No Palio: la raccolta firme continua

La campagna NOPALIO, avviata da IHP per chiedere il divieto di utilizzo di animali nei palii e nelle feste popolari, prosegue e la raccolta firme è stata prorogata al 30 giugno.
L’iniziativa ha avuto l’adesione di molte associazioni italiane e straniere (vedi elenco), che nelle prossime settimane saranno chiamate a unire le loro voci per chiedere la fine di uno sfruttamento ormai anacronistico e fino ad oggi addirittura tutelato dallo Stato contro ogni logica: infatti, la legge 189 del 2004 contro il maltrattamento di animali non viene applicata “alle manifestazioni storiche e culturali organizzate dalla Regione competente”. Una deroga inaccettabile, poiché i fatti dimostrano che le amministrazioni locali sono molto interessate al giro d’affari e poco al benessere degli animali.
La stragrande maggioranza dei cittadini italiani e i turisti stranieri amano le manifestazioni storiche del nostro Paese, purché non vengano sfruttati o uccisi animali: firma anche tu per dare sostegno a questa iniziativa e far sì che l’Italia mostri solo il volto migliore di sé.

(Foto di Melork su Flickr)

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti