Oipa lancia una petizione per salvare un’Orsa

Continuano le azioni disumane servo gli Orsi del Trentino, è arrivato il momento di dire basta! Il bosco è casa loro e gli umani se vanno a disturbarli non possono giustificare il loro abbattimento.

Sono giorni che si discute sulla firma del Presidente del Trentino Fugatti sull’abbattimento dell’Orsa che ha attaccato due cacciatori in un bosco.

“Per legge è possibile emettere I’ordinanza dell’abbattimento dell’orso” questo è quanto detto dal Presidente Fugatti, che ha “aggredito senza motivo”, ma sappiamo bene che nessun animale aggredisce senza motivo.

Si legge sulla petizione dell’Oipa:

Le vere verità quali sono? Abbiamo avuto I’esempio del ragazzino, ripreso dal telefonino del padre, che con alle spalle un Orso, è rimasto tranquillo e NON È SUCCESSO NULLA, L’ORSO È ANDATO PER LA SUA STRADA DOPO AVER “CURIOSATO” E IL RAGAZZINO PER LA SUA.

Prima di ammazzare un Orso perché “colpevole” di aggressione, il Presidente della Provincia con il Corpo Forestale, dovrebbe capire effettivamente, come si sono comportati, i due signori di Cles, è chiaro come il sole che, se davanti all’Orso i due si sono comportati, in maniera non tranquilla, agitando bastoni o altro, I’Orso come qualsiasi umano, che si trovasse davanti ad un suo simile, con comportamento aggressivo, ha pensato di difendersi.

La petizione non vuole essere una critica negativa, verso il Presidente, ma solo chiedere, a Fugatti, di fare una valutazione più approfondita, prima di emettere I’ordinanza di abbattimento di un orso con tanta facilità.

L’Orso è un animale che dovrebbe essere considerato un Patrimonio della Provincia di Trento, da gestire bene sicuramente, ma in forma più consona, I’abbattimento sarebbe una sconfitta per la Provincia di Trento, per tutti i Trentini e per tutta la razza umana in generale.

Firma la petizione

 

  1. Come è possibile così tanta crudeltà.

    Reply
  2. Avatar
    Gian Maria Cavalieri 2 Luglio 2020, 8:48 am

    Un solo aggettivo: allucinante!

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti