Palio di Legnano: coinvolti anche i bambini ed i pony

Gli organizzatori del palio di Legnano  annunciano di volere far scendere in pista pony e mini fantini.
La decisione degli organizzatori del palio di Legnano di far disputare la cosiddetta Provaccia anche ai bambini in sella ai pony (leggi conferenza stampa), dimostra come la “tradizione” più volte evocata per giustificare lo sfruttamento dei cavalli, in realtà sia solo una scusa: ciò che conta è creare spettacolo e attirare persone e soldi.
L’uso degli animali nei palii è anacronistico e la maggior parte degli italiani lo considera superato, anche e soprattutto alla luce dei tanti incidenti che hanno provocato la morte di cavalli, sacrificati in nome del divertimento. Anche Legnano dovrebbe considerare questo cambiamento, invece di rilanciare con iniziative altamente diseducative come questa: far correre bambini tra i 9 e i 12 anni significa insegnare loro a usare gli animali, piuttosto che conoscerli, comprenderli e rispettarli.
L’Italian Horse Protection ha lanciato da mesi la campagna NOPALIO, sostenuta da moltissime associazioni italiane e straniere, per chiedere il divieto di uso degli animali nei palii: è in corso la petizione su www.nopalio.it
www.horseprotection.it
 

  1. Avatar

    Ho firmato la petizione… speriamo…

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti