Natale Vegan? È possibile!

Abbiamo chiesto al Master Chef Emanuele Di Biase, direttore della VEGANOK Academy, quali sono i trucchi per dei piatti tradizionali rivisitati in chiave vegan e ci ha svelato dei piatti gustosi in un menù realizzato in collaborazione per la Lega Nazionale per la difesa del Cane.

Ispirati dalle Emozioni di questi giorni festivi abbiamo chiesto al Master Chef Emanuele Di Biase direttore della VEGANOK Academy di svelarci qualche trucco, da condividere con voi, per realizzare piatti tradizionali rivisitati in chiave vegan. E lui ci ha proposto il menù realizzato per la Lega Nazionale per la difesa del Cane.

Menu di Natale Vegan
ideato da Emanuele Di Biase

Crostini con cavolo viola
Tagliare il cavolo viola a listarelle, marinare con limone e sale per almeno 1 ora.
Scolare e condire a piacere.

Crostini di lenticchie e salvia fritta
Cuocere le lenticchie con cipolla e brodo vegetale per 20 minuti.
Scolare e frullare le lenticchie.
Passare le foglie di salvia in pastella di farina di riso e acqua gassata fredda, friggere immediatamente e salare.

Crostini con cipolla di tropea in agrodolce
Tagliare le cipolle a listarelle, unire sale, zucchero e olio extravergine e cuocere per 10 minuti. Unire aceto di vino rosso e far evaporare.

Pasta al pesto di pistacchio
Far soffriggere la cipolla in olio extravergine , unire farina di pistacchi Buccia e succo di limone, far cuocere per 3 minuti ed aggiungere formaggio vegetale. Aggiustare di sale e pepe e frullare il tutto. Condire gli spaghettoni appena cotti e spolverare con granella di pistacchio.

Cotolette di pleurotus
Pulire i funghi pleurotus e privare del gambo.
Creare pastella con farina di riso, farina di mais, maizena e birra molto fredda. Immergere i pleurotus e passarli in pan grattato o mais per polenta. Friggere e salare.

Tempeh con zucchine
Tagliare il tempeh e saltare in padella con olio extravergine salsa di soia e pepe, unire le zucchine tagliate molto fini e cuocere per 3 minuti. Servire ben caldo.

Scaloppine di seitan al limone
Tagliare il seitan a fette. Cuocere in padella con olio extravergine, sale e pepe. Una volta raggiunto la cottura desiderata unire succo di limone e un cucchiaio di maizena. Cuocere per pochi istanti.
Lessare in acqua calda Spinaci o bietola. una volta cotte saltare le verdure cotte con olio, sale, pepe e formaggio vegetale. freddare e creare delle piccole sfere da aggiungere alle Scaloppine ben calde.

Panna cotta con croccante di mandorle
140 panna Vegan
60 latte vegetale
28 zucchero
1 agar agar
Far bollire tutti gli ingredienti, colare negli stampi e far congelare.
Saltare in padella 100 gr di mandorle con 50 gr di zucchero. Appena le mandorle cominciano a caramellare versare su carta da forno e freddare.
Sformare la panna cotta, lasciare a temperatura ambiente per 10 minuti e decorate con croccante.

Guarda il video di Emanuele realizzato per questa occasione.

 

  1. Avatar

    Viva il Natale senza sofferenza animale

    Reply
  2. Video troppo carino 🤣 “prendere un coniglio e mangiarlo di baci” grazie Emanuele per il tuo impegno per un mondo più vegan! Complimenti alla LNDC per il lavoro che svolge.

    Reply
  3. Avatar
    Emanuele Di Biase 25 Dicembre 2019, 5:31 pm

    Grazie a tutti e tanti auguri

    Reply
  4. Pippi e’ ormai il coniglio più amato d’Italia!!! Ma quanto e’ buffo???
    I grandi Chef devono lanciare messaggi come questo per poter cambiare il mondo in meglio! La Parodi che cucina l’agnellino da latte invece, dovrebbe guardarsi qualche video per rendersi conto di cosa sta cucinando, ma come si fa?

    Reply
  5. Gusto e bontà per il piacere del palato ed il rispetto della vita è possibile!
    Allora dovrebbero davvero provarci tutti gli chef per il cambiamento inizia a tavola !

    Reply
  6. Avatar

    BELLISSIMO!!!

    Reply
  7. Che menù favoloso! Bravo Chef!

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti