Stasera Pizza! Tre idee da Veganblog.it!

La storia della pizza, pietanza divenuta icona della qualità e genuinità dello street food italiano, è legata indissolubilmente alla storia del pane e dell’arte della panificazione.

Bisogna arrivare fino al 1700 d.C., secolo in cui avviene l’importazione dal Perù di uno dei fondamenti culinari di tutta la nostra cucina: il pomodoro. La versione più nota sulla nascita della pizza margherita parla delle avventure del pizzaiolo Raffaele Esposito presso la corte dei Savoia negli ultimi anni del 1800, dove la regina Margherita rimase estasiata nell’assaggiare la pietanza che poi prenderà il suo nome.

Ma se un tempo la pizza e soprattutto la margherita era possibile solo con mozzarella di latte di mucca oggi sappiamo benissimo che finalmente non è più così! Esistono infinite varianti vegan di pizze buonissime!

Da veganblog.it abbiamo scelto tre idee per voi!

 

Pizza di Patate senza Lievito

Ingredienti:
500 g patate rosse
70 g farina “0”  (farina di riso per la versione senza glutine)
polpa di pomodoro
verdure (io ho utilizzato spinacino, peperoni,zucchine e funghi)
yogurt di soia senza zucchero e senza aromi
pepe nero
olio evo
sale

Procedimento QUI!

 

Pesto pizza

Ingredienti per la pasta:
300 ml di acqua
sale
20 g di lievito di birra
3 cucchiai di olio evo
500 g di farina T1

Ingredienti per il pesto:
spinaci freschi
aglio
mandorle
noci
sale, pepe
olio evo

Ingredienti per la farcitura:
asparagi
ravanelli
pomodorini
aglio
cipolla
capperi
foglie di spianci
olive nere
sale
olio piccante
formaggio vegan Madorella 3 gusti alle erbe

Procedimento QUI!

 

Pizzette SeRa

Ingredienti:
203 g di sedano rapa (kcal 54.81, kcal 27/100 g)
66 g di passata di pomodoro Antonella (kcal 21.78, kcal 33/100 g)
15 g di cipolla rossa (kcal 3.9, kcal 26/100 g)
30 g di peperoni sottaceto (kcal 4.8, kcal 16/100 g)
14 g di olive nere (kcal 43.54, kcal 311/100 g)
20 g di capperi sottaceto (kcal 5, kcal 25/100 g)
1 g di lievito alimentare (kcal 3.54, kcal 354/100 g)
3 g di green chili (kcal 1.2, kcal 40/100 g)
olio di sesamo puro qb
origano qb

Procedimento QUI!

 

In assoluto la pizza è uno dei cibi più consumati e diffusi al mondo, in tutte le sue innumerevoli varietà, e la sua valorizzazione come Patrimonio dell’Umanità da parte dell’UNESCO ne è solo l’ultima conferma.

  1. E non dimentichiamo la più pizza di tutte le pizze… la Marinara. Naturalmente Vegan.

    Reply
  2. Evviva la pizza!
    Io non sino una grande consumatrice ma la sensazione di festa che trasmette mangiare la pizza non ha eguali !

    Reply
  3. Avatar

    non sono vegano ma ho assaggiato la pizza vegana in un locale qui vicino e devo dire che era buona e leggera e non mi ha appesantito e neanche dato bruciori di stomaco come a volte mi accade con le pizze normali.

    Reply
  4. Adoro la pizza! È un alimento anche molto comodo per far festa velocemente! 😋

    Reply
  5. Bellissima ricetta, piena di colori e gusto, da provare immediatamente!!!!
    I pizzaioli dovrebbero imparare a fare pizze così colorate, sane e per tutti, perché spesso trovi nel menù sempre le solite pizze dove ovviamente ingredienti di origine animale non mancano mai…

    Reply
  6. Ma senza la pizza la vita cos’è?!
    L’aspetto più interessante è il recupero di farine da grani antici che stanno prendendo sempre più piede e ci consentono di gustare questa prelibatezza senza dimenticare il nostro benessere

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Skip to toolbar