Proiezione di “Un altro mondo” di Thomas Torelli: un successo!

Giorno 23 Gennaio 2019 la proiezione di “Un altro mondo” ha fatto sold out! Una partecipazione massiccia che ha visto il teatro riempirsi senza neppure una sedia vuota.


L’evento è stato organizzato da Massimiliano Diaco presidente di Alimentiamo la Salute e responsabile di VEGANOK Alimentimao la Salute, programma vegan in onda su veganok.tv, con la supervisione di Valentina Brugnettini, responsabile eventi per l’associazione. Grazie anche al patrocinio gratuito del Comune di Cattolica il tutto ha avuto più successo, tant’è che il Vice Sindaco e la giunta comunale che hanno preso parte alla serata hanno pensato a possibili coinvolgimenti futuri del comune per eventi di diffusione della consapevolezza.

Alla fine dello spettacolo ha preso parte alla serata, tramite collegamento live, il regista Thomas Torelli (membro del comitato etico di AssoVegan) con il quale il pubblico ha interagito con tante domande, curiosità e complimenti per il lavoro svolto.

A dare il Benvenuto ai partecipanti è Massimiliano Diaco che ha proiettato la storia del Padre, guarito da un tumore al cervello, famoso caso perché Le Iene, programma televisivo di Mediaset ha dedicato al caso un servizio di indagine.

Ma adesso conosciamo meglio la trama del film per chi non l’ha ancora visto e che invitiamo a vedere…

L’umanità sta attraversando un periodo di “crisi” profonda in cui cresce il desiderio di vedere dei cambiamenti nel mondo. Siamo pronti?
Ci piace il mondo in cui viviamo oggi?
Quali sono le sue contraddizioni?
Come possiamo migliorare?
Siamo sicuri che siamo il popolo più evoluto che sia mai vissuto su questa terra?
Esiste una relazione tra ciò che ci accade e quello che pensiamo?

Se è così, possiamo modellare la realtà e farla funzionare a nostro favore?

Che tipo di mondo vorresti?

Un altro mondo vuole essere un documentario illuminante e rivelatore, che si occupa di grandi questioni legate al nostro futuro possibile. A partire dal presente, l’analisi va indietro nel tempo alla ricerca di civiltà come i Maya e i nativi americani che si sono sviluppate in modo diverso ma dalle quali abbiamo molto da imparare; società sterminate da noi in nome dello “sviluppo” e della “modernizzazione”, ma che oggi vengono prese da esempio per insegnarci molto su noi stessi, sul nostro presente e sul futuro che ci stiamo costruendo.

Questi antichi popoli, anche se a migliaia di chilometri di distanza e in momenti diversi della storia, sono simili non solo nel loro modo di rapportarsi con la natura, con l’altro e con il cosmo, ma soprattutto perché la loro visione del mondo “illuminata” anticipa ciò che alcuni scienziati UN ALTRO MONDO 5 contemporanei hanno a lungo sostenuto: tutto è vivo e interconnesso. I Maya si salutavano l’un l’altro con il detto tradizionale In Lak’ech, che significa “Io sono un altro te stesso” o “Io sono te, tu sei me”. Oggi, la scienza moderna e la fisica quantistica hanno confermato che, in effetti, tutto nell’universo è energia e che non vi è separazione tra l’osservatore e ciò che viene osservato.

Tutto è collegato, tutto è vivo e quindi tutto vibra. L’acqua, esposta a stimoli diversi, come le emozioni umane, le parole o anche la musica, risponde alle vibrazioni, si trasforma e comunica formando bellissimi cristalli. (dalla ricerca del Dr. Masaru Emoto, il ricercatore giapponese che abbiamo avuto onore di intervistare nel suo ufficio a Tokyo).

Una verità sorprendente che rivela la nostra naturale capacità di modellare la realtà. L’universo ed i principi scientifici della fisica quantistica affermano che l’uomo è una creatura perfetta che potrebbe essere andato fuori strada a causa di uno stile di vita imposto da un sistema di valori che in realtà non gli appartiene. Capire come e perché questo è accaduto e che cosa possiamo fare a questo proposito è l’idea che si nasconde dietro il nostro documentario.

Forse ora, travolti da questa crisi finanziaria e sociale globale senza precedenti, ci stiamo muovendo in una direzione diversa. I venti del cambiamento sono su di noi e una nuova Era di consapevolezza deve iniziare. È come se l’uomo finalmente risvegliasse la sua vera identità, la sua naturale capacità di creare la propria realtà, abbandonando lentamente il dualismo mentecorpo che caratterizza gran parte del pensiero moderno. Questa nuova umanità cosciente sta finalmente mettendo in discussione l’idea di sviluppo, l’idea che i progressi della tecnologia, della scienza, e l’organizzazione sociale producano automaticamente un miglioramento della nostra condizione. Questa frattura ci sta facendo riscoprire le nostre origini ancestrali e antichi sentimenti, dove la felicità non è associata alla materia ma allo spirito. È tempo per noi di “vivere” questa consapevolezza, come i nostri antenati hanno fatto tanti anni fa. Il momento è arrivato, un altro mondo è possibile.

Questi alcuni dei pensieri lasciati dai partecipanti all’evento a conslusione della serata.

  1. Fantastica iniziativa, dal piccolo paese, alla grande città, tutti dovrebbero aiutare la diffusione di questo meraviglioso film. Complimenti a Massimiliano Diaco per questo importante successo, avanti così!

    Reply
  2. Davvero una bella iniziativa! Complimenti al team di Alimentiamo la Salute per l’impegno!

    Reply
  3. Avatar

    Si puó vedere online?

    Reply
  4. Che meraviglia! Vedere il teatro pieno riempie anche il cuore di speranza! A Massimiliano e a tutta l’organizzazione complimenti! Forza e avanti tutta!

    Reply
  5. Complimenti all’organizzazione di questo evento

    Reply
  6. Compimenti al regista Thomas Torelli per questo lavoro e per tutti gli altri che hanno seguito e che stanno seguendo
    Il suo impegno è lodevole
    AssoVegan è davvero orgogliosa di avere una persona come lui , membro del comitato etico !
    Compimenti a Massimiliano per aver scelto di realizzare questo evento e per essere riuscito a coinvolgere e far presenziare tanto publico

    Così si opera perbil cambiamento!

    Reply
  7. Avatar

    Salve come ha fatto ad organizzare questo evento ?
    Come ha avuto il film ?

    Sarei interessata anche io a proporre un progetto di questo tipo

    Grazie

    Reply
  8. Bellissimo! Lo consiglio a tutti e… Thomas persona stupenda!

    Reply
  9. Avatar
    Roberto Fiorillo 27 January 2019, 12:36 am

    Credo che questo film debba esseee proiettato nelle scuole .
    È stato già fatto un progetto in tal senso !?
    Se vogliono sopravvive, le nuove e fute generazione dovranno prendere atto e comprendere e nella scuola faemate ed infornare in tal senso
    , dovrebbe essere d’obbligo.

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Skip to toolbar