed in ansia strofina il corpo senza vita della madre, cercando invano di svegliarla.
No, l’elefante adulto non è morto per cause naturali. Ne é stato ucciso dai bracconieri per le sue zanne d’avorio. Che cosa sta trasformando elefanti cuccioli in orfani e decimando intere famiglie di elefanti?L’olio di palma.
L’olio di palma, ottenuto dal frutto della pianta africana della palma, è usato in molti alimenti, cosmetici e prodotti per la casa, e la sua popolarità è salita alle stelle. Ma questa popolarità ha un prezzo mortale. Con l’aumento della domanda è raddoppiata la distruzione di preziosi ambienti tropicali dove l’albero cresce. Le foreste pluviali di tutto il mondo sono in continua distruzione  al ritmo di 300 campi di calcio ogni ora per far posto a piantagioni di olio di palma, spingendo le specie minacciate all’estinzione.
Solo poche settimane fa, la CNN ha riferito che almeno 14 elefanti pigmei in via di estinzione sono stati trovati morti in Malaysia. Anche se l’indagine è in corso, i funzionari ritengono che i lavoratori delle piantagioni aveva deliberatamente avvelenato gli elefanti per evitare che questi animali definiti da loro”parassiti” mangiassero il frutto della palma influendo negativamente sui profitti aziendali.
Altre vittime di questo commercio sono gli oranghi: in questo momento la minaccia più grande che attende la popolazione degli oranghi è proprio l’espansione ed il commercio dell’olio di palma. Le stime mostrano che, se le tendenze attuali continueranno, gli oranghi saranno estinte entro 10-20 anni.
Mentre molti vegetariani e vegani sono consapevoli della distruzione degli habitat causata da bovini (dati dei rapporti di Greenpeace, che fino al 80 per cento della deforestazione in Amazzonia deriva da allevamento del bestiame), conosco meno le orribili conseguenze della produzione di olio di palma. Una nota società di prodotto vegan la Tofurkey che “usavano olio di palma prodotto in modo sostenibile” ha preferito nel 2011 eliminare definitivamente questo ingrediente dai loro prodotti consapevole dei danni ambientali conseguenti al suo utilizzo e commercio.
L’olio di palma è anche ampiamente usato in prodotti non alimentari, come il dentifricio, polveri da bucato, detersivi, cosmetici e alimenti per animali domestici, solo per citarne alcuni. Coloro che desiderano evitare l’olio di palma sappiano che è  possibile sul web è possibile trovare elenchi di prodotti alimentari e non alimentari che sono privi di olio di palma.
Per informazioni complete consiglio un salto sul sito del Rainforest Action Network.

Sostieni anche tu la libera informazione!

Scegli per i tuoi acquisti prodotti certificati VEGANOK e invita i tuoi conoscenti a fare lo stesso.
Solo con la partecipazione di tutti potremo fare la differenza per la salvaguardia del pianeta.

  1. Avatar
    vasco merciadri 24 Marzo 2013, 11:31 am

    L’olio di palma è controindicato in una dieta salutare perché troppo ricco in acidi grassi saturi. Chi tiene alla propria salute, iniziando proprio dai vegani, non deve cibarsene

    Reply
  2. Avatar

    Senza contare che per evitare che le palme vengano attaccate dal punteruolo rosso, molti coltivatori fanno uso di prodotti fitoiatri altamente tossici senza regolamentazione alcuna. Vedi http://www.compagniadelgiardinaggio.it/allarme-palme

    Reply
  3. Avatar

    Leggete SEMPRE le etichette di qualsiasi prodotto voi compriate, scoprirete che lo stanno (o stanno cercando) di infilarlo dappertutto e BOICOTTATE qualsiasi prodotto ne contenga.
    Le alternative ci sono, basta cercarle.

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti