Piccoli tesori blu: 12 ricette con i mirtilli

Piccoli tesori blu-viola: stiamo parlando dei mirtilli, un superfood formato mini che possiede un’enorme ricchezza di vitamine, sali minerali e antiossidanti al suo interno. Abbiamo selezionato 12 tra le migliori ricette di VeganBlog con questi magnifici frutti.

Complici i primi acquazzoni e le prime perturbazioni, soprattutto sui rilievi montani, la Natura ci regala dei piccoli tesori blu: ricchi di vitamine, antiossidanti e sali minerali ed estremamente salutari, nonché deliziosi. Sì, stiamo parlando dei mirtilli: un frutto tanto piccolo in dimensioni quanto ricco in principi naturali benefici…e gustosissimo! Scopriamo le sue proprietà e come sfruttarle con 12 ricette dal più grande “catalogo” digitale di ricette vegan d’Italia, VeganBlog.it.

Il mirtillo (Vaccinium Myrtillus) è una pianta appartenente alla famiglia delle Ericace, piccolo arbusto alto da pochi a 50-100 cm , i frutti hanno l’aspetto di bacche, ma in realtà sono false bacche (come le banane e i cocomeri) perché si originano da sepali, petali e stami, come habitat preferisce gli strati montani submontani ma tendenzialmente si adatta anche ad altri luoghi. Di questa magnifica pianta si utilizzano più droghe (o parti) dalle bacche alle foglie, è un vero “superfood” e ora vediamo il perché.
Le bacche del mirtillo nero contengono acidi organici (malico, citrico ecc.), zuccheri, tannini, pectina, vitamine A, C ,B e i fondamentali glucosidi antocianici, le cosiddette antiocianine, le quali oltre a dare al frutto il suo  colore, riducono la permeabilità dei nostri capillari e rafforzano la struttura del tessuto connettivo, che sostiene i vasi sanguigni, migliorandone l’elasticità e il tono, rendendoli particolarmente adatti al trattamento dei disturbi circolatori, nei casi di fragilità capillare, e a carico della retina.
Le antocianine sono capaci di inibire l’attività di alcuni enzimi che distruggono il collagene e i tessuti elastici dei capillari e dei vasi del sistema circolatorio periferico, favoriscono e aumentano la velocità di rigenerazione della porpora retinica degli occhi, essenziale per la visione in condizioni di scarsa luminosità.

I pregi nutritivi del mirtillo derivano anche dalla presenza di vitamina A e C ma anche di vitamine B1, B2, PP e di sali minerali  (calcio, fosforo, ferro, sodio e potassio) che conferiscono alle bacche un’azione antiossidante. Questi principi, assieme agli antocianosidi, inibiscono la formazione dei radicali liberi, responsabili dell’ossidazione delle particelle di colesterolo LDL.
Le foglie del mirtillo meritano una menzione a parte, contengono tannino, glucosidi flavonoidi e glucochina, sostanza che abbassa il contenuto di glucosio nel sangue, pertanto consigliate a chi soffre di diabete, in quanto in grado di ridurre le dosi di farmaci per via orale o quelle di insulina. I pigmenti che determinano il colore dei mirtilli, secondo gli scienziati, sarebbero responsabili dell’inattivazione dei batteri causanti  diarree infantili e  infezioni renali negli adulti. L’uso del mirtillo è indicato in tutti i casi di degenerazione della retina, compresa la retinopatia diabetica.

I mirtilli esplicano un ruolo fondamentale nel trattamento di disturbi circolatori come le vene varicose, le emorroidi e la fragilità capillare.
Il mirtillo con le maggiori proprietà curative è quello viola-bluastro, il mirtillo rosso è più diuretico e rinfrescante (coltivato perlopiù nei paesi anglofoni).
Il mirtillo gigante (la varietà più largamente coltivata), grosso il doppio della varietà selvatica, ha la proprietà di impedire ai batteri di attaccarsi alle cellule e previene efficacemente le infezioni delle vie urinarie. Le molteplici virtù di questa bacca sono inoltre un incentivo per i camminatori “pigri” a percorrere i boschi e cercare nel sottobosco queste piccole bontà.

Pare che inoltre i mirtilli non siano solo buoni per la salute fisica, ma anche per quella mentale: uno studio, condotto presso la Florida State University di Miami e pubblicato sul Journal of the Academy Nutrition and Dietetics, ha esaminato gli effetti di una alimentazione ricca di mirtilli. Lo studio ha evidenziato come mangiare mirtilli fa aumentare i livelli di serotonina, l’ormone che regola positivamente l’umore. Secondo gli scienziati i mirtilli provocherebbero un effetto simile a quello di una terapia farmacologica anti-ansia.

Una porzione da 100g di mirtillo gigante contengono circa 57 kcal, 93% circa di carboidrati, 4% di proteine e 2% di grassi. Versatili in cucina, seppur preferibili freschi e di stagione, mantengono inalterati i valori nutrizionali anche nella forma congelata/ surgelata (visto il breve periodo di maturazione).

Se è vero che sono già ottimi da mangiare così come sono, meglio se direttamente colti dalla pianta, o aggiunti a yogurt vegetali, è anche vero che sono molteplici i modi in cui usarli, anche per piatti non dolci. Ecco quindi 12 ricette da VeganBlog.it!

Dolcezza estiva

Una Torta ai mirtilli dal sapore delicato e fragrante, un pò crostata, un pò cheesecake, che racchiude tutta la freschezza dei mirtilli di fine estate. Per realizzarla basta utilizzare lo stesso procedimento dello “yogurt colato” spesso usato in molte ricette salate.

Piccoli, colorati e deliziosi

Avete ospiti che proprio non ne vogliono sapere della vostra scelta vegan? Bambini particolarmente schizzinosi a cui non è facile far mangiare qualcosa? Abbiamo la soluzione: questi Mini muffin ai frutti di bosco sfiziosi e naturali, sono esteticamente irresistibili e a prova di onnivoro!

Kanten mirtillosi

Per non rinunciare al gusto anche se si è a dieta o in un periodo detox, provate con questa ricetta: il risultato sono delle allegre gelatine vegetali di frutta con dolcificanti naturali, da consumarsi fresche di frigo.

Il buongiorno è viola

Se il buongiorno si vede dal mattino, questa Smoothie bowl ha il potere di mettere lo sprint e l’allegria a chiunque, grazie ai suoi colori e alla sua carica di vitamine!

Mirtilli…in gelato

Molto spesso troviamo nelle gelaterie artgianali, tra le poche opzioni vegane, il gelato ai mirtilli. Questa ricetta, specialmente se fatta con mirtilli freschi, non teme i paragoni con il miglior gelatiere!

Insalata verde-blu

Per gustare le loro proprietà al massimo, niente di meglio di una Insalata detox con germogli e, ovviamente, mirtilli giganti. Perchè chi l’ha detto che la frutta non si può mangiare in insalata?!

Cupcakes a sorpresa

Qualcuno ha detto “cupcakes”? In questa ricetta il gusto del cioccolato fondente abbraccia la freschezza dei mirtilli: con un frosting leggerissimo ma cremoso grazie alla presenza di avocado, sono l’ideale anche in queste giornate ancora afose.

Un mare blu-viola

Questa Crostata ai mirtilli è l’ideale per chi sogna il mare ma è ancora in città: fresca, praticamente senza zucchero al di fuori di quello naturale della frutta, e con delle coreografiche “onde” di pasta che, unite al colore blu di questi deliziosi frutti, ricordano le onde di una distesa infinita d’acqua marina.

E se li usassimo secchi?

In questo Orzotto dolce salato, si usano i mirtilli rossi secchi: conservano molte proprietà anche dopo l’essiccazione, e verranno aggiunti insieme agli altri ingredienti a freddo nella preparazione, così da non perderne le proprietà.

Mirtilli…in salsa

E se li usassimo sull’insalata? Il gusto dei mirtilli si accompagna molto bene al fresco-salato delle insalate estive: perchè non provare questa Glassa al mirtillo per la prossima insalata?

Dolcezza al latte (di soia)

Un budino di latte di soia dal procedimento davvero semplice e con pochissimi ingredienti e una gustosa crema di mirtilli ad accompagnare.

E…pure nella pasta?!

Sembra strano ma è vero: il succo di mirtillo, oltre ad essere un’ottima bevanda rinfrescante, oltre che molto salutare, è un perfetto colorante naturale che può servire all’uopo ogni qual volta si desidera una colorazione violacea-bluastra alle nostre preparazioni. In questa ricetta, gli Gnocchi Tricolori, il succo di mirtillo insieme alla rapa rossa è utilizzato come colorante rosso-violaceo, insieme agli spinaci per il verde e allo zafferano per il giallo.

 

 

 

 

 

 

  1. Avatar

    Sono proprio i pregi nutritivi del mirtillo che mi spingono a consumarne sempre… mi avete fatto venir voglia di una torta dolce/salata corro a curiosare tra le ricette di Veganblog e mi invento qualcosa con quel che ho in casa… BUONA DOMENICAAAAA!!!

    Reply
  2. Per chi ama piatti semplici e anche particolari , questo frutto di è rivelato
    davvero interessante

    Reply
  3. Avatar

    Io li adoro! Sono tra i miei frutti preferiti!! ❤️

    Reply
  4. Avatar

    Ma tutti si possono iscrivere a VeganBlog?

    Reply
  5. Avatar

    Ci sono moltissimi prodotti in commercio a base di mirtillo come protezione delle vie urinarie ad esempio in caso di cistiti. Molto efficace.

    Reply
  6. Avatar

    Ho risolto un grandissimo problema di dermatite grazie ai mirtilli. Sono frutti preziosi troppo spesso sottovalutati. Non sapevo che si potessero realizzare così tante ricette.

    Reply
    • Avatar

      Anche io, nel 2012 soffrivo di gastriti e ho risolto grazie al cambio di alimentazione, ogni mattina a stomaco vuoto un bel bicchiere di succo di mirtillo.

      Reply
  7. Avatar

    Spesso mi hanno dato problemi di intolleranza. Qualcuno sa spiegarmene i motivi ?
    O sa dirmi a chi dovrei rivolgermi per saperne di più ?
    Grazie

    Reply
    • Cara Loretta,
      su questo problema come Redazione non possiamo risponderti, ma ti invitiamo a consultare un medico o nutrizionista, meglio se sensibile e informato sulla nutrizione vegetale. A questo proposito, puoi cercare un professionista accreditato VEGANOK vicino a dove abiti sul sito http://www.veganok.com o consultare l’elenco dei professionisti della salute associati ad Associazione Vegani Italiani Onlus. Siamo sicuri che troverai una soluzione al tuo problema!

      Reply
  8. Avatar

    Sì è vero: buonissimi, preziosi e costosi. Per farci una torta ne serve una quantità tale che il costo diventa troppo elevato. È una coccola che ci si concede raramente

    Reply
  9. Avatar

    Dove si trovano freschi?

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Skip to toolbar