Giulio Quadri: Perché voterò Partito Animalista

Elezioni Europee, 26 Maggio 2019, da una lettera che ci è arrivata in redazione vogliamo cogliere l’occasione per parlare di diritti animali e di un possibile futuro, in politica, per un partito che ha esplicitamente impostato il suo programma sulla difesa dei diritti di chi non ha voce.

Giulio Quadri, attivista vegan e sostenitore del Partito Animalista, scrive alla nostra redazione spiegando il perché della sua scelta di aderire al Partito Animalista nelle vicinissime votazioni europee del 26 Maggio. Abbiamo ritenuto fosse opportuno divulgare tali parole, seppur come redazione siamo da sempre indipendenti da ogni formazione politica, non potevamo che accogliere positivamente la possibilità di condividere il pensiero di Giulio rispetto alla possibilità di votare al Parlamento Europeo (per la prima volta) una formazione che esplicitamente ha impostato il suo programma alla difesa dei diritti di chi non ha voce.

“ Può sembrare incompleto il programma politico di un partito che si dichiara così espressamente Animalista! Parlare di Animalismo, come noi lo intendiamo e, direi,  come è giusto intenderlo oggi, ha notevoli connessioni con le attività socioeconomiche!

Non si parla di Animalismo a scopo di speculazione per propaganda politica, come alcuni politici stanno improvvisando a scopo puramente speculativo e di immagine… non facciamo nomi perché il nostro obiettivo non è criticare gli altri, ma rispondere con i progetti, gli obiettivi, i fatti.

Parlare di animalismo, secondo noi, significa parlare di gestione delle risorse per sostenere tutti gli esseri che vivono sul nostro pianeta. L’Uomo è comunque un animale e quindi parte integrante del progetto.

Teniamo presente che i danni irreversibili che l’uomo ha arrecato al nostro pianeta dipendono da una causa fondamentale:
LA VISIONE ANTROPOCENTRICA. Abbiamo Visto Tutto in funzione dell’uomo. Da sempre sostengo che se guardiamo la vita su questo pianeta in modo obiettivo, e operiamo una sorta di decentramento del nostro Ego, ricollocandoci nel giusto rapporto armonico con il Mondo naturale, ci accorgiamo che siamo il peggiore parassita presente su Gaia! (Ricordo che Gaia è il nostro pianeta che è a tutti gli effetti un essere vivente. Per il Pianeta noi siamo un po’ come le pulci per il cane….).

Quindi parlare di Animalismo significa parlare di gestione delle risorse naturali e di conseguenza di lavoro, trasporti, produzione di energia sostenibile. Il Partito Animalista punta tutto sulla GREEN ECONOMY e quindi sullo SVILUPPO DEL SETTORE PRIMARIO. Il futuro dell’uomo dipende dalla gestione dell’agricoltura sostenibile. Il che significa: basta monocoltura, basta sistemi di coltivazione tradizionali, basta pesticidi, basta concimazioni chimiche, basta anche con il biologico che utilizza il letame (per niente naturale e prodotto di scarto dell’allevamento intesivo). Predilezione di sistemi naturali per l’arricchimento del terreno (la natura insegna, non usa concimi eppure i boschi sono rigogliosi). Eliminazione degli allevamenti intensivi e spostamento del consumo alimentare verso un’alimentazione vegetale.

Tutto questo fa bene al Pianeta e alla SALUTE DELL’UOMO! Oltre a non produrre più sofferenza verso gli Esseri indifesi!
Minore utilizzo di terreno coltivabile ai fini del mantenimento degli allevamenti intensivi che si tradurrebbe in una maggiore disponibilità di terreno coltivabile in Italia per produrre cibo vegetale SANO per l’uomo!

Costituiamo un gruppo, con un  programma economico ben preciso con Economisti che potremmo definire Ambientalisti. Il nostro obiettivo è di incentivare i PROCESSI PRODUTTIVI A CICLO CHIUSO dove vi è grande utilizzo della forza lavoro. Essi rispecchiano il funzionamento dell’ecosistema naturale!

Vi è produzione più lenta del bene prodotto, ma in compenso sono beni di maggiore qualità e durata. Basso investimento di capitali e risorse, poco l’inquinamento prodotto. Direi l’opposto di ciò che è stato portato avanti fino ad oggi.

I punti stabiliti nel programma del Partito Animalista Italiano sono stati decisi insieme agli undici partiti animalisti Europei. Ogni partito, inoltre, a livello nazionale, può aggiungere proposte.

L’Animalismo combatte per i diritti Animali e i diritti Umani, sia quelli civili che quelli sociali sono diritti animali, perché  gli Umani sono Animali!

Il partito Animalista combatte a favore del 99% e contro quell’uno per cento che oggi detiene il 50% delle risorse naturale del Pianeta.

Consiglio di ascoltare gli interventi di Nicolas Micheletti su youtube, grande giovane dalle notevoli capacità politiche. Ha molto da dire per la salvezza del nostro Meraviglioso Pianeta”.

Da una lettera di Giulio Quadri, attivista vegan

  1. Personalmente mi auguro che questa formazione politica riesca a raccogliere le energie positive e costruttive di tutte le persone di buona volontà che dedicano la loro esistenza al riconoscimento dei diritti degli animali non umani.

    Reply
    • Avatar

      Finalmente un partito che ha un senso bravi vi auguro il meglio e tantissimi voti

      Reply
      • Avatar
        Nando Ardone 22 May 2019, 7:27 pm

        Spero che l’uomo “Deep Throat” venga presto riclassificato tra le amebe e i girini:forse lì sentirà parlare di “sostenibilità”, di “commercio equo e solidale”, della Pachamama che abbiamo venduto all’ultimo dei….

        Reply
  2. Avatar
    Maria Teresa 22 May 2019, 9:53 am

    Voterò Partito Animalista Italiano. È molto importante in questo momento sostenere la vita sul nostro pianeta così offeso in tutte le sue creature, umani, animali e piante. Inoltre le risorse sono ‘finite’ (non eterne) e si faranno guerre anche per quel che ancora rimane. Non dimentichiamoci che siamo qui per essere felici anche nel solidarizzare gli uni con gli altri. Da violenza nasce violenza e poi non diciamo che non lo sapevamo. Abbiamo ridotto tutto uno scempio e reso gli esseri umani schiavi senza dignità. È
    ora di finirla! Speriamo che il mio non sia un voto disperso. Votiamo in tanti.

    Reply
  3. Avatar
    laura ferrata 22 May 2019, 7:24 pm

    sono d’accordo su tutto e spero che sempre più gente apra gli occhi….nessuno si accorge che siamo sempre più bombardati da pubblicità di consumo di carne e derivati ?

    Reply
  4. Avatar
    Doretta.mian 23 May 2019, 8:50 am

    Voterò partito animalista perché sono d’accordo con tutto il programma e finalmente un partito nel quale mi identifico. GRAZIE PARTITO ANIMALISTA.

    Reply
  5. Avatar

    Voterò anch’io il partito animalista… E spero che tanti animalisti lo facciano.

    Reply
  6. Avatar

    Io ho votato Partito animalista e l’ho fatto votare..grandiiiii idee, per i numeri, quelli lasciamoli ai grandi di cui è possibile vederne i risultati prodotti.

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Skip to toolbar