Napoli: Zero Zero Grano è accreditato VEGANOK

Siamo a Napoli, in un vicoletto dei Quartieri Spagnoli, e qui Zero Zero Grano offre anche piatti in linea con l’etica vegana. Il locale è da poco accreditato VEGANOK per garantire la presenza nel menu di almeno due piatti plant-based diversi per portata.

Zero Zero Grano è un locale che nasce nel 2016 dal desiderio dei proprietari, Emma ed Eduardo, di portare a Napoli qualcosa che ancora non c’è: un ristorante che prepara piatti esclusivamente senza glutine e senza lattosio, ma buoni per tutti. In un vicoletto dei Quartieri spagnoli, a due passi dalla maestosa Piazza del Plebiscito, nasce questa piccola realtà a conduzione familiare, tutta azzurra come il mare e il cielo della città.

Emma in sala ed Eduardo ai fornelli, tutti i giorni fanno felici celiaci e intolleranti al glutine e al lattosio, che qui possono assaporare in completa sicurezza dall’antipasto al dolce piatti tipici della tradizione e creazioni nuove dello chef, che quotidianamente prepara pane fresco, pasta e dolci con amore e dedizione.

Con il tempo, Zero Zero Grano è diventato sempre più inclusivo, perfezionando il menu anche in base alle esigenze di ospiti vegetariani e vegani, e ha scelto l’accreditamento gratuito VEGANOK. Questo  garantisce la presenza di pietanze 100% vegetali conformi al Disciplinare Etico VEGANOK e che tale presenza sia caratterizzata da abbondanza e varietà dei piatti proposti.

Oggi Zero Zero Grano è un punto di riferimento per tutti coloro che amano il cibo buono e genuino, perché nessuno si accorge che è tutto rigorosamente senza glutine e senza lattosio.

Brand Zero Zero Grano
Azienda Zero Zero grano
CAP 80132
Indirizzo Via Carlo de Cesare, 40 – Napoli (NA) , Campania , Italia
Telefono 081-0606698/ +39 339 409 5778 (WhatsApp)
Website zerozerograno.it
E-mail [email protected]

Sostieni anche tu la libera informazione!

Scegli per i tuoi acquisti prodotti certificati VEGANOK e invita i tuoi conoscenti a fare lo stesso.
Solo con la partecipazione di tutti potremo fare la differenza per la salvaguardia del pianeta.

  1. Gian Maria Cavalieri 29 Aprile 2021, 8:37 am

    Un locale sicuramente da “esplorare” 😎

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti