Lucca: l’unica città italiana in cui si svilupperà In-Habit

Il progetto In-Habit è finanziato dall’Ue e avrà luogo nella magnifica Lucca. Si tratta di una serie di progetti da attuare nell’arco di 5 anni che faciliteranno la vita tra abitanti, animali e ambiente.

Parliamo di quasi un milione di euro di investimento, più precisamente 927.295 euro, che saranno destinati, a Lucca, all’ambiente e agli animali. L’Amministrazione comunale ha ottenuto un importante finanziamento europeo che renderà la città più smart, valorizzando il rapporto fra uomo e animale.

La Giunta comunale ha dato il via libera al progetto In-Habit, finanziato per  intero dalla Commissione europea, di cui è capofila l’Università di Cordoba. Lucca è l’unico partner italiano, insieme ad altri 22 soggetti. Con il Comune di Lucca, prenderanno parte al progetto Lucca Crea e l’Università di Pisa.

In-Habit, al quale complessivamente sono stati destinati circa 10 milioni di euro, avrà una durata di 5 anni e coinvolgerà anche le città di Cordoba, Riga e Nitra, che sperimenteranno soluzioni innovative e integrate per promuovere salute e benessere inclusivi.

A Lucca, in particolare, il progetto verterà sul rapporto uomo-animali e si concretizzerà con azioni che la candideranno a diventare la prima Hum-An Smart City in Europa.

Il sindaco di Lucca Alessandro Tambellini dichiara:

Lucca sarà la prima città europea che realizza concretamente un nuovo modo di fruire gli spazi e l’ambiente, più a misura di uomo, ma anche di animale, che con l’uomo vive a stretto contatto. Questo finanziamento di quasi un milione di euro ci consentirà di attivare interventi che vanno nella direzione di ripensare la nostra città, gli spazi pubblici del futuro. Un tema divenuto imprescindibile, soprattutto dopo l’emergenza sanitaria legata al Covid-19 e che ci impegnerà negli anni a venire.

Per il Comune di Lucca saranno attivati numerosi interventi. Tra questi, la creazione di infrastrutture naturali,
come per esempio gli spazi verdi degli spalti delle mura, che potranno diventare aree verdi smart e facilitare le interazioni innovative tra uomo e animali con percorsi verdi e giardini terapeutici. E ancora: interventi per rendere accessibili agli animali i luoghi di lavoro, gli edifici pubblici e il trasporto pubblico; iniziative per attivare la pet-therapy negli spazi pubblici e nei luoghi di vita collettiva frequentati dagli anziani.

Il partner Lucca Crea promuoverà inoltre una serie di iniziative ad ampio spettro declinate attraverso le proprie grammatiche di riferimento. Fra gli obiettivi specifici, la realizzazione in chiave edutainment di un gioco da tavolo che verrà distribuito nelle scuole.

Tutte le attività saranno sviluppate in stretta collaborazione con l’Università di Pisa, che avrà il ruolo di centro di coordinamento e d’innovazione, supportando il Comune di Lucca nelle attività di ricerca, percorsi partecipativi, monitoraggio e valutazione delle attività svolte.

Sostieni anche tu la libera informazione!

Scegli per i tuoi acquisti prodotti certificati VEGANOK e invita i tuoi conoscenti a fare lo stesso.
Solo con la partecipazione di tutti potremo fare la differenza per la salvaguardia del pianeta.

  1. Lucca che città meravigliosa!

    Reply
  2. Avatar
    Gian Maria Cavalieri 2 Luglio 2020, 8:51 am

    Ottima iniziativa. Mi auguro che anche altre città italiane prendano esempio.
    Nei paesi nord europei si sono già create infrastrutture naturali da anni.

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti