Polmoniti in Olanda: nuova malattia zoonotica? Essere Animali ci racconta cosa succede

Questa non sarebbe la prima volta che gli allevamenti di capre olandesi vengono colpiti da una malattia zoonotica: tra il 2007 e il 2010 un’epidemia di febbre Q aveva già fatto delle vittime.

In Olanda è emersa una nuova malattia zoonotica che colpisce l’essere umano. Non bastava il Covid-19 e l’Aviaria a terrorizzare il mondo, ma ecco nuove malattie che fanno capolino nel mondo degli umani partendo da quello degli animali.

Su Essere Animali si legge:

Questa non sarebbe la prima volta che gli allevamenti di capre olandesi vengono colpiti da una malattia zoonotica: tra il 2007 e il 2010 un’epidemia di febbre Q ha ucciso 95 persone e si stima che ne abbia infettate circa 50 mila. Per tentare di fermare la diffusione del virus, il governo ha ordinato l’abbattimento di decine di migliaia di capre allevate in 55 stabilimenti del Paese e ha lanciato un programma annuale di vaccinazione degli animali. Per questo motivo, gli esperti sono spinti a escludere che gli attuali casi di polmonite siano da ricondurre alla febbre Q.

Il batterio responsabile della febbre Q colpisce soprattutto gli ovini — capre e pecore quindi —  ma anche bovini, cani, gatti ed esseri umani. Gli allevatori sono ovviamente più a rischio di contrarre la malattia perché il contagio nelle persone avviene tramite il contatto con i fluidi corporei degli animali infetti, oppure respirando le particelle di terra e fieno dove hanno riposato questi animali. I sintomi negli esseri umani sono quelli di una normale influenza, ma si può anche essere asintomatici. 

Leggi l’articolo completo:

Polmoniti in Olanda: potrebbe essere una nuova malattia zoonotica

 

Sostieni anche tu la libera informazione!

Scegli per i tuoi acquisti prodotti certificati VEGANOK e invita i tuoi conoscenti a fare lo stesso.
Solo con la partecipazione di tutti potremo fare la differenza per la salvaguardia del pianeta.

  1. Gian Maria Cavalieri 30 Gennaio 2021, 8:34 am

    Continuiamo pure a violentare la natura e i suoi abitanti non umani. Questo è il risultato.

    Reply
  2. Senza parole..

    Reply
  3. Così come sono vietati gli assembramenti fra esseri umani affinché si cerchi di evitare la diffusione del contagio del Covid 19,nello stesso modo dovrebbero essere vietati gli assembramenti di animali da allevamento,covo di nascita di virus…

    Reply
  4. E ancora non si parla seriamente come a diffondere i virus che stanno mettendo un mondo in ginocchio sia sempre legati a zoonosi che si potrebbero controllare eliminando in primis lo sfruttamento animale! Che tristezza!

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti