La Cucina Etica Dolce

La Cucina Etica Dolce è un libro di ricette vegan decisamente particolare.
Innanzitutto perché si concentra esclusivamente sulle preparazioni dolci, che molti ritengono di difficile realizzazione in una cucina Vegan, ma che invece risultano assai gustosi e leggeri.

Ma a caratterizzare ulteriormente le ricette presenti, c’è la scelta di escludere tutte i classici ingredienti di origine industriale che spesso i Vegan usano ed ecco quindi che le torte che hanno tra i loro ingredienti la panna montata, si traducono in un ottima occasione per illustrare la ricetta per preparare in casa la panna montata dolce senza dovere necessariamente usare preparati industriali già pronti.
Dora Grieco e Roberto Politi con questo libro realizzato anche con la collaborazione di altri cuochi conosciuti ed autorevoli come Silvia Tonelli e Giuseppe Morra,  sono riusciti a costruire un vero e proprio manuale tecnico piuttosto che una semplice raccolta di ricette per dolci Vegan. Un manuale che nelle nostre cucine, darà sempre un concreto aiuto nel risolvere dubbi e nel darci spunti per nuove preparazioni.

Più che apprezzabile  il fatto di proporre alcuni classici della pasticceria a dimostrazione di come la pasticceria Vegan sia assolutamente attuabile da tutti e priva di limiti,.
Conosciamo da tempo Dora e Roberto e con loro abbiamo la piacevole abitudine di organizzare cene sia a casa nostra che a casa loro alternandoci e istituendo una specie di gara scherzosa nel preparare qualcosa sempre di meglio della volta precedente. Un modo come un altro per riunirsi intorno a un tavolo a godere dei piaceri della buona cucina.
In tutti questi anni, con tutte le  iniziative di www.viverevegan.org  di www.campagneperglianimali.org  ed attraverso l’organizzazione dell’evento www.sagradelseitan.it  , Dora e Roberto hanno dato un aiuto concreto alla diffusione in Italia della scelta Etica vegan  e la loro passione per la buona cucina (non a caso sono anche chef di www.veganblog.it ) è stata per molte persone un esempio positivo da seguire.
Ecco, questo libro segue esattamente la strada fino adesso tracciata dal loro operato. Una strada di concretezza e di professionalità
Il libro si presenta fin dall’inizio molto bene. La copertina rigida  chiarisce da subito l’autorevolezza dei contenuti ed anche la scritta dorata sulla copertina ben rappresenta la raffinatezza delle preparazioni contenute.
Purtroppo  la qualità grafica interna non è all’altezza di tutto il resto.

Un’impostazione grafica che definirei antiquata ed una stampa delle fotografie non adeguata al livello che il libro indubbiamente ha , lasciano un pò perplessi, soprattutto in considerazione della qualità che le fotografie sicuramente avevano all’origine e che ci risulta abbiano richiesto molto tempo per la loro realizzazione. Forse un’occasione persa per realizzare un qualcosa di veramente esemplare, ma ad ogni modo questo non inficia minimamente  l’utilità e la qualità dei contenuti tecnicamente parlando.
La varietà delle ricette è molto ampia, troviamo più di 100 ricette ben corredate di indicazioni, trucchi, ed informazioni generali sugli ingredienti utilizzati. Si percepisce chiaramente la volontà di “formare” nuovi cuochi, più che indicare semplicemente come preparare un dolce.
In una delle nostre cene, ho  avuto modo di assaggiare i Cannoli siciliani preparati da Roberto in persona (indicati a pag. 131) e posso confermare che si tratta di un esperienza quasi “mistica” che già da sola vale l’acquisto dell’intero libro.
Il libro dovrebbe essere ben distribuito nelle librerie in tutta Italia, ma è comunque possibile acquistarlo anche direttamente sul sito dell’editore  www.sonda.it
Mi piace: La qualità dei contenuti e la precisione delle descrizioni unitamente ad una esauriente introduzione su come realizzare gli ingredienti di base.
Non mi piace:  L’impostazione  grafica interna in generale un pò  “antica”
Articolo di: Sauro Martella
www.promiseland.it/author/sauromartella
www.veganblog.it/author/sauromartella

Sostieni anche tu la libera informazione!

Scegli per i tuoi acquisti prodotti certificati VEGANOK e invita i tuoi conoscenti a fare lo stesso.
Solo con la partecipazione di tutti potremo fare la differenza per la salvaguardia del pianeta.

  1. Ho comprato questo libro durante la mia ultima capatina in Italia e lo trovo meraviglioso. Lo leggo come fosse un romanzo, ripromettendomi di fare questa o quella ricetta e poi trovandone subito dopo un’altra che mi piace ancora di più. La descrizione dei passaggi e delle tecniche é minuziosa, le foto suggeriscono delle presentazioni coreaografiche e… sarò all’antica o non molto esigente… ma la grafica mi é piaciuta ❗ Al giorno d’oggi siamo abituati alle pagine patinate e “plastificate”, lucide insomma e invece a me sono proprio piaciute le pagine che quando le tocchi sono un po’ più ruvide, mi danno l’impressione di più “autentico”, di quaderno delle ricette della nonna ritrovato nel cassetto e che ci svela tanti bei segreti… Il carattere con cui sono scritti i testi é bello arrotondato e non affatica durante la lettura e infine la copertina rigida mi ricorda il mio primo libro di fiabe!!! Per la prima volta non sono completamente d’accordo con Sauro: é grave dottore? 😉
    PS: allora inteso, la prossima volta mi fai i cannoli ok?

    Reply
  2. Io ancora non l’ho acquistato, ma questa sarebbe una buona occasione per farlo e cominciare a preparare qualche dolce in più vegan ( il fatto che io non li mangio e il mio fidanzato non ne è goloso, preferisce il salato mi blocca ). Da come descritto e da come ne parla anche Barbara dev’essere davvero sorprendente e intensamente goloso!! Prossimo acquisto? ” La cucina Etica Dolce” 😉

    Reply
  3. Che splendida novità! E’ proprio quello che mancava!

    Reply
  4. E’ interessante! amo creare da sola dolci-vegan, trasformando o inventando, ma questo volume da comunque la possibilà di trovare ricette già sperimentate e di sicuro successo, inoltre è una ottima base di partenza per studiare e impare nuovi metodi di lavorazione.
    Lo acquisterò sicuramente.

    Reply
  5. i cannoli???
    adoro i cannoli!
    deciso: appena lo trovo lo compro 🙂
    anch’io come barbara adoro le cose un po’ antiche… 😉
    per cui credo che mi piacera’ un sacco!

    Reply
  6. Questo sì che è indispensabile!!! Le persone credono che non sia possibile fare i dolci senza i soliti ingredienti animali, adesso possono vedere, toccare, sperimentare e degustare le prelibatezze vegan!

    Reply
  7. ho fatto ieri un giro in libreria e come al solito mi sono soffermata a lungo sui libri di cucina vegan. Ce n’erano molti, ma questo purtroppo mancava. Credo che lo ordinerò oggi: i cannoli siciliani mi intrigano!!!!

    Reply
  8. con mia sorella abbiamo visto il libro accanto al palco della sagra del seitan ma non l’abbiamo comprato e forse abbiamo fatto male. ma il prezzo?

    Reply
  9. E’ il libro dei miei desideri! Passi la grafica antiquata, me lo devo procurare al più presto!

    Reply
  10. Grazie a Sauro per la dettagliata recensione, a Barbara per l’apprezzamento sincero e tutti gli interessati al libro. Il libro costa 24,50 euro.
    Alla Sagra di Arezzo (26 settembre) http://www.sagradelseitan.it, Roberto parlera’ dell’esperienza del libro e illustrera’ alcune ricette. Vi aspettiamo!

    Reply
  11. Mi definisco una collezionista di libri di cucina vegan o giù di lì, in tutte le occasioni di acquisto dò uma sbirciatina per arricchire la mia biblioteca culinaria ma giuro che non l’avevo visto alla sagra del seitan.
    Quale migliore occasione per fare l’acquisto il prossimo 26 settembre ad Arezzo?
    Dora e Roberto tenetemene una copia e se posso, mi piacerebbe avere tanto di autografo e…….una piccola frase scritta da voi!!!
    Di norma questo tipo di libri rischia di apparire filo macrobiotico ecc ma dalla recensione e da ciò che ho letto mi pare che l’approccio vegan ci sia tutto fino all’anima della filosofia…….mi riprometto di aggiornare il commento ad acquisto avvenuto. 🙂
    p.s. a dirla tutta…..dopo che ho letto il commento di Barbara avrei voluto avere già il libro in mano!
    Ciao a tutte e tutti!
    Ci vediamo il 26 settembre alla sagra del seitan… COL LIBRO IN MANO COME SEGNO DI RICONOSCIMENTO!! 🙂
    Monica Mo’

    Reply
  12. Grandioso lo voglio, sapete che io non sono bravissima coi dolci ma dopo aver fatto i http://www.veganblog.it/2010/08/22/cannoli-alla-stracciatella/ partendo dalla ricetta di Dora devo dire che la pasticceria vegana diventa sempre più interessante…lato negativo stò diventanto golosa 🙂
    Domanda per Dora: possiamo trovarlo alla sagra il libro?

    Reply
  13. Ps per Sauro: anch’io come Barbara sono un po’ antica ma visto così è il libro di ricette che intendo io 🙂 Naturalmente quando lo avrò in mano sarò più precisa sul mio giudizio!

    Reply
  14. Il libro mi sembra molto interessante e avendo sempre amato preparare dolci penso che non debba mancare nella mia libreria 🙂
    Mi domando però se si faccia molto uso della margarina perchè personalmente sono molto più favorevole all’ olio. Qualcuno che ce l’ ha sa dirmelo?

    Reply
    • Ciao Cinci ho comprato il libro e in quasi tutte le ricette è presente la margarina ma si può tranquillamente sostituire con l’olio,io uso quello di girasole bio,la panna montata di soia invece la sostituisco con il tofu autoprodotto e poi frullato con il fruttosio…da provare…è buonissima!!!
      Ho fatto alcune ricette e sono state un successone!!!

      Reply
  15. Ciao Cinci, una dlele caratteristiche più piacevoli è proprio quelle di cercare di usare quanto più ingredienti naturali… 🙂

    Reply
  16. Wow!!! Un’altra splendida azione svolta a favore del nostro modo di mangiare 😀 Senza crudeltà si, ma con tantissimo gusto, colori e fantasia 😛
    La copertina iniziale, non solo invoglia a leggere il libro tutto d’un fiato 😀 ma fa venire un gran desiderio di fare dolci!!!! 😛
    Mi piace moltissimo! Complimenti per il lavoro fatto 😉

    Reply
  17. Nello! Hai seguito il profumo???
    Cinci: per esempio il pan di spagna é proposto con due ricette, una con margarina e l’altra con olio… dove la margarina non si può proprio evitare oramai c’é quella della Vallé (quella vegan intendo!) 😆
    E attenti alla glicemia tutti! Fra 60 anni voglio ancora essere qui a scrivere commenti e sapervi tutti in buona salute! 😆
    Io l’avevo comprato a Udine alla libreria Rizzoli. Vorrei fare una precisazione sul prezzo. Sul momento quando l’ho preso in mano mi son detta “caspita”! Ma mi sono ricreduta subito dopo:
    1.E’ ben rilegato e di qualità e questo si paga: dura di più ed é più gradevole da tenere in biblioteca
    2.Non é una rivista che poi si getta
    3.I contenuti sono di qualità, non é uno di quei libercoli da 5 euro con poca sostanza, imprecisioni, errori nelle quantità etc.
    4.Siamo disposti a spendere la stessa cifra per un romanzo che lascia il tempo che trova, a maggior ragione per comprare questo che ci resterà e ci sarà utilissimo per feste, compleanni, Natali e occasioni varie
    5.E’ meglio rinunciare a due libri un po’ più scarti e comprare questo.

    Reply
  18. Alla Sagra del Seitan ho avuto il piacere di assaggiare alcuni dolci e pasticcini preparati secondo le ricette de “La cucina etica dolce”. Inutile dire che li ho trovati a dir poco deliziosi. L’unico contro di questo libro,secondo me non è la grafica ma il prezzo un po’ troppo alto.

    Reply
  19. Essendo io una golosona, non posso lasciarmelo sfuggire !!!
    Andrò subito a cercarlo in libreria… 😉

    Reply
  20. Ragazzi l’ho comprato ieri al veganch’io e devo dire son contenta mi piace d’avvero molto, trovo sia fatto davvero molto bene, le ricette sono spiegate molto sapientemente…insomma diventerò anch’io una bella chiattona a furia di sfornare dolci 🙂 I mie complimenti a Dora e Roberto!

    Reply
  21. Sarà uno dei miei prossimi acquisti!Adoro fare ma sopratutto mangiare i dolci “naturali”!!!

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti