I palloncini possono uccidere!

Raccapriccianti le immagini che vedrete in questo articolo, quelli che sono oggetti usati nelle feste con tanto di sorrisi e divertimento sono lo stesso oggetto per cui c’è chi piange e muore.

Impensabile che possa succedere, ma si, i palloncini colorati possono uccidere. Utilizzati in feste e manifestazioni i palloncini possono diventare veri e propri strumenti di morte.

Questo è quanto appreso dai ritrovamenti di animali morti a cui facendo un autopsia sono stati ritrovati resti di palloncini.

Stiamo parlando dei palloncini a elio, che una volta rilasciati nell’aria si sgonfiano e ricadono sulla terra venendo confusi dagli animali come cibo, finendo così nel loro intestino causando la morte.

L’invito è quindi a tutti coloro che ne fanno uso di non disperderli nell’ambiente e magari di festeggiare in altro modo eventi e manifestazioni, anche quando è il vostro bambino che vi chiede il palloncino che vede dal venditore di strada.

 

Sostieni anche tu la libera informazione!

Scegli per i tuoi acquisti prodotti certificati VEGANOK e invita i tuoi conoscenti a fare lo stesso.
Solo con la partecipazione di tutti potremo fare la differenza per la salvaguardia del pianeta.

  1. Io ne sono ben consapevole. I palloncini dovrebbero essere eliminati dal commercio. E mi stupisco di tutti quelli che intraprendono questi tipi di acquisti non solo per “abbellire” casa durante le feste ma lasciarli poi volare a cielo aperto senza riflettere delle conseguenze di questo gesto.

    Reply
  2. È impressionante immaginare questo genere di situazioni! Grazie per questo articolo, alle volte si compiono gesti apparentemente innocui quindi è bene sapere cosa possono causare.

    Reply
  3. Avatar
    Gian Maria Cavalieri 2 Agosto 2020, 6:01 pm

    Oggetti inutili dei quali potremmo (come esseri umani) far benissimo a meno.
    A quanto pare, però, della salute degli animali e dell’ambiente, non interessa a nessuno di chi di dovere. Tutto gira intorno al business. Zero etica e presa di consapevolezza.

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti