Intervista a Giorgio Immesi

Vegano e impegnato attivamente per la diffusione dell’etica vegan, tra tv, radio e social, abbiamo pensato di chiedere a Giorgio Immesi di raccontarci il suo percorso verso un mondo più vegan.

1) Giorgio quando sei diventato vegano e perché?

Sono diventato vegano quando mi sono reso conto che non uccidevo più le zanzare ma le accompagnavo gentilmente fuori dalla stanza.

2) Le tue pagine social sono seguitissime qual è il tuo segreto?

Il segreto è essere se stessi, tutto ciò che vedi è ciò che sono, tutto ciò che dico è ciò che penso, tutto ciò che scrivo è grazie a ciò che scrivo. Tutti i miei video rispecchiano una parte del mio carattere e del mio modo di pormi nei confronti della società. Il vero segreto non ve lo dico però, seno che segreto sarebbe…?! Anzi, ve ne svelo uno: Prima di postare un video faccio due preghiere: una a Sant’Algoritmo e l’altra a Santa Tendenze.

3) Il  Vegano Imbruttito è un tuo progetto? Come è nata l’idea e da chi è composto il team?

Il vegano imbruttito è il mio bambino, una creazione nata dall’irrefrenabile desiderio di sorridere e far sentire meno sole tutte quelle persone vegan che purtroppo vivono quotidianamente una lotta continua per la salvaguardia e salvezza di ogni essere vivente. Il vegano imbruttito sono io e sono tutti coloro che desiderano sconfiggere l’ignoranza e il pregiudizio tramite una risata. Se ho risposto troppo seriamente ditemelo che tanto non la cambio, su mio figlio non si scherza.

4) Secondo te, Giorgio, cosa non dovrebbe mai fare/dire un vegano?

Un vegano non dovrebbe mai perdere tempo con chi vuol far perdere solo tempo.

5) Cosa invece dovrebbe sforzarsi di fare/dire?

Un vegano dovrebbe dedicare le proprie energie con chi ha deciso di cambiare e non con chi ha deciso di discutere solo perchè ha tempo da perdere.

6) Ti innamori di una ragazza e poi scopri che è un’onnivora convinta, cosa fai?

La farei andare a fare la spesa e qualora dovesse tornare a casa con un cadavere la farei dormire in giardino. Fortunatamente sono innamorato di una vegana, o per lo meno è lei ad essere fortunata non dovendo dormire in giardino.

7) Come ti approcci, tolte le vesti di Giorgio Immesi personaggio, a degli onnivori che ti prendono in giro per la tua scelta?

Rido e se posso rido più forte.
Noi vegani non siamo superiori a nessuno, siamo solo persone che, grazie alla loro sensibilità e adattamento, hanno deciso di cambiare prima che la società cambi. Essere vegan non significa sentirsi al di sopra degli onnivori, siamo solo onnivori che hanno capito tutto qualche anno prima degli altri.

8) Quali sono le tue più grosse paure?

La mia più grossa paura è quella di trovarmi a 60 anni ed aver tra le mani un pugno di mosche.

9) Quali invece le tue più grandi certezze?

La mia più grande certezza è quella di trovarmi a 60 anni ed aver tra le mani un pugno di mosche VIVE.

10) Cosa davvero non sopporti del popolo onnivoro?

Non sopporto il fatto che non mi sopportano.

11) Cosa ne pensi dei vegani che vanno in tv?

Ne ho parlato spesso nei miei video, vi consiglio di vedere la mia intervista fatta a Danilo Bertazzi su YouTube!

12) È vero che sei anche un autore televisivo?

Si, lo sono e vi posso garantire che gran parte delle idee vegan che cerco di proporre mi vengono bocciate. Il sistema non è ancora pronto, ma ce la farò, promesso.

13) Stai pensando ad uno spettacolo dove chi ti conosce dal web, può finalmente incontrarti dal vivo?

Nel 2020 organizzerò le cene del vegano imbruttito, potrete conoscere tutti i dettagli seguendomi su instagram.

14) Il tuo piatto preferito?

Le vegan lasagne, fatte, modestamente, da me.

15) il tuo dolce preferito?

I baci di dama vegan crusdisti fatti dalla mia dolce metà.

16) Ti abbiamo visto preparare una carbonara un po’ collosa a casa di Luca Discacciati (video divertentissimo), ma sei più bravo nella tua cucina o preferisci che cucinino gli altri per te? 

Sono un grandissimo ed umile chef, adoro cucinare e nel 2020 inizierò a fare video ricette vegan. Non potete perdervele!

17) Cosa pensi dei prodotti vegetali sostitutivi della carne come Beyond Meat, Impossible Foods, Food Evolution? Cosa invece della carne sintetica riprodotta in laboratorio? 

Penso che siano il presente ed il futuro, hanno ancora prezzi troppo elevati per l’italiano medio che desidera cambiare alimentazione, ma posso garantire che sono ciò che salveranno definitivamente gli animali. L’italiano devi prenderlo per la gola.

18) Cosa fai in questo momento e quali sono i tuoi progetti lavorativi per il tuo futuro?

In questo momento sono in mutande che sto rispondendo alle vostre domande. Progetti futuri? Sicuramente vestirmi. Scherzi a parte per scoprire i miei progetti futuri vi consiglio di seguirmi sui miei social (Instagram, YouTube e Facebook) perché nel 2020 ne vedrete delle belle.

Grazie Giorgio per questa testimonianza di vita, che guarda ad un futuro sempre più vegan.

 

  1. Adoro Giorgio Immesi, riesce a farmi staccare la spina per qualche minuto della giornata, e a farmi fare tantissime risate 😆 E’ proprio un grande artista!

    Reply
  2. Avatar

    Giorgio Immesi, grande personaggio, ma anche grande persona! Quando
    ci parli a tu per tu scopri che è davvero ciò che divulga! Complimenti per quest’intervista!

    Reply
  3. Avatar

    Giorgio, sei la nostra luce in un mondo ancora troppo buio!

    Reply
  4. Avatar

    Ahahhahah grande amico mi hai fatta sganasciare ahahahah
    Adoro!!! Always supporting you ♡♡♡

    Reply
  5. Bell’intervista! .. E bella testimonianza di chi ha deciso di non uccidere 🙂

    Reply
  6. Avatar

    Giorgio for president!!! Lo adoro!!! 😘😍💚💚💚💚

    Reply
  7. Lavorare in ambito vegan e anche questo…

    Reply
  8. Avatar
    Eleonora Guerrieri 25 Dicembre 2019, 7:02 am

    Amo troppo gli animali e adoro questa persona , mi piacciono le sue interviste a da esse capisci quanta ignoranza c’è ma allo stesso tempo di fanno ridere.
    Anche per le risposte senza senso degli onnivori

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti