Per tutelare la salute pubblica più tasse sullo zucchero.

Stiamo parlando della legge già attuate nel Regno Unito che tassa le bevande zuccherate per cercare di indebolirne il consumo. In Italia verrà introdotta dal prossimo ottobre, sarà davvero efficace per tutelare la salute pubblica?

Da un articolo su osservatorio veganok.com abbiamo scelto di condividere dubbi e perplessità su una scelta legislativa così importante.

Dal 6 aprile 2018 è in vigore nel Regno Unito la cosiddetta tassa sullo zucchero (SDIL), con l’obiettivo di incoraggiare i produttori a cambiare le ricette delle bevande analcoliche zuccherate e a ridurne così il contenuto di zucchero – diventando esenti dalla tassazione. L’intento, come suggerito dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) è quello di ridurre l’obesità (specialmente infantile) e le condizioni patologiche a essa correlate quali diabete e malattie cardiache.

CONTINUA ARTICOLO SU Osservatorio VEGANOK Magazine

 

 

  1. Quanto una legge da risultati positivi, e’ chiaro che anche gli altri parsi debbano applicarla il prima passibile. Staremo a vedere cosa accadrà in Italia.

    Reply
  2. Avatar

    Lo zucchero è dappertutto.. I cibi industriali e le bibite gassate ne sono pieni. Una tassa sullo zucchero speriamo possa effettivamente portare le aziende a trovare nuove alternative a questo ingrediente che è nocivo per la salute. Betty

    Reply
  3. Più tasse a garanzia della salute pubblica?! Tipo come per le sigarette. Ora non voglio paragonare le due cose. Ma tipo vietare le cose gravi.

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti